Terme "Bruno Marazzita"
...dopo circa un secolo di varie vicissitudini umane, di passaggi di proprietà e di cambi di gestione ...lo stabilimento termobalneare di Galatro tornava ad essere di proprietà del comune grazie all'opera instancabile del Sindaco Bruno Marazzita... Anche il nuovo palazzo delle Terme è stato ideato e voluto dall’amministrazione con a capo il Sindaco Bruno Marazzita ... che resterà nella storia di Galatro come il più importante ed il più rappresentativo amministratore di tutto il secolo appena concluso ...  il Sindaco Bruno Marazzita disinteressato e coraggioso “difensore civico”.

 

 

 

 

 

VII Incontro Mondiale Famiglie, Milano, 2012: «La Famiglia: il lavoro e la festa» :
DISCORSI BENEDETTO XVI

Sito ufficiale www.family2012.com
 

 

 

 

Benedetto XVI

> Libano, 14-16.09.12

> VII Incontro Mondiale Famiglie, Milano, 1-3.06.12

> Assemblea CEI: Il dono prezioso della fede, 24.05.12

> Arezzo: Nuovo sapore all'intera società civile, 13.05.12
> Educare i giovani alla giustizia e alla pace, 12.01.12
> Laici, cioè cristiani
, 25.11.11
>
In Calabria
9.10.11

> In Germania, 22-25.09.11
Brani scelti

> XXVI Giornata Mondiale della Gioventù, Madrid (Spagna), 18-21.08.11 

> B16 - XXVI Giornata Mondiale Gioventù: L'uomo è veramente creato per ciò che è grande , 06.09.10

> B16 in Gran Bretagna 16-19.09.10

> B16 a Torino  2.05.10

> B16, REGINA CÆLI,  Piazza San Pietro,  16.05.2010

> B16 ai Cattolici D'Irlanda, 19.03.10

> Più grande del peccato , Tracce, Aprile 2010

> Quei peccati dei preti, ferita profonda bisogna tornare alla lezione di Cristo, J. Carron La Repubblica, 4.04.10

 

 

Giuliano Ferrara

RADIO LONDRA

 

 

 

Why not

> Fango. Quando la macchina va in panne
Intervista ad Antonio Saladino, il principale indagato, la «nuova Tangentopoli» italiana risoltasi in un clamoroso flop 29.10.10

> Perché De Magistris non ci crede più
Il giornalista del Corriere sedotto e abbandonato dal giustiziere di Catanzaro rievoca la sua misteriosa metamorfosi. «Iniziata in campagna elettorale» 29.10.10
> Una Bufala finita nel nulla02.03.10
>L’accusatore finisce sotto accusa 16.03.10
 

 

 

 

 

 

 

 

Pellegrinaggio Papa BXVI
in Terrasanta,
8-15 Maggio 2009

Il programma

Servizi di Tempi.It

Servizi di Avvenire

Brani dei discorsi

 

 

 

 

Zibaldone

 

 Editoriale

 

 

 
 In evidenza

 

 

   

Domenica 21 Agosto 2016

   

Vincenzo La Gamba


La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Verranno da oriente a occidente e siederanno a mensa nel regno di Dio» New York, La Liturgia di Domenica 21 Agosto 2016, XXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone
 

La verità e la menzogna abbiano lo stesso sapore?,  Domenica 21 Agosto 2016
In uno dei quaderni in cui vent'anni fa commentavo san Giovanni, ho copiato un brano di Lanza del Vasto che denuncia
<< chi fa della verità un argomento di curiosità,
delle cose sacre un oggetto di piacere,
della pratica ascetica un'esperienza interessante;
chi sa dividere se stesso,
ricominciare daccapo,
vivere più vite in una sola;
chi ama sia il pro sia il contro,
trova che la verità e la menzogna abbiano lo stesso sapore,
chi a furia di mentire dimentica di mentire e inganna se stesso;
l'uomo d'oggi insomma,
che s'interessa superficialmente di tutto,
capovolge tutto,
cambia idea su tutto;
l'uomo a noi più vicino,
quello che conosciamo meglio.
Sarei forse io, Signore?>>
Le parole <<sarei forse io, Signore?>> sono quelle che mormorano i discepoli quando Gesù dice che uno di loro lo tradirà.
Nell'abbozzare questo ritratto, Lanza del Vasto ha in mente Giuda, non Luca.
Ma quando l'ho copiato,
mi sembrava avesse in mente me.
Emmanuel Carrère

(cit. in "Il Regno" pag.318 ed, Gli Adelphi €14)

 

 

 

 

Domenica 14 Agosto 2016

   

Vincenzo La Gamba


La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Non sono venuto a portare pace sulla terra, ma divisione» New York, La Liturgia di Domenica 14 Agosto 2016: - XX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C).  ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA (Messa della Vigilia)

 

Memorare, di Pino Mulone
 

Ma insomma, alla fin fine, lei è cristiano o no?. Domenica 14 Agosto 2016
Ho idea che quando questo libro uscirà qualcuno mi chiederà:
<<Ma insomma, alla fin fine, lei è cristiano o no?>>
[...]
Potrei giocare d'astuzia, dire che se ho sudato sette camicie su questo libro è proprio per non dare una risposta.
Per lasciarla in sospeso, per rinviare tutti a quella domanda.
Sarebbe proprio una cosa da me.
Ma preferisco rispondere.
No.
No, non credo che Gesù sia risorto.
Non credo che un uomo sia tornato dal mondo dei morti.
Ma il fatto che lo si possa credere, e che io stesso l'abbia creduto, mi intriga, mi affascina, mi turba, mi sconvolge - non so quale sia il verbo più adatto.
Scrivo questo libro per non pensare, ora che non ci credo più, di saperne più di quelli che ci credono e di me stesso quando ci credevo.
Scrivo questo libro per cercare di non essere troppo d'accordo con me stesso.
Emmanuel Carrèr

(cit. in "Il Regno" pag.244 ed.Gli Adelph €14)

 

 

 

 

Domenica 7 Agosto 2016

   

Vincenzo La Gamba


La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Anche voi tenetevi pronti» New York, La Liturgia di Domenica 7 Agosto 2016, XIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone
 

Il cristianesimo è un avvenimento - qualcosa di accaduto, che accade, Domenica 7 Agosto 2016
Il cristianesimo è un avvenimento - qualcosa di accaduto, che accade - :
questa è l'insostituibile categoria che ne definisce la natura. (...)
Non è una produzione dialettica, ma la notizia di qualcosa che c'è: un avvenimento un fatto. L'annuncio di tale Fatto coincide con l'annuncio di un cambiamento: un cambiamento dell'uomo, che all'uomo è impossibile, tanto da chiamarsi <<miracolo>>. (...) Il cristianesimo è un avvenimento (annuncio e miracolo) profondamente razionale, perchè permette l'esperienza di un potenziamento dell'umano che ne costituisce la verifica: l'uomo si sente più certo e limpido nella ragione della vita, e più libero, cioè più capace e più pieno di energia nell'aderire all'essere.
Luigi Giussani, (cit. in "Un avvenimento di vita cioè una storia" pag.158 ed. Il Sabato)

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

I DELITTI NELLA CAMERA CHIUSA

Posted: 02 Aug 2016 08:00 AM PDT

I delitti nella camera chiusaLe prove sono schiaccianti: l’indagine su un delitto commesso in una camera chiusa dall’interno, o comunque in un ambiente circoscritto, rappresenta la quintessenza del giallo classico. E appunto in questi spazi delimitati, divenuti scena del crimine, si muovono investigatori vecchi e nuovi, maschere che richiamano i celebri detective del passato e volti originali come l’inquisitore Corrado da Tours o don Gaetano Alicante. Tutti alle prese con rebus apparentemente insolubili, con misteri che travalicano i confini della ragione, con assassini dotati di un’astuzia diabolica. E che il palcoscenico si collochi nel lontano Medioevo, nel ventennio fascista o in epoca attuale, dalla Sicilia all’India britannica al Giappone, tra biblioteche spettrali e party dell’alta società, non cambia la sostanza: un duello d’intelligenze tra il colpevole e chi gli dà la caccia. Sta a dimostrarlo questa collezione di casi da manuale, capaci di rinnovare con maestria l’eterna sfida dell’enigma in attesa di una soluzione.

 

 

PADRONEDELMONDO
Posted: 05 Aug 2016 06:40 AM PDT
I regimi ideologicamente atei hanno teso all’eliminazione totale della Chiesa. Quelli laicisti, invece, hanno solo inteso asservirla allo Stato. Cioè, a quanti in quel momento comandavano. Costoro, coerentemente col loro agnosticismo, si limitavano a combattere gli aspetti «inutili» della Chiesa (gli ordini contemplativi) e quelli «dannosi» (per loro; l’insegnamento in primis). Lasciavano in piedi solo la «carità», cioè l’assistenza gratuita purché «senza oneri per lo Stato». I teologi progressisti lo sanno, ed è per questo che offrono un modello di Chiesa «accettabile» e pure depurata preventivamente di ogni eventuale dissenso. Così, il Padrone del Mondo bensoniano potrà risparmiarsi anche le bombe.

 

 

 

Domenica 31 Luglio 2016

   

Vincenzo La Gamba


La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Quello che hai preparato, di chi sarà?» New York, La Liturgia di Domenica 31 Luglio 2016, XVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone
 
 

Non ci fa paura nulla. Nemmeno la crisi della Chiesa. Non ci fa paura nulla. Domenica 31 Luglio 2016
Nemmeno la crisi della Chiesa.
Il cardinal Giacomo Biffi mi raccontava una sua scoperta che non mi ha trovato - devo dirlo - impreparato.
E cioè che il cristianesimo non è una religione ma un evento:
incarnazione, morte e resurrezione di Gesù Cristo.
E Biffi diceva: un evento non può andare in crisi: c'è.
(...)
Kafka dice nel suo Diario:<< Anche se la salvezza non viene, voglio però esserne degno ad ogni momento>>.
(...)
Siamo stati scelti solo per questo, per la missione.
Che questa salvezza, che è la persona di Cristo, possa essere incontrata.
Luigi Giussani

(cit. in "Un avvenimento di vita cioè una storia" pag.107 ed. Il Sabato)

 
 

 

 

 

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

PADRELARDO

Posted: 30 Jul 2016 08:29 AM PDT

Leggo sulla newsletter “Une minute avec Marie” che Werenfried Van Straaten, detto Padrelardo e fondatore dell’Aiuto alla Chiesa che soffre, una volta ebbe a sbottare: «Più grave del misfatto dello squilibrato che qualche anno fa ha sfregiato La Pietà di Michelangelo a colpi di martello è il vandalismo spirituale dei professori di religione e dei pastori che mutilano la Madre di Dio nel cuore dei fedeli, la privano del suo splendore, smorzano la sua gloria, allontanano da lei i suoi figli e soffocano cosi il dolce fruscio delle Ave Maria, per il mondo. L’immagine di Maria è mutilata da coloro che la privano sornionamente del suo titolo glorioso di ‘Madre di Dio’, poiché per loro Cristo non significa nulla più che Buddha, Maometto o Marx. La sua gloria è soffocata da coloro che passano sotto silenzio la sua Immacolata Concezione –la preservazione dal peccato originale dal primo momento della sua esistenza– poiché non credono più al peccato originale. Maria è privata del suo splendore da questi teologi che impunemente negano la sua verginità e qualificano Giuseppe come padre naturale di Gesù, aprendo in tal modo la via a quel disgraziato prete che ha osato dire dall’alto del pulpito che ‘Maria era una donna come le altre…’».

 

MPS

Posted: 25 Jul 2016 08:28 AM PDT

Avete visto il video, ripreso da una telecamera di sorveglianza, del “suicidio” del funzionario del Monte dei Paschi di Siena? Esterno notte: piomba a terra dall’alto un corpo in camicia, atterra di spalle, alza le braccia un momento e spira; subito, due uomini si avvicinano camminando tranquillamente, uno di loro si china con noncuranza sul morto e, con la stessa nonchalance, i due se ne vanno. Infatti, ci sono indagini in corso perché la vedova non crede al suicidio e, a quanto pare, anche la magistratura ha qualche perplessità. La cosa strana è che i “dubbi” su Yara, Cogne, Perugia eccetera tengono banco tutte le sere su tutte le reti italiche per anni. Questo video, invece, è comparso su una televisione americana. Boh.

 

 Sui bombardamenti degli ospedali di Aleppo molte imprecisioni e omissioni
  http://www.lplnews24.com/2016/07/sui-bombardamenti-degli-ospedali-di.html

 REFERENDUM COSTITUZIONALE/ Bertinotti: vincerà il Sì, lo vuole la troika. Ma i cattolici… martedì 31 maggio 2016 REFERENDUM COSTITUZIONALE 2016. "Siamo di fronte a un processo di desertificazione della democrazia in Europa. E il referendum Renzi­Boschi arriva a suggellare un processo che va in direzione opposta all'indirizzo programmatico della nostra carta costituzionale". Fausto Bertinotti, sindacalista, storico leader di Rifondazione Comunista e presidente della Camera, parla della "controriforma" — così la definisce — voluta dal presidente del Consiglio e segretario del Pd. Nella sua analisi Bertinotti spazia a tutto campo, dalla troika al voto dei cattolici. Non c'entrano? Leggere per credere.

http://www.ilsussidiario.net/News/Politica/2016/5/31/REFERENDUM-COSTITUZIONE-Bertinotti-vincera-il-Si-lo-vuole-la-troika-Ma-i-cattolici-/708401/

 Dagli Usa all’Italia. Se nessuno si fila più l’elettorato cattolico un motivo c’è. Anzi due
Negli Stati Uniti fra qualche mese si andrà alle elezioni per scegliere come presidente o una arcigna signora che ha generosi e disinteressati supporter come George Soros, e il cui programma prevede l’imposizione dei programmi del Planned Parenthood all’intero pianeta, o un ricco signore che, dopo aver costruito le sue fortune sul gioco d’azzardo vuole gettare fuori dai confini dieci milioni di immigrati, e su temi come vita e famiglia riesce a sostenere tutto e il suo contrario. In Italia in nessuno dei confronti per l’elezione a sindaco si è dibattuto delle sorti delle famiglie nelle grandi città nelle quali si votava: temi come l’adeguamento delle imposte comunali alle caratteristiche vere delle famiglie, o come la cura per i bambini e per chi ha difficoltà fisiche; temi cari, se pur non esclusivi, a quello che una volta si chiamava l’elettorato cattolico.

http://www.tempi.it/usa-italia-nessuno-si-fila-piu-lelettorato-cattolico-un-motivo-ce-anzi-due#.V3PgadKLTRY

 

 Lettera aperta a tutti i combattenti del Family Day
di Gianfranco Amato,
San Terenzo, li 25 giugno 2016
«Omne regnum in seipsum divisum desolatur, et domus supra domum cadit» (Lc 11,17). Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull’altra, ammonisce il Signore. Se tutti noi ci diciamo – come io credo – discepoli dell’unico Maestro, non possiamo ignorare questo Suo preziosissimo ammonimento. Non dobbiamo cadere nell’errore fatale di dividerci e litigare tra di noi. Ascoltiamo e meditiamo le Sue parole.
http://www.amicipopolodellafamiglia.it/2016/06/27/lettera-aperta-a-tutti-i-combattenti-del-family-day-di-gianfranco-amato/

 É un’Europa da rifondare: parla Benedetto XVI
di Robi Ronza25-06-2016
Poi si tratta di andare a vedere che prezzo cercheranno di farci pagare le élites che erano sin qui riuscite con successo a costruirsi la loro Europa pretendendo che fosse anche la nostra. La prima cosa da dire però è che l’esito del referendum britannico pro o contro l’Unione Europea è un  atto di grande libertà; e apre a grandi speranze. L’altro ieri in Gran Bretagna gli elettori hanno votato innanzitutto contro un ordine costituito politico e mediatico che voleva votassero diversamente; e che aveva per questo fatto letteralmente di tutto.
http://www.lanuovabq.it/it/articoli--uneuropa-darifondare-parlabenedetto-xvi-16591.htm

 

 

 

 

 

Domenica 24 Luglio 2016

   

Vincenzo La Gamba


La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Chiedete e vi sarà dato» New York, La Liturgia di Domenica 24 Luglio 2016, XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone
 

I primi cristiani non puntellarono l'impero ma fecero semplicemente un'altra cosa: fecero il cristianesimo. Domenica 24 Luglio 2016
"In questo mondo dove tutto si dissolve e la solitudine domina la vita dei singoli e della società
bisogna decidersi a non puntellare l'impero.
I primi cristiani non puntellarono l'impero ma fecero semplicemente un'altra cosa:
fecero il cristianesimo.
Affermarono che Cristo era l'unica vera risposta sulla vita dell'uomo e del mondo.
Ricostruiamo dunque le nostre comunità attorno a Gesù Cristo"
Luigi Negri

(cit. da Camillo Langone su "Il Foglio" del 19/7/2018 pag.1)

 
 

 

 

 

Venerdì 22 luglio

Interni

L'islam di riferimento del Pd a Milano tifa Erdogan: «La Turchia torna a essere una grande nazione musulmana»
di Leone Grotti

Felicite, convertita dall'islam, spiraglio di luce nel buio del doppio nichilismo (occidentale-islamista)
di Luigi Amicone

Torino. «Invece che alla dieta vegana, Appendino pensi a scuole paritarie e contrasto dell'abusivismo»
di Elisabetta Longo

Esteri

In onore di Simona, morta «martire» nella strage di Dacca, «costruiremo una chiesa in Bangladesh»
di Redazione

«Tanti cristiani di Aleppo pensano che sarebbe quasi meglio morire»
di Redazione

Società

«La vaccinazione è un bene indiscutibile per tutti. Le sanzioni ai medici sono giuste»
di Elisabetta Longo

«Le madri surrogate devono pensare al business. Devono capire che questi non sono i loro figli»
di Caterina Giojelli

Le nutrie devastano coltivazioni e argini, ma per legge non possono essere uccise. Tranne a Reggio Emilia
di Elisabetta Longo

Politica

Riforma costituzionale. Quagliariello: «Al referendum è saggio dire no. Con Renzi la maionese è impazzita»
di Caterina Giojelli

 

Martedì 19 luglio

Politica

Dopo poche settimane in consiglio comunale, mi sento già come il marito cornuto della barzelletta
di Luigi Amicone

Interni

«Siamo allo Stato etico: omosessualità, bisessualità e transessualità sono dogmi morali intoccabili»
di Redazione

Esteri

Turchia. Dopo le purghe di Erdogan, chiese attaccate dagli islamisti
di Redazione

Germania. Rifugiato afghano di 17 anni grida «Allahu Akbar», poi attacca con un'ascia i passeggeri di un treno
di Leone Grotti

Golpe turco: i seguaci di Gulen cadono nella trappola tesa da Erdogan
di Rodolfo Casadei

Dopo Nizza bisogna semplicemente fare il cristianesimo
di Luigi Negri

Cultura

Donald Trump, un fenomeno americano che non fa più ridere
di Pietro Piccinini

Ai vostri figli leggete Heidi (ma scordatevi il cartone animato)
di Andrea Carabelli

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

 

FOA

Posted: 20 Jul 2016 10:49 AM PDT

Nota il giornalista Marcello Foa che la Seconda Guerra Mondiale è durata sei anni scarsi, mentre quella ai talebani continua dal 2001. Non solo, la produzione di oppio afghano, prima solo cospicua, oggi è arrivata a rappresentare il 92% del mercato mondiale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 17 Luglio 2016

   

Vincenzo La Gamba


La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Marta lo ospitò. Maria ha scelto la parte migliore» New York, La Liturgia di Domenica 17 Luglio 2016, XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone
 

Essere una <<presenza>>, Domenica 17/07/2016
Ciò che colpisce di un uomo è l'essere una <<presenza>> tra chi gli vive accanto, nell'ambiente in cui opera.
Essere presenza significa avere un volto, essere una personalità, rimandare a un Altro.
C'è una poesia di Rimbaud che mi fluttua dentro quasi quotidianamente.
In essa si parla di un individuo che non vive, ma si limita a lasciarsi vivere.
Si alza al mattino senza sapere perché...rotola dentro tutte le circostanze che la giornata gli offre senza lasciarsi interrogare,
senza tentare di farsene una ragione.
Ma in fondo lui chi è?
E' un uomo senza volto senza personalità.
La poesia si conclude in questo modo:
<<Così quelli che ho incontrato forse non mi hanno veduto>>.
Oggi spesso il cristianesimo è una non esperienza,
privo di quella carica indispensabile per diventare volto dai connotati definiti e proposta credibile,
come se non riuscisse più a generare adulti nella fede.
Primo Soldi

(cit. in "Pier Giorgio Frassati - L'amico degli ultimi" pag. 33 ed. Elledici €9,90)

 
 

 

 

Venerdì 15 luglio

Esteri

Si dimette il vicepresidente degli imam di Francia: «Basta ripetere che l'estremismo islamico non esiste»
di Leone Grotti

Francia. Strage terrorista a Nizza: camion lanciato sulla folla uccide almeno 84 persone
di Redazione

Il Belgio elimina un'ora di religione. Al suo posto un «vero indottrinamento» laicista
di Leone Grotti

Economia

Quanto ci costano le sanzioni alla Russia in termini di Grana (Padano)
di Elisabetta Longo

Interni

L'inquinamento ad Acerra è alto. Ma non per colpa del termovalorizzatore
di Redazione

Perché la sinistra al caviale difende i violenti No Tav? Tre magistrati rispondono a Virzì
di Redazione

Società

Non siamo soli, abbiamo un “Socio di maggioranza” con cui tutto è possibile
di Vittorio Tadei

News

Come non perdere gli articoli di Tempi su Facebook
di Redazione

 

 

Martedì 12 luglio

Chiesa

Vatileaks 2. Almeno non parlate di vittoria della libertà di stampa
di Angela Ambrogetti

Politica

Ma questa storia dell'onesta dei politici non sarà il solito "aumma aumma"?
di Luigi Amicone

Interni

Fermo. Giovanardi: perché non mi hanno fatto parlare in Senato?
di Carlo Giovanardi

Esteri

Perché Facebook cancella i post di chi denuncia i crimini di Singapore?
di Leone Grotti

Gli Stati Uniti e un problema più grave del razzismo: la violenza
di Leone Grotti

Aleppo. Razzi dei ribelli nella zona del collegio francescano. 40 morti
di Redazione

Turchia schizofrenica. Combatte l'Isis ma offre asilo politico ai terroristi islamici
di Leone Grotti

Società

«Ecco qui mia figlia, "prodotto" di uno stupro orribile. Ma la colpa non è sua»
di Benedetta Frigerio

News

Come non perdere gli articoli di Tempi su Facebook
di Redazione

 

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

ANCILLAE

Posted: 10 Jul 2016 10:38 AM PDT

Leggo su Aleteia.org di una nuova comunità di suore, le Ancillae Domini, nate nel 1995 da quattro ragazze ex Hare Krishna del bergamasco. Il sari arancione è stato sostituito da uno bianco, al posto del japamala (la corona dei mantra) hanno il rosario. La fondatrice, madre Veronica, ha “sentito” il nome da una voce interiore. Il loro convento è a Nicolosi (Ct). Fanno apostolato di strada e vivono di Provvidenza. Con la quale aiutano tutti quelli che hanno bisogno.

MADRETERESA

Posted: 15 Jul 2016 04:00 AM PDT

A proposito del documentario “Angelo dell’inferno”, scritto e prodotto dall’ateo professionista Christopher Hitchens per la Bbc e dedicato alla denigrazione di Madre Teresa, leggo su Aleteia.org: «Curiosamente, la Bbc lascia disponibile il film su Youtube ma non lo splendido “Something Beautiful For God”, prodotto dalla stessa emittente nel 1969. L’interesse della Bbc nel coprire le buone azioni di Madre Teresa e infangare la sua memoria è emerso in modo ancora più evidente quando l’emittente si è rifiutata di autorizzare la trasmissione del documentario del 1969 in un festival cinematografico gratuito svoltosi nel 2010 per celebrare il centenario della nascita di Madre Teresa».

 

 Parlare di famiglia, "fare" famiglia versione testuale
Intervento dell'Arcivescovo di Torino su «La Stampa» del 16 luglio 2016

Pubblichiamo di seguito il testo di mons. Cesare Nosiglia pubblicato sul quotidiano «La Stampa» del 16 luglio 2016:

«Ho trascorso qualche giorno in Albania con i vescovi del Piemonte, incontrando una realtà vivace e ricca di fermenti dopo gli anni difficili della persecuzione antireligiosa. Ma continuavo a portare nel cuore le realtà della mia diocesi e della mia città, in particolare per quanto riguarda i temi della famiglia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 10 Luglio 2016

   

Vincenzo La Gamba


La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Chi è il mio prossimo?» New York, La Liturgia di Domenica 10 Luglio 2016, XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone
 

Il giudizio e l'emozione, Domenica 10 Luglio 2016
Il giudizio è una verità che si riconosce e si afferma;
l'emozione è una reazione del proprio temperamento - e momentanea, per di più! - .
L' uomo è chi cammina in base al giudizio e non in base alla reazione,
perché in base alla reazione anche i topi si muovono.
Luigi Giussani

(cit. in"Si può (veramente?!) vivere così?" pag. 568 ed. Bur-Rizzoli)

 
 

 

 

Venerdì 08 luglio

News

Come non perdere gli articoli di Tempi su Facebook
di Redazione

Interni

Legalizzare la marijuana. Basta con la tiritera di Saviano, ascoltate Gratteri
di Redazione

Esteri

Prima di rendere legale la marijuana in tabaccheria, guardate cosa accade in Uruguay
di Leone Grotti

Politica

Formigoni: «Solidarietà ad Alfano, ma ribadisco: Ncd lasci il governo»
di Caterina Giojelli

E allora "famolo" a Cinque Stelle. Così si sfascia tutto
di Luigi Amicone

Interni

Buona scuola. Nella bozza delle linee guida del Miur si parla di gender
di Leone Grotti

Fermo. «Chiediamo perdono per non aver saputo proteggere una giovane vita sfuggita al terrore»
di Redazione

Esteri

«Se non porti via tuo figlio, gli do fuoco». La tragedia dei "bambini di Boko Haram"
di Leone Grotti

«Vergine, bella, 12 anni. Prezzo 12.500 dollari. Presto sarà venduta»
di Redazione

Egitto, due religiosi copti assassinati in pochi giorni
di Redazione

Terrorismo islamico. Le diverse reazioni all'interno del mondo musulmano davanti all'Isis
di Leone Grotti

The East is read

Mar cinese meridionale. Dal 12 luglio Pechino sarà «pronto alla guerra»
di Leone Grotti

Interni

"Concorso esterno in senso di umanità" per il prigioniero dell'Utri
di Claudio Bottan

 

 

Mercoledì 06 luglio

Esteri

Dacca. Mauro: «I capitali sauditi hanno radicalizzato l'islam del Bangladesh»
di Elisabetta Longo

Bangladesh. Tutti i miti sul terrorismo islamico sfatati dall'attentato di Dacca
di Leone Grotti

Stato islamico. I nostri politici e intellettuali imparino dal patriarca Sako
di Redazione

Politica

Il progetto di Parisi per un centrodestra liberale e popolare
di Redazione

Esteri

In Francia sculacciare un figlio è più grave che privarlo volontariamente del padre
di Leone Grotti

Leggere l'intervista al ministro delle Finanze tedesco e capire i problemi dell'Unione Europea
di Redazione

Iraq. L'uomo che abbatté la statua di Saddam: «Lui è morto, ma ora ne abbiamo mille»
di Leone Grotti

Chiesa

L’estate di Pier Giorgio Frassati. Una storia di bellezza e santità
di Massimiliano Coccia

Esteri

Coppia gay compra tre bambini con l'utero in affitto. È contro la legge? Fa niente
di Leone Grotti

Eutanasia. Dal Belgio al Canada la sostanza non cambia: la legge è un pretesto
di Leone Grotti

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

POSTER

Posted: 03 Jul 2016 07:29 AM PDT

Ai primi di luglio su alcuni dei manifesti torinesi che invitavano al Gay Pride sono comparse delle croci uncinate spray. Sui poster stava scritto «Il domani ti appartiene». Qualcuno si sarà ricordato dell’inno che i giovani nazisti intonavano nel film “Cabaret” con Liza Minnelli: «Tomorrow belongs to me» (“Il domani mi appartiene”) e lasciato il segno di aver capita l’antifona. La sindaca grillina e il suo assessore alle pari opportunità, già presidente Arcigay, hanno subito provveduto a coprire i «simboli osceni» (ipsa dixit). La domanda è: quali?

 

 DACCA, BENEDETTO, BREXIT/ L'incapacità del cuore di dialogare con la realtà Federico Pichetto martedì 5 luglio 2016
http://www.ilsussidiario.net/News/Cronaca/2016/7/5/DACCA-BENEDETTO-BREXIT-L-incapacita-del-cuore-di-dialogare-con-la-realta/713598/

 10-07-2016, Aborto in Italia, sulla sentenza europea c'è poco da festeggiare 
http://www.lanuovabq.it/mobile/articoli-aborto-in-italia-sulla-sentenza-europea-ce-poco-da-festeggiare-16724.htm

 giovedì, luglio 07, 2016,  Siria, concluso dall'esercito siriano l'accerchiamento dei ribelli ad Aleppo
http://www.lplnews24.com/2016/07/siria-concluso-dallesercito-siriano.html

 sabato, luglio 09, 2016, Aleppo, i ribelli bombardano i quartieri residenziali, 17 i morti, 140 i feriti. Silenzio dei media nazionali.
http://www.lplnews24.com/2016/07/aleppo-i-ribelli-bombardano-i-quartieri.html

 IL MONDO NON SA COSA ACCADE A VENEZIA, IN SAN MARCO, LA DOMENICA ALLE 10.30. EPPURE TUTTE LE RISPOSTE SONO LI’. OGNI SETE TROVA LA SORGENTE…
Lo Straniero - Il blog di Antonio Socci

Dacca: ma esiste una società civile musulmana? Assuntina Morresi
www.loccidentale.it/articoli/142063/dacca-ma-esiste-una-societa-civile-musulmana

 

 

 

 

Domenica 3 Luglio 2016

   

Vincenzo La Gamba


La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «La vostra pace scenderà su di lui» New York, La Liturgia di Domenica 3 Luglio 2016, XIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone
 

"Dio ha fatto l'uomo per l'essere e la felicità; è l'uomo che vuole la morte",  Domenica 3 Luglio 2016
"Dio ha fatto l'uomo per l'essere e la felicità; è l'uomo che vuole la morte" (Sap 1,14-16)

Se Dio si nasconde dentro questa apparente contraddizione, prima di dire: <E' assurdo, è un Dio assurdo>>,
bisogna che noi facciamo tutto lo sforzo per capire come, accettando la condizione in cui mette, l'uomo diventi migliore:
io, se accetto questa condizione, divento migliore;
se non accetto questa condizione, perdo me stesso, smarrisco me stesso, ingrettisco me stesso, rendo sterile me stesso
[...]
solo chi muore, vive;
solo chi dà la vita per l'altro - l'altro è l'<<implicitazione>> della parola mistero,: il diverso, il non me, perciò l'oltre ragione -,
afferma se stesso.
Luigi Giussani

(cit.in "Si può (veramente?!) vivere così?) pag.509 ed. Bur-Rizzoli)

 
 

 

 

Venerdì 01 luglio

Politica

Formigoni: «Ncd lasci il governo Renzi»
di Redazione

Ma Grillo e Casaleggio hanno creato un partito o un "acchiappa-clic"?
di Redazione

Interni

Si avvisano i signori utenti del tribunale che il "divorzio breve" non sarà affatto breve
di Redazione

Come si fa a chiamare "realpolitik" le sanzioni a Putin? Agricoltori italiani in rivolta
di Redazione

Esteri

«Devo tutto a mio fratello schizofrenico». Il discorso a sorpresa di Faber, ad di Danone
di Leone Grotti

La Brexit non si capisce da Londra, ma dalle città desolate dove le case sono «tante piccole prigioni»
di Leone Grotti

«Presto arriveremo a Roma». Tutte le volte che l'Isis ha minacciato l'Italia e perché
di Leone Grotti

Perché l'Isis manda otto kamikaze in un giorno in un piccolo villaggio cristiano del Libano?
di Leone Grotti

Il Venezuela è ridotto alla fame e Maduro che fa? Cerca di sciogliere il parlamento
di Redazione

Pakistan. Cristiano denuncia musulmano per estorsione e viene condannato a morte
di Leone Grotti

 

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

 

TITO

Posted: 01 Jul 2016 03:56 AM PDT

Leggo da Fausto Biloslavo che Tito, il «padre dei popoli» jugoslavi, aveva un appartamento a New York da 20mln di dollari, due lussuosi panfili, una Cadillac decappottabile, una Rolls Royce, l’isola di Brioni come residenza privata; più, posate in argento, oggetti d’oro, orologi e abbigliamento firmatissimi. Lasciò una eredità personale di 60mln di dollari. Nota (mia): quando chiesero a Ennio Flaiano se fosse comunista, rispose che non poteva permetterselo.

 

 

KHAN

Posted: 30 Jun 2016 07:00 AM PDT

Il nuovo sindaco di Londra, il musulmano Sadiq Khan, aveva esordito col vietare i manifesti pubblicitari con mannequin in bikini. Non voleva che le sue figlie crescessero con negli occhi un modello di fisico femminile inarrivabile e perciò frustrante. Niente internet e tivù in casa sua, dunque? Boh. Poi, però, in vista del Gay Pride londinese, ha messo semafori con luci gay-friendly attorno a Trafalgar Square. Questo è allora un modello giusto per le sue figlie? O è che pecunia non olet? Sia come sia, i britannici sono abituati alle docce scozzesi.

 

@

 

 

 

Domenica 26 Giugno 2016

   

Vincenzo La Gamba


La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme. Ti seguirò ovunque tu vada.» New York, La Liturgia di Domenica26 Giugno 2016, XIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone
 

Il sacrificio è necessario perché... , Domenica 26 Giugno 2016
Il sacrificio è necessario perché è un aspetto ineliminabile della figura intera del mondo come la concepisce il Mistero che la fa.

Il sacrificio, dunque, è necessario perché c'è,
e c'è perché il Mistero che fa il mondo, fa un disegno che implica la croce e la partecipazione alla croce di ogni uomo.

Qui c' è un punto fermo davanti al quale Pavese si ribellerebbe:
direbbe che il sacrificio per il sacrificio è una cosa bestiale, disumana.

Ma come è possibile che Colui che ha fatto il mondo facendone culmine l'uomo,
renda necessaria una cosa così disumana come il sacrificio, come la morte?
[...]

"Dio ha fatto l'uomo per l'essere e la felicità; è l'uomo che vuole la morte" (Sap.1,14-16)
Luigi Giussani

(cit.in "Si può (veramente?!) vivere così?) pag.508 ed. Bur-Rizzoli)

 

 

 

 

 

Martedì 21 giugno

Politica

Milano. Parisi non ce la fa per un soffio. Amicone entra in consiglio comunale
di Redazione

Mi spiace che i milanesi abbiano lasciato il campo ai sacerdoti (preti e laici)
di Luigi Amicone

Vaffa boomerang. Urlare per inseguire chi urla di più rende solo afoni
di Emanuele Boffi

Esteri

Asia Bibi ha cominciato il suo ottavo anno di carcere per aver bevuto un bicchiere d'acqua
di Leone Grotti

«Siamo perseguitati, eppure la gente affolla le chiese più di prima»
di Leone Grotti

In Venezuela manca tutto e «solo gli amici» di Maduro ricevono il cibo razionato
di Benedetta Frigerio

Cultura

La moglie di Gesù? Il papiro è falso. «Va bene per uno sketch dei Monty Python»
di Leone Grotti

Chiesa

Perché la Chiesa di Bruxelles vuole privarsi dei «frutti magnifici della Fraternità dei Santi apostoli»?
di Leone Grotti

Santa Maria Maddalena, "l’Apostola degli Apostoli"
di Elisabetta Longo

 

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

HARRIS

Posted: 25 Jun 2016 09:44 AM PDT

Ricordate Richard Harris, il famoso “Un uomo chiamato cavallo”? Era cattolico e, come molti attori di grido, non particolarmente osservante. Ma ebbe a dire: “Ho divorziato due volte, ma preferirei morire da cattivo cattolico piuttosto che far cambiare la Chiesa perché si adatti a me”.

 

LEGGENDAUREA

Posted: 20 Jun 2016 10:34 AM PDT

Chi non ha sentito parlare della Leggenda Aurea di Jacopo da Varagine? Ma pochi l’hanno letta. Eppure si tratta di una delle opere di religiosità popolare più famose. Il beato Jacopo, nato nel 1228 a Varazze (Varaginis in latino) in quel di Savona, era un domenicano che mise per iscritto le vite dei Santi più noti, da leggersi (legenda, latino) per la ricorrenza di ciascuno di loro. Scritta in linguaggio semplice, l’opera ebbe un successo strepitoso che superò i secoli. Non è lavoro storico nel senso moderno del termine, ma chissenefrega: è una storia bellissima.
cfr. Jacopo da Varagine, Leggenda Aurea, (Libreria Editrice Fiorentina, 2 voll., pp. 1330, €. 40).

 

@

ESTATE

Posted: 23 Jun 2016 07:09 AM PDT

Non c’è bisogno di seguire le previsioni del tempo, basta tenere d’occhio due categorie di persone che, prima di ogni altro, sanno quando spunterà il primo raggio di sole estivo: le ragazzine e i motociclisti. Se una bella mattina vedi dalla finestra adolescenti di fresca pubertà in hot-pants, la bella stagione è dietro l’angolo. Non ti va di affacciarti perché preferisci dormire ancora un po’? Non potrai, ci penseranno i motociclisti spaccacabbasisi ad impedirtelo e ad annunciarti che l’estate è arrivata

 

 

 

 

Domenica 19 Giugno 2016

   

Vincenzo La Gamba


La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Tu sei il Cristo di Dio. Il Figlio dell’uomo deve soffrire molto» New York, La Liturgia di Domenica 19 Giugno 2016, XII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone
 

Bisogna essere nella carne per capire Gesù, Domenica 19 Giugno 2016
Pensate, una madre per esprimere il suo amore al bambino dice:
<< Ma io ti mangerei!>>.
Che truculento paragone!
Eppure è il più bel paragone che una madre possa fare,
perché per esprimere un'attività di tutto l'io in termini materiali,
occorre un'immagine materiale, altrimenti non si capisce-
<< Pur vivendo nella carne, io vivo nella fede del Figlio di Dio>>:
bisogna essere nella carne per capire Gesù.
E' un'esperienza che ci fa capire Gesù.
Se Dio, il Mistero, è diventato di carne, nato dalle viscere di una donna,
non si può capire niente di questo Mistero se non partendo da esperienze materiali.
Se per farsi capire è diventato di carne, bisogna partire dalla carne.
Luigi Giussani

(cit. in " Si può (veramente?!) vivere così? ) pag. 481 ed. Bur-Rizzoli)

 
 

 

 

Venerdì 17 giugno

Politica

"Sala e Parisi sono uguali". Sicuri? Leggete i programmi
di Redazione

Sala va a sinistra-sinistra e liscia il pelo ai forcaioli. Appello di Gandolfini per Parisi
di Redazione

Milano. Il "caso Sumaya" e il "problema islamico" nel Pd
di Redazione

Giovanardi: «La Cassazione ha sdoganato la stepchild adoption»
di Benedetta Frigerio

Società

Il bisogno di Vendola. E quello del bambino
di Emanuele Boffi

Interni

Giudici lenti. E i condannati per mafia tornano liberi
di Redazione

Esteri

Germania. Allarme poligamia e spose bambine tra i migranti (e non solo)
di Leone Grotti

Iraq. Padre Douglas: «È un genocidio sistematico, non state a guardare»
di Redazione

Terrorismo islamico. L'illusione di poterli "controllare tutti" e la favola dell'intelligence
di Leone Grotti

«I mariti possono picchiare leggermente le mogli, lo dice il Corano»
di Redazione

Il Deserto dei Tartari

Orlando: strage per mancato godimento
di Rodolfo Casadei

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

 

PATERNOSTER 2

Posted: 15 Jun 2016 09:21 AM PDT

Leggo sullo stesso sito il responso di un liturgista: «La pratica di prendersi per mano al momento di recitare il Padre Nostro deriva dal mondo protestante. Il motivo è che i protestanti, non avendo la Presenza Reale di Cristo, ovvero non avendo una comunione reale e valida che li unisca tra loro e con Dio, considerano il gesto di prendersi per mano un momento di comunione nella preghiera comunitaria».

 

@

@

 

 

 

Domenica 12 Giugno 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Sono perdonati i suoi molti peccati, perché ha molto amato» New York, La Liturgia di Domenica 12 Giugno 2016, XI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone
 

Come facciamo noi a capire le misure di Dio? Domenica 1 Giugno 2016
Sembra impossibile rassegnarsi al Mistero
quando fa morire una figlia di cancro, quando fa morire un padre di AIDS.
Sembra impossibile rassegnarsi, ma non rassegnarsi è evidentemente contro la ragione.
Perché - lo pensavo per uno che si è suicidato - come facciamo noi a capire le misure di Dio?
Questo è certo: se uno ha fatto dei gesti buoni, un solo gesto buono varrebbe per redimere tutto.
Come potrebbe l'Essere infinito, come potrebbe Dio, come potrebbe lo Spirito di Dio, Spirito di vita,
Dio che è carità, sopprimere uno che ha fatto un gesto veramente buono, un gesto di carità?.
Non può.
Ma il modo di muoversi dell'essere è ancora più bello:
se questo gesto di carità lo fa chi ti è padre, madre, parente, amico, e lo fa per te, lo offre a Dio per te perché ti salvi,
Dio salva.
Luigi Giussani

(cit. in "Si può (veramente ?!) vivere così?" pag.455 ed Bur-Rizzoli)

 
 

 

 

Venerdì 10 giugno

Esteri

Assaltano la chiesa, prendono il crocifisso e lo demoliscono in piazza. E non è l'Isis
di Leone Grotti

«Mi piacciono le donne di Gesù». Cristiana schiavizzata dall'Isis veniva "sposata" prima di ogni stupro
di Leone Grotti

L'assurdo quizzone inglese per mettere in difficoltà i rifugiati convertiti al cristianesimo
di Benedetta Frigerio

Politica

Milano. Se i grillini al ballottaggio «guardano a Parisi»
di Redazione

Società

Milano. Spostare o no il carcere di San Vittore?
di Elisabetta Longo

Esteri

Lombardia contro le sanzioni alla Siria. E un appello perché l'Italia riconosca il genocidio dei cristiani
di Redazione

Libia. Sirte, roccaforte dell'Isis, espugnata con l'aiuto di islamisti, inglesi e americani
di Redazione

«Fatwe, minacce, intimidazioni». Così i paesi islamici hanno "convinto" l'Onu a salvare l'Arabia Saudita
di Leone Grotti

Centrafrica. Si dimette il diplomatico che scoprì gli abusi sui bambini dei soldati Onu
di Redazione

Cultura

«Oh Signore, al momento sono una scamorza, fai di me una mistica, immediatamente»
di Elena Buia Rutt

 

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

GUARDIE

Posted: 05 Jun 2016 10:14 AM PDT

Dallo statuto dell’Istituto nazionale delle Guardie d’Onore alle tombe dei Savoia al Pantheon: «Prima di iniziare il servizio va reso il saluto alle Reali Tombe (…) assumendo per qualche secondo una corretta posizione di attenti: non è previsto il saluto militare o l’inchino, oppure, ancora peggio, fare il segno della croce». Carino quell’«ancora peggio»…

 

@

@

 

 

 

Domenica 5 Giugno 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Ragazzo, dico a te, alzati!» New York, La Liturgia di Domenica 5 Giugno 2016, X DOMENICA DEL TEMPO  ORDINARIO (ANNO C)

 

@ La Gamba Vincenzo - America: «Giornata Mondiale dei Diaconi in occasione del Giubileo della Misericordia», New York-Brooklyn, 31 Maggio 2016

Memorare, di Pino Mulone
 

Solo un amore che non trova soddisfazione può durare. Domenica 5 Giugno 2016
Proust ha ragione quando afferma che solo un amore che non trova soddisfazione può durare.
Due persone possono restare "innamorate" - un'espressione resa praticamente inutile
da un rivoltante romanticismo - solo se il loro desiderio reciproco converge
in un più grande desiderio di Dio - cioè, essi non trovano appagamento, ma diventano entrambi
più desiderosi dell'amore soprannaturale, in unione con Dio.
Miio Dio, fatti carico di queste bolle e vesciche e pustole di romanticismo malato [...]
Flannery O' Connor

(cit. in "Diario di preghiera" pag. 45 ed Bompiani €11)

 

 

 

 

 

Venerdì 03 giugno

Politica

E si porta dentro tutto questo mondo la A di Amicone
di Mauro Grimoldi

«Se i grillini andassero al governo, sarebbe una dittatura»
di Redazione

Società

«Ecco sì Vendola, lui ha avuto un maschietto e ora è qui a Roma. Felice»
di Redazione

«Liberate gli schiavi moderni, fa bene all'ambiente»
di Leone Grotti

Oh-oh, qui ci sono troppi caprioli
di Elisabetta Longo

Economia

Da oggi, liberi dal fisco
di Redazione

Interni

Paritarie. Agesc con i vescovi di Ferrara e Trento contro Ici e Imu
di Redazione

Per il Comune di Brescia è #omofobo pure il vescovo?
di Valerio Pece

Esteri

La Germania riconosce il genocidio armeno e la Turchia si infuria. Ecco perché
di Leone Grotti

Chi risarcirà Thabet, 70enne cristiana gettata nuda in strada da una folla di musulmani?
di Leone Grotti

Se Trump vi pare strambo è perché non conoscete Duterte, il folle presidente filippino
di Leone Grotti

 

Martedì 31 maggio

Politica

Della testarda bravata di competere alle elezioni con una trentina di amici
di Luigi Amicone

Due osservazioni sull'ingenua baldanza del candidato Amicone
di Peppino Zola

Interni

Scuole paritarie Ferrara. «Pagare l'Ici? Come una condanna a morte»
di Elisabetta Longo

Società

Basta ridurre le traduzioni di latino e greco per rendere più accattivante il liceo classico?
di Redazione

Esteri

Nigeria. 11.500 cristiani uccisi, un milione e 300 mila sfollati, 13 mila chiese distrutte
di Redazione

L'Isis è in crisi e ora vende le schiave yazide su Facebook. «Questa costa 8.000 dollari»
di Leone Grotti

Kalashnikov, carri armati e uccisioni di ebrei. La recita di fine anno in un asilo di Gaza
di Leone Grotti

L'indomita Chiesa albanese che non si è mai piegata: né agli ottomani né ai comunisti
di Leone Grotti

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

SOLDI

Posted: 30 May 2016 04:22 AM PDT

Wednesday Martin, quantunque si chiami Mercoledì, è un’antropologa di Yale e autrice di saggistica besteller. Intervistata da Stefania Vitulli, ha detto: «In America siamo diversi da voi. Alle donne europee è concesso essere intelligenti e sexy allo stesso tempo. Da noi il capitale culturale ha zero valore, l’obbiettivo culturale sono i soldi».

 

@

@

 

 

 

Domenica 29 Maggio 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Tutti mangiarono a sazietà» New York, La Liturgia di Domenica 29 Maggio 2016, SANTISSIMO CORPO E SANGUE DI CRISTO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

 Solo Dio è ateo, Domenica 29 Maggio 2016
Chi non conosce tutte le cose non può essere ateo.
Solo Dio è ateo.
Il diavolo è il più grande credente, e ha le sue ragioni.
Flannery O' Connor

(cit. in "Diario di preghiera" pag. 39 ed. Bompiani €11)

 

 

 

 

Venerdì 27 maggio

News

Domenica sera tenetevi liberi. A Milano c'è il Rocky Amicone Picture Show
di Redazione

Società

Là dove Dio sfida il mondo. Venite in Terra Santa con Tempi
di Luigi Amicone

Siamo spiacenti, la natura non è Walt Disney. Qualcuno lo spieghi agli animalisti
di Filosofia rurale

Politica

Milano. Cosa dice (e cosa non dice) il Pd sui Fratelli Musulmani
di Redazione

Interni

Ferrara, il sindaco: «Finanziamo le paritarie, poi siamo tenuti a esigere l’Ici. Renzi faccia chiarezza»
di Tiziano Tagliani

L'emergenza migranti diventa spaventosa. E l'Europa che fa? Ci prepara «la più grande delle beffe»
di Redazione

Cultura

Rodney Stark contro gli «illustri bigotti» che ci hanno rifilato «secoli di storia anticattolica»
di Redazione

Il Deserto dei Tartari

Il vero volto della guerra
di Rodolfo Casadei

Esteri

Chi era Veronika Rackova, la suora assassinata in Sud Sudan: «Ha compiuto la sua missione»
di Benedetta Frigerio

Vietnam. Liberato padre Ly, perseguitato per quarant'anni dal regime comunista
di Leone Grotti

«Un colpo di Stato nel mio Venezuela? A questo punto del disastro, è possibile»
di Benedetta Frigerio

 

 

 

Martedì 24 maggio

News

Domenica sera tenetevi liberi. A Milano c'è il Rocky Amicone Picture Show
di Redazione

Società

Ciao Marco, adesso lo sai anche tu che aveva ragione Pasolini
di Luigi Amicone

Interni

I professionisti dell'antimafia chiedano scusa a Mori
di Redazione

Esteri

Aleppo. Bombe ribelli sul collegio dei francescani, dove anziane e frati si sentivano al sicuro
di Rodolfo Casadei

Pakistan. Il quartiere dove cristiani e musulmani sono uniti da un muro
di Redazione

Entra nudo nella gabbia dei leoni: vivo per miracolo. Animalisti contro i custodi: «Dovevano lasciarglielo per cena»
di Leone Grotti

«La Grecia torna a far paura»
di Redazione

La svolta autoritaria e anti-democratica di Erdogan è un «segreto di Pulcinella»
di Leone Grotti

Stati Uniti. Il Parlamento dell'Oklahoma approva la legge che rende l'aborto un reato
di Benedetta Frigerio

Cultura

"Diario di preghiera" di Flannery O'Connor. Eccolo, finalmente
di Redazione

Good Bye, Lenin!

Storia della tragica deportazione dei tatari di Crimea
di Angelo Bonaguro

 

 

 

 

 

Domenica 22 Maggio 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Tutto quello che il Padre possiede è mio; lo Spirito prenderà del mio e ve lo annuncerà» New York, La Liturgia di Domenica 22 Maggio 2016, SANTISSIMA TRINITA' (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

 L'uomo è niente, Domenica 22 Maggio 2016
L'uomo è niente: tutti lo dicono,
ma anche se non lo dicessero, basterebbe guardarlo due giorni dopo la morte;
se c'è la speranza, è da una misteriosa Presenza che viene.
Questa misteriosa Presenza può essere ipotizzata, può essere immaginata, può essere supposta.
C'è un avvenimento nella storia in cui uno dice:
<< Io sono questa Presenza. Io sono >>.
Luigi Giussani

(cit. in " Si può (veramente?!) vivere così?" pag.301 ed. Bur-Rizzoli)

 

 

 

Mercoledì 18 maggio

Chiesa

Unioni civili. Ruini: «Problema gravissimo per l'umanità e per l'Italia»
di Redazione

Unioni civili. Bagnasco: «L'utero in affitto sarà il colpo finale»
di Redazione

Interni

Unioni civili. «L'obiezione di coscienza è legittima»
di Leone Grotti

Rubinato da sinistra in soccorso delle scuole paritarie: «Lo Stato si sbrighi a versare i fondi»
di Elisabetta Longo

Politica

La tirannia senza volto del "non partito" del "non statuto"
di Redazione

Se davvero Pisapia teme per il «dialogo interreligioso» a Milano, cominci a guardarsi in casa
di Redazione

Esteri

«Il regime di Fidel Castro mi ha tolto tutto, tranne la mia coscienza e la fede»
di Leone Grotti

Basta sanzioni alla Siria e ai siriani
di Redazione

Società

Pellegrinaggio a Lourdes: bambina sorda dalla nascita, riacquista l'udito
di Benedetta Frigerio

Motori

Abolire il bollo auto? Una buona idea che rischia di lasciarci a piedi
di Redazione

 

 

Martedì 10 maggio

Politica

Ora le unioni civili, poi i tribunali faranno introdurre le nozze gay. Lo scrive Scalfarotto
di Redazione

Unioni civili. «Era la legge Cirinnà, oggi è la Renzi-Alfano»
di Elisabetta Longo

Unioni civili, fiducia «inevitabile» alla Camera. «Ecco perché Forza Italia voterà laicamente no»
di Elisabetta Longo

Unioni civili. «Se passano con la fiducia anche alla Camera è un atto antidemocratico»
di Redazione

Vedi De Magistris. E poi capisci come si devasta un paese
di Luigi Amicone

"Onestà! Onesta!", urlano mentre fanno calare la ghigliottina
di Luigi Amicone

Cose tremende apparse sui giornali che fanno quasi sperare in un vero scontro Pd-magistrati
di Redazione

Interni

Benvenuti tra noi, repubblicones
di Redazione

Esteri

Basta poco per capire che cosa sta davvero succedendo ad Aleppo
di Redazione

Via croci e nomi cristiani da strade e cimiteri. Non è lo Stato islamico, ma la Spagna
di Leone Grotti

Interni

Il piano europeo per i rifugiati? Una fregatura
di Redazione

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

COMUNIONE

Posted: 20 May 2016 03:30 AM PDT

Domenica. Al momento della comunione, poiché tutti, dico tutti, i presenti si incolonnano su tre file. Scelgo come al solito, io che sono furbo, quella di mezzo. Compatitemi: sono nato prima del Concilio e preferisco ricevere l’ostia dalle mani del prete, il quale si piazza sempre tra i due «ministri straordinari dell’eucarestia», necessari dato l’abbordaggio di massa. Quando arrivo in fondo, sorpresa: c’è una vecchietta tutta contenta del fatto che le donne abbiano conquistato un ruolo nella liturgia. Alta uno e venti, non l’avevo vista, coperta com’era da chi mi precedeva in fila. Il prete non c’è proprio. E’ stato più furbo di me.

 

RELIQUIE

Posted: 15 May 2016 08:12 AM PDT

Anche i laici hanno le loro reliquie. Ci informa Luigi Mascheroni («Il Giornale» 24.4.16) che al Museo della Scienza di Firenze è esposta, in una teca, un reliquia di Galileo prelevata nel 1737: il dito medio della mano destra. L’anatomopatologo, riesumato il corpo, dovette scegliere.

 

@ Oggi la UE decide sulle sanzioni alla Siria (ma sembra che ha già deciso)

@  l'Arabia Saudita ed il Qatar dietro la guerra civile in Siria). 

@ Siria - rivelata una campagna di manipolazione mediatica pro-ribelli gestita dal governo inglese

@ Siria – Napolitano: ”ottimi rapporti con l’Italia ed esempio di laicità dello stato”

@ SIRIA – i criminali che terrorizzano Damasco promossi dall’occidente a ‘negoziatori di pace’.

@ Basta sanzioni alla Siria e ai Siriani

@ Basta sanzioni alla Siria (youtube)

@ Siria: stop alle sanzioni

@ "Basta sanzioni contro il popolo siriano"

@ Alla prova
L’immane massa di profughi che preme alle porte dell’Europa non è casuale. E’ il risultato di un preciso disegno, di scelte politiche. Ed è anche una prova per capire chi siamo realmente

@

 

 

 

Domenica 15 Maggio 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Lo Spirito Santo vi insegnerà ogni cosa» New York, La Liturgia di Domenica 15 Maggio 2016, DOMENICA DI PENTECOSTE - MESSA DEL GIORNO (ANNO C)

 

@ La Gamba Vincenzo - America: «Il messaggio di Papa Francesco al mondo digitale: tu sarai il dono prezioso nella mia preghiera al Padre», New York-Brooklyn, 10 Maggio 2016

 

Memorare, di Pino Mulone
 

Lo stile divino, Domenica  15 Maggio 2016
<<Perché non ti sei opposto con potenza ai tuoi nemici che ti hanno portato sulla croce?
[...]
Perché non hai con vigore inconfutabile dimostrato loro che tu sei il Vivente, il Signore della vita e della morte?
Perché ti sei mostrato solo a un piccolo gruppo di discepoli della cui testimonianza noi dobbiamo fidarci ?
[.....]
Perché [ti sei rivelato] solo ad Abramo - perché non ai potenti del mondo?
Perché solo a Israele e non in modo indiscutibile a tutti i popoli della terra? >>.
[....]
<< E' proprio del mistero di Dio agire in modo sommesso.
Solo pian piano Egli costruisce nella grande storia dell'umanità la sua storia.
Diventa uomo ma in modo da poter essere ignorato dai contemporanei, dalle forze autorevoli della storia.
Patisce e muore e, come Risorto, vuole arrivare all'umanità soltanto attraverso la fede dei suoi ai quali si manifesta.
Di continuo Egli bussa sommessamente alle porte dei nostri cuori e, se gli apriamo, lentamente ci rende capaci di "vedere">> e quindi di capire.
[...]
<< Non è forse questo lo stile divino?
Non sopraffare con la potenza esteriore, ma dare libertà, donare e suscitare amore>>.
Benedetto XVI

(cit. in "Ti ho amato di un amore eterno, ho avuto pietà del tuo niente" Esercizi della Fraternità di Comunione e Liberazione" in www.clonline.org)

 
 

 

 

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

GHAZALI

Posted: 10 May 2016 08:50 AM PDT

«Io non ho mai visto una sessione di dibattito che sia finita con la conversione di una sola persona all’islam. Le conversioni sono sempre avvenute per altre cause, soprattutto per la lotta con la spada. Non abbiamo ereditato dai nostri antenati il costume del diffondere l’islam con le discussioni». Muhammad al-Ghazali (1058-1111).

 

@

 

 

 

Domenica 8 Maggio 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Mentre li benediceva veniva portato verso il cielo» New York, La Liturgia di Domenica 8 Maggio 2016, ASCENSIONE DEL SIGNORE (ANNO C)

 

 

 

Memorare, di Pino Mulone

 Il Carisma, Domenica 8 Maggio 2016
Carisma vuol dire grazia, dono, dono che l'infinito fa di sé, e indica la modalità esistenziale di temperamento, di mentalità, di ambiente
per cui questo dono assume per te una certa fisionomia, un accento, uno sguardo particolari.
(...)
Chi è stato raggiunto da un carisma, non può seguire Cristo abbandonando il carisma:
sarebbe un tradimento.
Tutta la gente che mi ha detto:<<Il Movimento ha tutti questi difetti, me ne vado>>,
tutti quelli che se ne sono andati, hanno perso tutto,
non hanno capito più niente, tant'è che a un certo punto tanti ritornano.
(....)
Se Cristo ti ha fatto conoscere se stesso attraverso queste circostanze rappresentate da queste facce,
è attraverso queste facce, queste circostanze che ti cambia,
che ti fa diventare grande il cuore, l'anima, la testa.
Luigi Giussani

( cit. in "Si può vivere così?" ed. Bur-Rizzoli pag.333)

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

PROLETARIATO

Posted: 07 May 2016 11:02 AM PDT

Ma i marxisti non dovevano dare pane e lavoro al proletariato? Ora che comandano, ecco qua: né prole, né lavoro. Finirà che neanche pane.

ALIENS

Posted: 05 May 2016 07:04 AM PDT

Un amico mi ha segnalato un serissimo articolo comparso nell’aprile 2016 sulla rivista scientifica «Monthly Notices of the Royal Astronomical Society». In esso David Kipping e Alex Teachey, astronomi della Columbia University di New York, spiegano come si possa, tramite opportuno laser, rendere la Terra invisibile a civiltà aliene potenzialmente ostili. Con lo stesso sistema, tuttavia, si potrebbe fare il contrario: segnalarsi ad alieni amichevoli e comunicare con loro. Rimane aperto il problema di come distinguere gli uni dagli altri. In attesa di decidere che cosa noi terrestri (ahimè, orfani di Margherita Hack che sugli alieni era un’autorità indiscussa) vogliamo fare da grandi, aspettiamo l’ennesima giravolta di Hollywood, che fa con gli alieni quel che faceva con gli indiani: prima cattivi, poi buoni, poi di nuovo cattivi, poi mezzi e mezzi…

 

 

 

 

 

Domenica 1 Maggio 2016

   

 


 

 

 

«In Memoria della Signora Franca Cannatà. Zia Franca.

Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli,
ma non avessi la carità,
sarei un bronzo risonante o un cembalo squillante.
»,

Galatro, Giovedì 28 Aprile2016

 

 

 

 

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Lo Spirito Santo vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto» New York, La Liturgia di Domenica 1 Maggio 2016, VI DOMENICA DI PASQUA (ANNO C)

 

 


@ La Gamba Vincenzo - America: «Il tenore Francesco Anile, nativo di Polistena, ha debuttato al Metropolitan Opera House di New York», New York-Brooklyn, 1 Maggio 2016

 

 

Memorare, di Pino Mulone

 Modalità nuova di rapporti tra la gente, Domenica 1 Maggio 2000

Elenchiamo gli aspetti di questa modalità nuova di rapporti tra la gente (...)

Primo. L'affermazione dell'altro perché c'è e come è:
non per un tornaconto nostro, per un calcolo nostro; o come lo vorremmo noi.
Affermazione dell'altro come è, perché c'è: questa è la vera stima dell'uomo.

Secondo. La condivisione dei bisogni.
E' attraverso il bisogno che l'uomo è spinto al suo destino,
attraverso il bisogno impara che gli manca qualche cosa (...)

Terzo. Perdono, capacità di perdono, che vuol dire ridare spazio e libertà all'altro in se stessi.
Uno ti ha offeso: viene escluso dal giro.
Il perdono è farlo rientrare: gli ridai uno spazio e una libertà.

Quarto. Attaccamento all'altro, affezione all'uomo;
sia come devozione (rispetto), sia come fedeltà (continuità del rispetto)
Luigi Giussani

(cit. in "Si può vivere così?" pag. 293 ed. Bur-Rizzoli )

 

 

 

 

Venerdì 29 aprile

Politica

Il "comitato comunale" pro Sala è un pochino fuori dalla legalità?
di Rachele Schirle

C'è o non c'è nel Pd di Milano una candidata che «aderisce ai Fratelli Musulmani»?
di Redazione

A Caorle parrocchie in campo con un manifesto che «detta alla politica le priorità»
di Redazione

Interni

Come se la passano (male) le scuole paritarie di Livorno condannate a pagare l'Ici
di Elisabetta Longo

Esteri

Isis taglia gli stipendi: «50 dollari a testa al mese, 50 per ogni schiava sessuale»
di Leone Grotti

Etiopia. Storia di Workitu, che ha convertito i suoi figli morendo per non rinnegare Cristo
di Benedetta Frigerio

Bangladesh. Solo la Chiesa cattolica difende gli attivisti Lgbt uccisi dagli islamisti
di Redazione

Concepite per essere molestate. Una tragica storia di utero in affitto in Australia
di Leone Grotti

Le quattro sorelle "surrogate" messicane
di Benedetta Frigerio

Il Deserto dei Tartari

L'unico errore del Papa a Lesbo
di Rodolfo Casadei

Good Bye, Lenin!

La Russia che ha nostalgia dell'Urss
di Angelo Bonaguro

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

MULTINAZIONALI

Posted: 30 Apr 2016 10:12 AM PDT

A proposito di Ebola, così ha scritto Anna Bono il 4.4.16: «Ai primi allarmi lanciati da Medici senza frontiere, mentre la stessa Oms per mesi avrebbe ancora negato la gravità della crisi e addirittura rifiutato di definire quella in atto una epidemia, la Firestone, ad esempio, da cui dipende il 60% delle esportazioni di gomma della Liberia, ha allestito nelle proprie piantagioni due centri medici di isolamento, ha trasformato i propri furgoni in ambulanze e ha creato cordoni di sicurezza per controllare ingressi e movimenti di persone al fine di proteggere dal contagio i propri 8.500 lavoratori e i loro 71.500 dipendenti. ArcelorMittal, il colosso dell’acciaio, ha fatto altrettanto. Inoltre, ha organizzato dei corsi allo scopo di informare i propri dipendenti sulla malattia, ha delimitato delle zone cuscinetto attorno alle sue proprietà e ha creato dei presidi medici dotati di personale qualificato. Il risultato è che su 25.000 persone, tra dipendenti e famigliari, in un’area di quasi 1.300 chilometri quadrati, si è registrato un solo decesso. Le imprese straniere, le multinazionali, sempre accusate di sfruttare risorse e personale nei Paesi poveri senza fornire infrastrutture e servizi, in questo caso hanno riempito il vuoto lasciato da governi inetti e incuranti».

POVERIPOVERI

Posted: 27 Apr 2016 03:34 AM PDT

Anna Bono su Lnbq del 15.416: «Secondo l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Oecd) nel 2015 gli aiuti allo sviluppo sono cresciuti del 6,9% rispetto al 2014, raggiungendo la cifra totale di 131,6 miliardi di dollari (a cui l’Italia ha contribuito con 3,84 miliardi di dollari, pari allo 0,21% del Pil). Una quota consistente degli aiuti è andata come sempre all’Africa. Nel frattempo, sempre secondo l’Oecd, 150 miliardi di dollari hanno lasciato illegalmente l’Africa alla volta di paradisi fiscali. Tuttavia c’è ancora chi raccomanda la cancellazione del debito estero dei Paesi africani».

GRANDIDONNE

Posted: 26 Apr 2016 12:55 AM PDT

Si dice che dietro a un grande uomo (del passato) c’è spesso una grande donna. Ma chi ha messo in giro questa voce sono le femministe. Pirandello, Socrate, Lincoln avrebbero qualcosa da obiettare. Prima della parità, una moglie poteva essere la più grande fortuna, o la peggiore disgrazia. Oggi, le pari opportunità hanno rimescolato le carte e riaperto i giochi. Senza più chiuderli.

 

 

 

 

 

 

Domenica 24 Aprile 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri» New York, La Liturgia di Domenica 24 Aprile 2016, V DOMENICA DI PASQUA (ANNO C)

 

 

 

Memorare, di Pino Mulone

 

Non è facile accettare il perdono, Domenica, 24 Aprile 2016
[...] non è facile accettare il perdono. E non è facile nemmeno accettare la gratuità di un altro:
"Perché dovrei accettarlo? Io non ho deciso di esistere
e in più mi trovo addosso un'umanità ferita,
prima ancora che abbia fatto qualcosa di male.
E allora mi viene voglia di bestemmiarlo, questo Dio.
Mi offende vedermi così meschino davanti a questo Dio buono, compassionevole.
Tienitelo il tuo perdono.
Tieniti la tua bontà, non mi interessa".
E invece no.
[....]
Ecco l'immensa scoperta: io che sono niente, posso dare gioia a Dio.
Posso farlo felice nell'accettare l'attimo, la carne e il sangue di ciò che mi è dato.
Con la mia semplice obbedienza al piccolo posto che mi ha assegnato,
con la semplice offerta a Lui di ogni istante, [....] io posso fare felice l'Infinito: io sono infinito.
E' questo che Nietzsche non ha visto, che l'uomo di oggi non vede,
e che siamo chiamati a testimoniare.
Paolo Prosperi

(cit. in "Passione Sponsale" meditazione del Giovedì Santo - Casa di formazione della Fraternità san Carlo" in www.sancarlo.org )

 
 

 

 

 

Martedì 19 aprile

Interni

Io, vittima della malagiustizia, e tutti gli altri come me
di Daniele Guarneri

La grottesca storia della statalizzazione dell'isola di Budelli
di Redazione

Politica

Moschea a Milano, il bando di Pisapia è stato «inutile e rischioso». Parola di imam
di Leone Grotti

Società

Il pellegrinaggio della Croce di Lampedusa
di Elisabetta Longo

Esteri

Colorado, marijuana libera. Come sta andando? Leggete questi numeri
di Leone Grotti

Brasile. L'impeachment di Dilma Rousseff e il crollo del partito-stato "à la Chavez"
di Leone Grotti

11 settembre. Arabia Saudita minaccia gli Stati Uniti: «Se ci fate causa, vendiamo 750 miliardi in titoli Usa»
di Leone Grotti

Quanto sono democratici gli "indignados" francesi: Finkielkraut cacciato dalla piazza
di Redazione

Il Messico restringe le maglie della legge sull'utero in affitto "gratuito" (che non è mai stato gratis)
di Benedetta Frigerio

 

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

BROCCOLI

Posted: 20 Apr 2016 03:16 AM PDT

Affrettatevi a comprare i broccoli prima che il merchandising a tappeto della Disney ci metta sopra il logo di Star Wars.

PICCOLESUORE

Posted: 20 Apr 2016 09:10 AM PDT

Leggo su Aleteia.org delle francesi Piccole Suore Discepole dell’Agnello, fondate nel 1985. Cos’hanno di speciale? Accolgono vocazioni non ammesse dalle regole di altre comunità. Cioè, ragazze Down. Ufficialmente riconosciute dall’arcivescovo di Tours, il loro convento, di regola benedettina, è a Blanc, dove seguono esplicitamente la «piccola via» di santa Teresina. I lavori e i ritmi di preghiera sono adattati, naturalmente, alla situazione. A suo tempo furono incoraggiate dallo scopritore della Trisomia 21, Jerôme Léjeune.

ETICHETTE

Posted: 23 Apr 2016 04:11 AM PDT

Uno si compra un capo di puro cotone da portare sulla pelle e, per quanto sia raffinato e costoso, non c’è mai una volta che l’etichetta interna non irriti le carni perché fatta di materiale sintetico. A volte si tratta di etichetta multipla, perché plurilingue, e lunga un palmo. Se cerchi di toglierla, rischi di fare un buco nel tessuto. Se la tagli, resta il mozzicone che è ancora più fastidioso. Senza contare che perdi le istruzioni per il lavaggio. Appello al capitalismo tirchio: smettete di fare i pidocchiosi per risparmiare uno zero virgola di centesimo. Se proprio non ne potete fare a meno, aumentate pure il prezzo finale del prodotto, ma che sia tutto, anche l’etichetta, di puro cotone, così come dichiarato all’acquirente.

STREETFOOD

Posted: 17 Apr 2016 08:53 AM PDT

Come cambia il costume. A me è stato insegnato (tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…) che mangiare camminando per strada è di cattivo gusto. Adesso è talmente trendy che è stato necessario coniare un termine (inglese, ovvio) apposito: streetfood. Così, giovanotti apneici in sofferti slim telefonano con una mano e reggono pizza sbrodolosa con l’altra, pulendosela frettolosamente nei jeans angosciosi quando incontrano qualcuno che tende loro la sua, di mano, per salutarli. Vezzose signorine, cane al (lunghissimo) guinzaglio e occhio allo smart, tracannano acqua direttamente dalla bottiglia come portuali. Perché, si sa, berne almeno due litri al giorno fa bene. Alla prostata. Sempre ai miei tempi, anche gli straccioni si vergognavano di mostrarsi lisi. Oggi i calzoni lacerati sono un must. Sulle gambe di oves et boves (latino di cortesia). Orwell si sbagliava: non è vero che se c’è una speranza è nei prolet. Siamo tutti diventati prolet, e non c’è più speranza.

 

 

 

 

 

Domenica 17 Aprile 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Alle mie pecore io do la vita eterna» New York, La Liturgia di Domenica 17 Aprile 2016, IV DOMENICA DI PASQUA (ANNO C)

 

@

Memorare, di Pino Mulone

 

La vita dell'uomo consiste ...., Domenica 17 Aprile 2016
Scrive san Tommaso d'Aquino: <<La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione>>. Se tu ti aspetti la tua soddisfazione da una cosa che domani può essere polvere, avrai polvere
Luigi Giussani, (cit. in "Si può vivere così? pag.78 ed. Bur-Rizzoli )

 

 

 

Venerdì 15 aprile

Esteri

Follie da utero in affitto. Pipah resterà con il padre acquirente (già condannato per abusi)
di Leone Grotti

Indonesia. Cristiana frustata in pubblico per non aver rispettato la sharia
di Redazione

A Molenbeek il 90 per cento dei giovani a scuola definisce «eroi» gli attentatori di Bruxelles
di Leone Grotti

Società

Sei onesto o corrotto? Dimmelo con un lancio di dadi
di Correttore di bozze

Interni

Il referendum no-triv è sbagliato. Astenersi è un diritto
di Redazione

Trivelle. Chi vota "no" al referendum fa un favore ai "sì"
di Emanuele Boffi

Indagine discarica Cappella Cantone. Archiviate accuse a Formigoni
di Redazione

Mantovani. Lezione di garantismo di Cattaneo ai grillini
di Redazione

Politica

Milano, la giunta Pisapia scarica il pasticcio moschee al prossimo sindaco
di Redazione

Il Deserto dei Tartari

Perché l'integrazione degli immigrati è impossibile
di Rodolfo Casadei

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

MISTERIPERSIANI

Posted: 16 Apr 2016 08:18 AM PDT

Le donne della delegazione italiana in visita d’affari in Iran si sono messe il velo in testa perché in quel luogo sono vietate le donne a capo scoperto. Ma sono vietati anche gli omossessuali dichiarati. Grave sgarbo, dunque, la presenza di Scalfarotto. Rohani ha abbozzato. Ma Renzi non lo sapeva? O forse non può non portarselo dietro? Boh.

 

INTEGRAZIONE

Posted: 15 Apr 2016 07:32 AM PDT

Un lettore del «Giornale» (2.4.16) ha scritto alla pagina della posta raccontando il sistema di integrazione culturale, semplice ma geniale, in uso a Baghdad nel luglio 1970. Lui e un suo amico, turisti, dati i quaranta all’ombra erano in maglietta e calzoncini. All’ostello li avvertirono che, in tale tenuta, sarebbero stati arrestati (galere irakene). I due si integrarono all’istante.

 

APOSTOLATO

Posted: 14 Apr 2016 08:21 AM PDT

Non si può negarlo: il metodo islamico di apostolato è il più semplice, diretto, efficace e, perciò, geniale, di tutti i tempi. Difficile dubitare che sia stato dettato da un Angelo.

PETROLIO

Posted: 12 Apr 2016 03:23 AM PDT

Titolo di una lettera di un lettore a un giornale: «Solo da noi trovare il petrolio è una disgrazia».

POVERI

Posted: 13 Apr 2016 01:48 AM PDT

Oggi ho visto un povero che chiedeva l’elemosina con il cappello in una mano mentre con l’altra reggeva all’orecchio un cellulare di ultima generazione e conversava animatamente. Superatolo, dietro l’angolo ce n’era un altro che faceva la stessa cosa. La domanda è: adesso usa così o mi sono perso qualche passaggio?

 

 

@ Il ricatto ISLAMISTA

 CASALEGGIO E' MORTO/ Misterioso e paterno Gianroberto, non siamo solo Rete
Renato Farina  

www.ilsussidiario.net/News/Cronaca/2016/4/13/CASALEGGIO-E-MORTO-Misterioso-e-paterno-Gianroberto-non-siamo-solo-Rete/695765/

@ Papa a Lesbo lancia appello: "Ue sia solidale con profughi". E porta in Vaticano 12 migranti
Il Papa porta 12 migranti da Lesbo a Roma, Ansaldo: "Mossa politica straordinaria"
Applausi, bandiere, strette di mano: il Papa incontra i profughi di Moria
Lesbo, le lacrime della bimba nel campo profughi: il Papa la consola
Papa a Lesbo: il pianto disperato della migrante

http://www.repubblica.it/vaticano/2016/04/16/news/papa_migranti_lesbo-137742063/

 

 

 

 

Domenica 10 Aprile 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Viene Gesù, prende il pane e lo dà loro, così pure il pesce» New York, La Liturgia di Domenica 10 Aprile 2016, III DOMENICA DI PASQUA (ANNO C)

 

@

Memorare, di Pino Mulone

 

Conoscenza per fede, Domenica 10-04-2016
Si chiama fede, conoscenza per fede, il riconoscimento della realtà attraverso la testimonianza che porta uno,che sichiama testimone o teste - uno: perciò si tratta di persona, è un problema che c'è soltanto a livello di persone - ;è una conoscenza della realtà che avviene attraverso la mediazione di una persona fidata, adeguatamente affidabile. Io non vedo la cosa; vedo soltanto l'amico che mi dice quella cosa, e quell'amico è una persona affidabile, perciò quello che lui ha visto è come se l'avessi visto io. (...)  Quindi la fede, prima di tutto, non è soltanto applicabile a soggetti religiosi, ma è una forma naturale di conoscenza, una forma naturale di conoscenza indiretta: di conoscenza, però!
Luigi Giussani, (cit. in "Si può vivere così? - uno strano approccio all'esistenza cristiana " pag.22 ed. BUR - Rizzoli )

 

 

 

Venerdì 08 aprile

Società

Referendum. Il video degli attori no-triv è un poetico centone di balle
di Emanuele Boffi

Lombardia condannata a risarcire Beppino Englaro per la morte di Eluana: 142 mila euro
di Redazione

Economia

Renzi e il gioco delle tre tasse
di Redazione

Interni

Napoli. Certificato con due mamme. «Superata pure la stepchild adoption»
di Redazione

Esteri

Cina. La messa all'aperto, di nascosto, tra i gabinetti: «Soffriamo come Gesù sulla croce»
di Benedetta Frigerio

A due anni dall'uccisione di padre Frans, l'ultimo sacerdote di Homs
di Leone Grotti

Pakistan. Terroristi islamici aprono una corte della sharia illegale a Lahore: «Pericolo per i cristiani»
di Leone Grotti

«Asad Shah ha mancato di rispetto a Maometto, per questo l'ho ucciso»
di Leone Grotti

Qual è la seconda lingua più parlata in Svezia e Danimarca?
di Leone Grotti

Svizzera. L'insegnante è donna: scolari musulmani autorizzati a non stringerle la mano
di Leone Grotti

 

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

CICOGNE

Posted: 10 Apr 2016 05:06 AM PDT

Tra aborti e denatalità a rimetterci di più sono state le cicogne. Le quali, allora, si sono dette: signori miei, voi fate i furbi ma neanche noi siamo fesse. Infatti, non migrano più, alte e maestose nei cieli, verso l’Africa all’arrivo dell’inverno. Ma si piazzano nelle discariche, dove da mangiare si trova senza bisogno di lunghi e defatiganti trasvolate. Date le loro dimensioni, nemmeno gli aggressivi gabbiani osano concorrere. I poeti di tutto il mondo e i cineasti russi dovranno farsene una ragione. Adieu anche a questa.

 

COMANDARE

Posted: 10 Apr 2016 01:45 AM PDT

Dover obbedire a imbecilli è la cosa peggiore del mondo: miriadi di soldati sono morti per questo e miriadi di persone hanno sofferto l’inferno in terra. Bene, leggendo questa frase tutti assentiamo convinti. Convinti, del pari, che gli imbecilli siano gli altri. Ringrazio Iddio di non avermi costituito in autorità su nessuno. Dio è davvero misericordia: ha inventato il Purgatorio per tutti quelli che hanno fatto danni in assoluta buona fede.

 

SUICIDI

Posted: 03 Apr 2016 03:45 AM PDT

Qualcuno dovrà prima o poi indagare se esiste una correlazione tra l’assenza di predicazione sull’Inferno da parte dei preti e il dilagare dei suicidi (richiesta di eutanasia compresa). Cioè: qui soffro troppo; di là o non c’è niente o, se c’è un Dio, è pura misericordia.

 

@  

ENI

Posted: 09 Apr 2016 03:15 AM PDT

Da una parte Renzi fa il muscolare con l’Egitto, ma dei Chiarelli padre e figlio assassinati in Zimbabwe non pare gli importi (tanto, erano cacciatori…). Dall’altra Riccardo Pelliccetti del «Giornale» ricorda che poco prima della misteriosa morte del collaboratore de «Il Manifesto» la nostra Eni aveva scoperto un immenso giacimento di gas e stretto accordi con l’Egitto. Se Italia ed Egitto rompessero, qualche altro «alleato» potrebbe subentrare…

 

STALKERS

Posted: 07 Apr 2016 07:53 AM PDT

Stalking di massa e a tappeto: le pubblicità cartacee quotidiane dei supermercati nelle buche delle lettere e le telefonate ossessive con «offerte» di nuovi piani tariffari. Per le prime non ho ancora soluzione. Per le seconde voglio provare così: insulti sanguinosi in risposta per un periodo di tempo sufficientemente lungo a far sì che ogni compagnia cerchi in rosso il mio numero per segnalarlo come «escandescente», così che ogni operatore di call-center impari a tenersene alla larga. Se il metodo funzionerà, lo divulgherò presso ogni vecchietta indifesa che non può staccare il telefono perché aspetta in gloria la telefonata dei figli. E che, non di rado, si ritrova dimidiata la scarna pensione dal turlupinatore di turno. Direte che il mio metodo colpisce i poveretti del call-center e non chi li manda? Ogni mestiere comporta dei rischi: se non te la senti, rinunci. Certo è che se ogni telefonata non richiesta venisse accolta da salve di improperi, le compagnie sarebbero costrette a trovare metodi meno invasivi.

 

MEZZIPUBBLICI2

Posted: 06 Apr 2016 06:11 AM PDT

Milano è la capitale italiana delle multe alle auto. Così, ho deciso di prendere il tram. Uno di quelli moderni, snodati, con più vagoni. Tre euro, andata e ritorno (sì, perché uno che va, di solito torna). Io. Il vagone finale era interamente popolato di giovanotti africani, stravaccati e coi piedi sui sedili. Avranno pagato il biglietto? Si accettano scommesse. Il mezzo di superficie mi sballotta come se fossi su un brigantino a Capo Horn. Anche le vecchiette che non hanno trovato posto. Aver compassione dei più deboli è roba da cristiani, le altre «culture» manco ci pensano. Ritenete che la giunta arancione verrà spazzata via dai milanesi esasperati? Scordatevelo.

The post MEZZIPUBBLICI2 appeared first on Antidoti.

 

MEZZIPUBBLICI

Posted: 05 Apr 2016 04:57 AM PDT

Campagne su campagne per convincere il cittadino a lasciare l’auto a casa e usare il mezzo pubblico, che non inquina e non intasa. Multacontinua alle auto e prezzi del biglietto a 1,50 euro (e siccome chi va torna sempre, sono seimila lire a botta). Così, un posto fondamentale come Milano diventa ostaggio di quattro gatti che scioperano, guarda un po’, tutti insieme: treni, autobus e metro (tranne, guarda un po’, i taxi). E, sempre guarda un po’, di venerdì, quando il disagio inflitto è massimo. Chi lavora a Milano, infatti, il finesettimana va verso i laghi. Così, colonne sulle autostrade. Cioè, inquinamento. Lo scioperante dei trasporti è l’unico (con quello della sanità) che danneggia non il suo datore di lavoro ma il popolo. Privatizzare? Seeeeh (v. ultimo film di Checco Zalone)!

 

 

 

 

Domenica 3 Aprile 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Otto giorni dopo venne Gesù» New York, La Liturgia di Domenica 3 Aprile 2016, II DOMENICA DI PASQUA o della Divina Misericordia (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

Veramente vale la pena essere nati? Domenica 3  Aprile 2016
[...] veramente vale la pena essere nati? E' la domanda che ci assale quando la vita, pur con tutta la sua bellezza, con tutta la sua promessa, ci mette alle strette: perché vale la pena essere nati? A questa domanda, che l'uomo si pone sulla propria vita, si può trovare una risposta piena di significato solo nella luce della notte di Pasqua. Perché non sarebbe valsa la pena essere nati se non avessimo la speranza di una vita compiuta, per sempre.(...) <<Nessun vantaggio per noi essere nati, se lui non ci avesse redenti>>. Senza la risurrezione di Cristo, che cosa sarebbe le vita, quale sarebbe il suo significato?
Juliàn Carròn, (cit. in "Esercizi della Fraternità 2015: Una presenza nello sguardo"pag. 5)

 

 

 

Venerdì 01 aprile

Esteri

Perché nessuno parla di Asad Shah, il musulmano ucciso per aver augurato "buona Pasqua" ai cristiani?
di Redazione

Pakistan. «Noi cristiani di Lahore crediamo in Gesù, non siamo spaventati dalle persecuzioni»
di James Channan

Sako: «Cristiani, fate pressione sui vostri politici. Se si fa giustizia in Iraq, la gente non dovrà più fuggire»
di Rodolfo Casadei

Francia. La lotta al terrorismo islamico è la Waterloo di Napoleone-Hollande
di Leone Grotti

Interni

Il giudice sentenzia: mandate i figli nella scuola statale perché "neutra". Storia di un mito
di Emanuele Boffi

Politica

Adozioni gay. Due denunce e un appello alla Cassazione contro la sentenza Cavallo
di Redazione

Società

Cosa mi ha colpito della lettera di Lidia Macchi
di Redazione

Good Bye, Lenin!

Il mistero dell'ex voto di Korbuly, il giudice comunista che perseguitò vescovi e suore
di Angelo Bonaguro

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

MARRAKESH

Posted: 02 Apr 2016 05:39 AM PDT

Stamattina, mentre solcavo il mercato all’aperto cercando di aprirmi un varco tra avventori e sfaccendati, dietro di me un marocchino, impegnato nella medesima sgomitata, gridava stizzito: «Questo no Italia! Questo Marrakesh!». Infatti, tutti i bancarellari erano marocchini e tutti i clienti, tranne me, maghrebini. Il poveraccio si sarà detto: ma come, ho pagato lo scafista e affrontato perigliosa traversata per ritrovarmi esattamente come prima?

AMERICANA

Posted: 01 Apr 2016 10:51 AM PDT

Il 6 aprile 2016, alle ore 16, al Circolo della Stampa (Corso Venezia 48, Milano), Rino Cammilleri, Vittorio Emanuele Parsi, Enrico Beruschi, Mauro Della Porta raffo, Gianfranco Fabi, Gian Antonio Stella, Cesare Cavalleri, Massimo de Leonardis e altri relatori parleranno sul tema: «Usa 2016, anno elettorale». I giornalisti partecipanti otterranno 2 crediti formativi.

DONNEDUDUDU’ 3

Posted: 01 Apr 2016 10:04 AM PDT

Ci sono donne con una innata capacità di avvolgere l’uomo che hanno puntato con una ragnatela di irresistibile seduzione. Dopo la capitolazione, dimostrano analoga innata capacità di rendergli la vita impossibile e, alla fine, di farlo scappare di casa. Poiché la cosa, essendo il talento innato, si ripete fatalmente con i successivi, in vecchiaia (solitaria) le sentirai ripetere amaramente che «gli uomini fanno tutti schifo». Fine della trilogia.

 

QUOTE

Posted: 01 Apr 2016 04:10 AM PDT

Le dimissioni ministeriali sono la ciliegina sulla torta: neanche con le quote rosa ce la caviamo. Adesso dobbiamo provare con quelle arcobaleno: cariche pubbliche ai trans. Se falliranno anche queste, niente paura, proveremo coi rom. In attesa che siano cresciuti i figli degli uteri affittati.

 

@  

CROCIATE

Posted: 28 Mar 2016 11:07 AM PDT

Sempre più spesso leggo fior di laici agnostici che si lagnano perché il papa non pronuncia anatemi contro l’islam, anzi lava i piedi a qualche profugo musulmano. Fossi il papa direi loro: sono tre secoli che accusate la Chiesa per le crociate, ora fatevele da soli.

 

AILETTORI

Posted: 31 Mar 2016 05:59 AM PDT

Ai miei affezionati lettori. Vi porto nel cuore tutti, ma alcuni di voi (pochi, per fortuna) avverano il proverbio «con la confidenza si perde riverenza». I consigli sono sempre graditi, ma non più quando diventano petulanza. Se un mio lettore fa, poniamo, l’elettricista, certo non sopporterebbe se io lo sfinissi pretendendo di insegnargli come fare il suo lavoro solo perché ho letto qualche opuscolo della Scuola Radio Elettra. La saccenza presuppone sempre superbia, e la superbia finisce con l’accecare. Io dialogo amabilmente con chi mi scrive, lo sapete, e lo considero parte del mio compito. Certi dovrebbero però chiedersi perché, dopo qualche scambio, smetto di rispondere. La domanda è: quelli che pensano di saperla più lunga di me, ma perché non pubblicano loro libri, articoli e blog? Mi toglierei il peso dell’apologetica dalle spalle e non mi parrebbe vero di cedere il timone a chi ci si diverte (sì, perché per me è un peso, non un divertimento).

 

ITALIETTA

Posted: 30 Mar 2016 07:33 AM PDT

Spezzeremo le reni all’Egitto! Non all’India, che sequestra da anni due nostri soldati. Non alla Libia, che ci restituisce un nostro lavoratore ammazzato (ma non il riscatto) e con un’autopsia taroccata (il nostro premier, petto in fuori: «Che ci faceva là?»). Per lo sfortunato Regeni il «che ci faceva là?» non vale. Forse perché scriveva per il «Manifesto»… L’Italietta fa la ghigna dura con l’unico leader musulmano nemico del jihad, accusando i suoi servizi segreti di essere così imbecilli da non aver fatto sparire il corpo e di averne conservato tutti i documenti e gli oggetti personali al solo scopo di incrinare i rapporti con un Paese, il nostro, in cui gli egiziani imprenditori e acquirenti di case sono legioni. Tutti i cittadini italiani sono uguali, dice la Costituzione, ma alcuni lo sono più degli altri, con audizioni al Senato, mezzo tg a disposizione tutti i giorni, battage mediatico continuo… L’Italia ritrova il suo orgoglio! Già: come nel Vangelo, basta buttare le reti a sinistra della barca.

 

OMELIE

Posted: 29 Mar 2016 10:10 AM PDT

Consiglio ai preti di ogni ordine e grado. Se leggerete il Vangelo vedrete che Gesù nel parlare era sintetico. E’ Lui che bisogna imitare, non Matteo Renzi.

 

 

 

 

Domenica 27 Marzo 2016 -  PASQUA - RISURREZIONE DEL SIGNORE

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Egli doveva risuscitare dai morti» New York, La Liturgia di Domenica 27 Marzo 2016, DOMENICA DI PASQUA - RISURREZIONE DEL SIGNORE (ANNO C)

 

@ La Gamba Vincenzo - America: «Bensonhurst-Bath Beach in Brooklyn: Processione del Venerdì Santo 2016», New York-Brooklyn, 25 Marzo 2016

Memorare, di Pino Mulone

 

Chissà perché si deve morire, Domenica 27 Marzo 2016
Il mondo è pieno di male e di morte. L'uomo che prende coscienza del mondo finito - che è una sponda finita: tutte le cose vanno alla morte - , l'uomo che prende coscienza di questo e accetta questo come parte del disegno di Dio, salva il mondo, dà la ragione, proclama la ragione per cui il mondo c'è, per cui non è la morte, non è il limite, non è la dissoluzione l'ultima parola. L'ultima parola è la risurrezione. L'uomo è la coscienza del creato, no? La ragione è la coscienza della realtà secondo la totalità dei suoi fattori; ma c'è un fattore che la ragione non riesce ad afferrare: << Chissà perché si deve morire>>. Riconoscere che c'è un motivo a questo, misterioso, completa la ragione e si chiama fede.
Luigi Giussani

(cit. in "Una presenza che cambia" pag.114 ed. Bur - Rizzoli €9,50 )

 

 

 

Venerdì 25 marzo

Esteri

Le campane dell'Università cattolica di Lovanio che intonano "Imagine" sono la nostra marcia funebre
di Leone Grotti

«Con le vostre leggi democratiche vi invaderemo; con le nostre leggi religiose vi domineremo»
di Luigi Amicone

Perché è stato così facile organizzare una carneficina a Bruxelles
di Redazione

Quei «400 jihadisti addestrati nel califfato e mandati dall'Isis a colpire in Europa»
di Redazione

Perché «inevitabilmente ci saranno altri attentati», e non solo in Belgio. Italia in allarme
di Redazione

Parlare di «genocidio» dell'Isis nei confronti dei cristiani non basta
di Leone Grotti

Chiesa

Il Venerdì Santo del XX secolo
di Joseph Ratzinger - Benedetto XVI

Politica

Vogliono togliere 600 milioni al Papa e si aspettano pure un "grazie"
di Redazione

Società

Dario Fo ha 90 anni. Tanti auguri al giullare del potere
di Laura Borselli

Interni

L'adozione a una "coppia di papà" e un paio di problemi drammatici che restano aperti
di Pietro Piccinini

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

SPINE

Posted: 25 Mar 2016 09:02 AM PDT

Quando l’Annunciazione coincide col Venerdì Santo (cioè, oggi) le Spine della Corona di Cristo rinverdiscono o rosseggiano o biancheggiano. Sono sparse per tutta l’Europa.

OMOFOBIA

Posted: 22 Mar 2016 05:15 AM PDT

Rilancio dall’inglese «Guardian» del 13 febbraio 2016. L’attivista gay di lungo corso Peter Tatchell ha preso posizione a favore di un pasticciere che ha passato i guai giudiziari per essersi rifiutato di confezionare una torta nuziale per una coppia omo. Ha detto che obbligarlo a fare quella torta era come obbligare «una tipografia musulmana a stampare vignette su Maometto e una ebraica a pubblicare libri di un negazionista sull’olocausto». Naturalmente, gli altri attivisti Lgbt lo hanno accusato di omofobia.

GERMANS

Posted: 20 Mar 2016 09:55 AM PDT

A volte, guardando il tredicimillesimo film sulla seconda guerra mondiale, mi dico: non vorrei essere nei panni dei tedeschi, cui da settant’anni tocca vedersi nella stessa parte. Pure se si tratta di fantascienza (v. «Iron Sky») fanno i cattivi che perdono.

 

@  

 

 

 

 

Domenica 20 Marzo 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Benedetto colui che viene nel nome del Signore» New York, La Liturgia di Domenica 20 Marzo 2016, DOMENICA DELLE PALME (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

 Come possiamo offrire qualcosa che sia più attraente di ciò che gli uomini  possono scegliere riducendo il loro desiderio, Domenica 20 Marczo 2016
Fin dall'inizio, per il fatto di averlo creato libero, [Dio] non ha potuto evitare di permettere all'uomo di comportarsi come voleva. Altrimenti ci avrebbe ammazzato tutti al primo errore. <<Dio ha avuto la pazienza di dirci - continua Giussani - "fate da voi ">>. E cosa ha fatto l'uomo? << La torre di Babele>>. Da quel momento ne abbiamo fatte di tutti i colori. E noi? E' come se volessimo evitare all'uomo l'esercizio della libertà. Ma non si può saltare il rischio della libertà: non perchè adesso non vada di moda imporre qualcosa alle persone, bensì perchè Dio ci ha fatti liberi. (...) La vera sfida che abbiamo davanti è come possiamo offrire qualcosa che sia più attraente di ciò che gli uomini  possono scegliere riducendo il loro desiderio.
Juliàn Carròn, (cit. in "Una presenza originale" in www.clonline.org )

 

 

 

Venerdì 18 marzo

Chiesa

Yemen, suore uccise: «Sono martiri e mi stupisce l'indifferenza del mondo»
di Redazione

Esteri

Yemen. La cronaca del martirio delle suore. «Erano pronte a ricevere lo Sposo»
di Benedetta Frigerio

Migranti. La missione navale europea ha salvato «oltre 10 mila vite» ma c'è un problema
di Leone Grotti

Il Fatto contro i magistrati e la diffusione di intercettazioni illegali. In Brasile
di Francesco Amicone

Nigeria, il massacro dei 500 contadini cristiani. «I villaggi sono come campi di guerra»
di Benedetta Frigerio

Il giudice è convinto che «il bene dei bambini è avere una mamma e un papà»: licenziato
di Benedetta Frigerio

Politica

Parisi a Milano unisce. La sinistra rimane divisa
di Redazione

Perché per il centrodestra Milano non è Roma. Garantisce Parisi
di Redazione

Società

Due insospettabili sostenitori delle idee del Family Day
di Luigi Amicone

Perché sono felice di non credere al Rapporto sulla felicità
di Rodolfo Casadei

Interni

Arriva la legge sugli accordi prematrimoniali. «Ma sarebbe più giusto chiamarli "predivorziali"»
di Elisabetta Longo

 

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

MADRETERESA

Posted: 16 Mar 2016 10:22 AM PDT

Riguardando il filmato degli spettacolari funerali –di stato- di Madre Teresa vien da pensare che cosa è rimasto, in India, del suo messaggio. Non avevano neppure chiusa la sua tomba e subito: leggi anticonversione, pogrom anticristiani, induismo nazionalista al potere, arroganza terzomondiale sul caso dei marò… Mah.

 

PROLETARIATO

Posted: 15 Mar 2016 08:40 AM PDT

Poiché -essendo gli operai diventati, contentissimi, ceto medio- il proletariato in Italia non esiste più, i cattocomunisti ne hanno importato uno dall’estero, a carico e spese, al solito, di chi non è d’accordo. E se qualcuno protesta lo si convince con le buone (omelie d’«accoglienza») o con le cattive (i centri sociali).

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 13 Marzo 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei» New York, La Liturgia di Domenica 13 Marzo 2016, V DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

 Solo ciò che agisce nel presente, <<è>>, Domenica 13 Marzo 2016
Solo ciò che agisce nel presente, <<è>>. Ciò che non agisce nel presente << non c' è >>. Noi non possiamo uscire dal presente: partiamo dal presente, agiamo nel presente, finiamo nel presente. Il presente è la grande caratteristica dell'Essere, tant'è vero che il suo verbo principale è la parola <<è>>, che è la parola più piccola che ci sia e più grande che ci sia. <<Sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo>>: Egli è presente.
Luigi Giussani, ( cit. in "Tutta la terra desidera il Tuo volto" pag.74 ed San Paolo €12,39)

 

 

 

Venerdì 11 marzo

Interni

Prosciolto Incalza (ma non fatelo sapere in giro)
di Emanuele Boffi

Politica

Cosa vuol dire fare il sindaco per Stefano Parisi: più Citylife, meno "Genitore 1 e 2"
di Redazione

Se anche il Corriere scrive che Sala si deve svegliare
di Redazione

Società

«Avevo fatto 1.200 aborti, un giorno guardai la gambina nel forcipe e tutto cambiò»
di Benedetta Frigerio

Cultura

Trent'anni di campagne sugli stereotipi di genere per scoprire che «non è cambiato niente»
di Leone Grotti

Esteri

«Nel silenzio generale crescono in Svizzera i numeri del suicidio assistito»
di Benedetta Frigerio

India. Le leggi anticonversione usate contro i cristiani
di Redazione

Fukushima, cinque anni. «Radiazioni non pericolose: media hanno esagerato»
di Leone Grotti

Benvenuti a Lunel, il paese più jihadista di Francia
di Redazione

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

CATECHISMO

Posted: 10 Mar 2016 07:56 AM PST

La mia colf filippina vuol fare la cresima, perciò frequenta il catechismo preparatorio nella sua parrocchia. Ieri mi si è presentata con alcuni fogli che le sono stati dati. Mi ha chiesto di spiegarglieli, perché non ci capisce niente. Infatti, la donna è già tanto se parla italiano. Ho dato un’occhiata e ho trovato lunghe citazioni del cardinal Martini, tratte dai suoi commenti evangelici best-seller (pochi sanno che le sue lettere pastorali superavano le centomila copie a botta, altro che Montalbano). Onde evitare di farle una testa tanta aggiungendo le mie delucidazioni a quelle dei catechisti, le ho regalato la mia copia del «Catechismo della Dottrina Cristiana» di san Pio X, quello brevissimo e a-domanda-risponde. Edizioni Fede&Cultura, completo di preghiere, messa, storia della salvezza e tutto quel che serve, in pillole (compresa l’indulgenza plenaria a chi lo impara). Pp. 143, €. 12. Disponibile anche in e-book.

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 6 Marzo 2016

   

Vincenzo La Gamba


@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita» New York, La Liturgia di Domenica 6 Marzo 2016, La Liturgia di Domenica 6 Marzo 2016, IV DOMENICA DI QUARESIMA - LAETARE (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

 <<Amore solo per cause naturali>> vuol dire che si tratta di un idolo, Domenica 6/03/2016
Nei "Detti dei Padri" c'è una frase tremenda: l'amore che un uomo porta a un altro uomo per cause solo naturali si trasformerà in un'accanita inimicizia, perchè deluderà; la delusione sta sempre in fondo a un rapporto perché non mantiene la promessa. <<Amore solo per cause naturali>> vuol dire che si tratta di un idolo, e l'idolo non mantiene mai la sua promessa.
Luigi Giussani, (cit. in "Tutta la terra cerca il Tuo volto" pag.100 ed San Paolo €12,39)

 

 

 

Venerdì 04 marzo

Politica

Perché non ci entusiasma che il Family Day diventi un partito
di Luigi Amicone

Spettacolo

La più bella recensione de "Il caso Spotlight" l'ha scritta Auerbach nel 1946
di Redazione

Chiesa

Nessuno ha fatto più della Chiesa contro la pedofilia. Ripassino per il produttore de "Il caso Spotlight"
di Leone Grotti

Società

Il sopravvissuto di "Alive": «Un miracolo, vivi perché eravamo uniti»
di Leone Grotti

Esteri

Libia, siamo già in guerra? Mario Mauro: «Il problema dell'Isis va risolto il prima possibile»
di Leone Grotti

Questo è l'utero in affitto. Il tragico caso del "figlio-non figlio" di Sherri Shepherd
di Aldo Vitale

Cosa ha fatto di buono nella sua vita Hillary Clinton?
di Redazione

Impiccato Mumtaz Qadri. Pakistan in rivolta: «Per tanti è un eroe nazionale e difensore dell'islam»
di Leone Grotti

«Omosessuale e spia israeliana». Hamas tortura e uccide uno dei suoi comandanti
di Leone Grotti

Pakistan. L'esecuzione dell'"eroe" islamista Qadri spaventa i legali di Asia Bibi
di Leone Grotti

Il Canada prepara l'eutanasia per i bambini. Medici obbligati a partecipare
di Leone Grotti

 

Martedì 01 marzo

Società

Come si dovrebbe dare la notizia su Vendola
di Emanuele Boffi

Proteggimi dai miei desideri
di Rodolfo Casadei

Bravo Cracco, hai fatto bene a cucinare il piccione
di Redazione

Esteri

Cristiani perseguitati del Pakistan. Anche da rifugiati vengono arrestati in Thailandia
di Leone Grotti

Impiccato Mumtaz Qadri. Pakistan in rivolta: «Per tanti è un eroe nazionale e difensore dell'islam»
di Leone Grotti

Gaza. Anche i cristiani palestinesi scappano: «Racconti strazianti di persone disperate e affamate»
di Redazione

Interni

Responsabilità medici. «Passo in avanti, ma la salute non è un diritto e i medici non sono onnipotenti»
di Benedetta Frigerio

Prostituzione. «Legalizzarla opprime ancora di più le donne»
di Elisabetta Longo

La scuola a costo zero non è già più possibile. Un piano serio per offrirla al costo giusto
di Maurizio Ormas

 

 

 

 

 

Il Blog di Rino Cammilleri
Il Blog di Rino Cammilleri

GALATI

Posted: 05 Mar 2016 10:48 AM PST

San Paolo ai Galati (6,10): «…operiamo il bene verso tutti, soprattutto verso i fratelli nella fede». Dedicato a quei cattolici, clero compreso, che usano ogni riguardo e saliva con i potenti di questo mondo, tanto più vezzeggiati e blanditi quanto più sono «lontani» (cioè, anticristiani). E nessun riguardo –quando non è odio vero e proprio- nei confronti dei «fratelli nella fede» che non condividono il loro entusiasmo à la shoeshine.

SQUOLA

Posted: 01 Mar 2016 10:54 AM PST

Educazione sessuale, al gender, alla legalità, alla pace, al dialogo, alla diversità, alla corretta alimentazione, alla salute, all’uso responsabile dei social, antibullismo… Ma quante ore al giorno si dovrà stare a scuola? Potranno tornare a dormire a casa i ragazzi?

SCHNEIDER

Posted: 15 Feb 2016 09:16 AM PST

Ho letto, all’interno di una lunga intervista al vescovo Schneider, questa frase: «La Chiesa non è proprietà privata del Papa. Il Papa non può dire “Io sono la Chiesa”, come il re francese Luigi XIV che aveva detto “Lo Stato sono io”. Il Papa è solo il Vicario, non il successore di Cristo». Mi ha fatto pensare. Infatti, non ci avevo mai pensato. Fin qui, credevo che la Chiesa fosse proprietà privata dei preti, così come lo Stato lo è dei politici. Ma poi mi son detto: e chi sono io per giudicare? E mi sono chiamato fuori.

 

 

 

 

 

@  Il Santo del giorno:
  -Tracce
   -santi, Beati, Testimoni

@  PAPI NELLA STORIA

@  MAGISTERO

Galatro  News

 

Brooklyn  News

 

Galatro Blog


@
«In Memoria della Signora Franca Cannatà. Zia Franca. Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli,
ma non avessi la carità,
sarei un bronzo risonante o un cembalo squillante.
», Galatro, Giovedì 28 Aprile2016

@ San Pio da Pietralcina:  «Padre Pio nella mia vita, quando lo straordinario era quotidiano. Appunti della vita del Dottor Francesco Lotti, collaboratore e figlio spirituale di San Pio da Pieltralcina» di Angelo Marazzita, Galatro, 16 Agosto 2015 Festa di San Rocco

@ am: «Italia il bancomat dei terroristi, San Nicola! La generosità di Gianna e gli stravanti aiuti di Greta e Vanessa» Galatro, Sabato 24 Gennaio 2015

am: «Parigi val bene una messa, San Nicola! In margine all'attentato al giornale “Charlie Hebdo” di Parigi il 7 Gennaio 2015» Galatro, Sabato 10 Gennaio 2015

am: «L'Europa rinascerà? San Nicola! L’Europa ha perso per strada molti dei suoi ideali. La vera emergenza odierna» Galatro, Sabato 24 Maggio 2014

am: «Suicidarsi a 13 anni, San Nicola! Sabato mattino una leggera ed esile pioggia, quasi reverenziale, ha accompagnato il funerale di una giovanissima ragazza, una tredicenne. La cronaca nera di una cittadina a ridosso di Torino questa volta è generosa di dettagli» Galatro, Lunedì 21 Aprile 2014

am: «La primavera, San Nicola! Tutto è diverso, tutto è nuovo. Il Destino non ha lasciato solo l’uomo. Il Destino si è reso incontrabile, verificabile» Galatro, Giovedì 10 Aprile 2014

@ am: «La notte degli Oscar, San Nicola! Era una giornata bellissima, primaverile e tiepida. Gli amici sbucavano all’improvviso e alla spicciolata. La compagnia si ricomponeva. Uno degli amici aveva lo sguardo sospeso in aria e a tratti sembrava che calpestasse qualcosa per terra. Di punto in bianco esordì: “Avete visto domenica scorsa gli Oscar?"» Galatro, Mercoledì 12 Marzo  2014

@ am: «La Bulla e le Nuove Periferie, San Nicola! Un timido sole di metà febbraio ci ha invogliato a spingerci a fare una lunga passeggiata sino alle Terme, quelle che Bruno “Il Sindaco” considerava l'oro del Paese. Le poche macchine che intercettavamo lasciavano inalterato tutto l'ambiente, non alteravano la tranquillità che ci invadeva e ci permetteva di parlare con trasporto senza doverci urlare addosso, come invece vediamo accadere sistematicamente in tutte le trasmissione televisive. Ma la questione della “Bulla” di Bollate non ci lasciava tranquilli. “Avete visto cosa ha fatto la bulla ai primi di febbraio, fuori dalla scuola, con la sua tuta grigia e la borsetta a tracolla? Ha insultato e picchiato una ragazza, che forse le ha soffiato il ragazzo, con una semplicità disarmante”, ci raccontava un amico» Galatro, Domenica 16 Febbraio  2014

@ am: «Cannabis … per avere giovani storditi e passivi, San Nicola! Qualche giorno addietro approfittando di un pomeriggio ancora soleggiato ma freddo, con il solito gruppo di amici, facemmo una passeggiata lungo la strada che porta alle Terme, quella strada che “'u Sindacu” fece costruire proprio per agevolare l'accesso alle terme. Si chiacchierava sui festeggiamenti a Montevideo in Uruguay per la liberalizzazione del consumo di marijuana» Galatro, Domenica 2 Febbraio  2014

@ am: «Buon Anno, San Nicola! Le feste di Natale sono appena finite e si ricomincia con le passeggiate in piazza. Un anno nuovo non è diverso dal precedente. I pochi emigranti che erano venuti al paese, per ritrovare i loro cari, sono ormai andati via e pochi sparuti gruppetti hanno ripreso le salutari consuetudini. Da alcune sere si riesce a passeggiare piacevolmente. Non c'è un freddo eccessivo. Si conversa amabilmente ma gli argomenti toccati agitano sempre gli animi» Galatro, Domenica 12 Gennaio 2014

@ am: «L'invidia, San Nicola! Parlare delle vicende sportive ha un effetto: infiammare gli animi. Nelle fredde serate invernali questo è un grande beneficio. Le passeggiate  diventano sempre più corte, come i giorni, mente l’invidia per il successo riportato dalla squadra avversaria, cresce. Nelle vicende politiche nazionali e locali, l’invidia è padrona sovrana. Per non parlare dell’invidia sul luogo di lavoro, pubblico o privato che sia, … e l’elenco potrebbe continuare… ché a tutte un fil di ferro il ciglio fora/ e cuce si come a sparvier selvaggio …» Galatro, Lunedì 16 Dicembre 2013

@  am: «La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, che splendore San Nicola!"  Che c'è d'allegro in questo maledetto paese?" gridò l'Innominato di Manzoniana memoria. Questa battuta infiammò la discussione serale in piazza. Il commento dei fatti politici, degli scioperi nelle varie città italiane, non dava adito a possibili vie di fuga. Il disagio, l’ intolleranza, l’ insofferenza verso tutto ciò che non andava bene, prendeva il sopravvento» Galatro, Martedì 10 Dicembre 2013

@  am: «John Fitzgerald Kennedy un mito o il nuovo, San Nicola? Ripercorrere quanto stava sucedendo cinquant'anni fa in america, con quegli gli occhi di un bambino o di un adolescente, rende ancora oggi struggente il ricordo vivissimo di quelle sbiadite immagini in bianco e nero che arrivavano su quell'unico canale televisivo che esisteva. Arrivavano da un mondo lontanissimo che un'improvvisa tragedia rese incredibilmente e dolorosamente vicino. Il mondo era certamente molto diverso. Quelle vicende si fissarono molto più facilmente nel cuore e nella mente, sebbene i mezzi di comunicazione fossero quelli che erano» Galatro, Sabato 30 Novembre 2013

@ am: «Bomba d’acqua, San Nicola! Non erano passati che pochi giorni dalla chiacchierata su “Piove, governo ladro!” che una vera bomba d’acqua si stava abbattendo sulla Sardegna e su di noi. “Una bomba d’acqua sulla Sardegna”, “Un inferno d’acqua sulla Sardegna”, “Il ciclone Cleopatra fa una strage” , “Il ciclone Cleopatra semina morte, terrore e distruzione in Sardegna”, “Sardegna in ginocchio” ... questi i titoli dei vari giornali che leggevamo per capire cosa stesse succedendo» Galatro, Martedì 26 Novembre 2013

@ am: «Piove, governo ladro! San Nicola. Sino a pochi giorni orsono ero fermamente convinto che “Piove, governo ladro!” fosse un’imprecazione inventata nell’era della Prima repubblica, ma in questi giorni mi sono ricreduto. Visitando la mostra “Casimiro Teja, sulla vetta dell’umorismo”. Con mio grande stupore ho scoperto che correva l’anno 1861 quando Casimiro Teja usò questa espressione a corredo di una vignetta che illustrava un comizio indetto dai mazziniani ed interrotto a causa della pioggia. Per certi versi i mazziniani dell’epoca si potrebbe dire sono i grillini di oggi: ai mazziniani ieri, come ai grillini oggi, non andava mai bene nulla. L’imprecazione, però, andava bene allora come va bene oggi per la Prima, la Seconda e la Terza repubblica» Galatro, Sabato 16 Novembre 2013 ... continua a leggere

@  am: «Ognuno ha un prezzo, San Nicola! Quando muore un amico e viene celebrato il funerale ti accorgi che non tutti i funerali sono tristi. La chiesa è piena zeppa delle persone più diverse, gente del popolo, ex colleghi di lavoro, amici e nemici. Tutti hanno bisogno di ringraziarlo per aver reso migliore la propria vita. Il valore di quell’amico lo si vede lì. Poi nei  giorni scorsi leggendo i giornali, ascoltando i telegiornali, si restava sbigottiti nel sentire che alcune minorenni offrivano prestazioni sessuali in cambio di una ricarica telefonica. Per complicare il tutto si aggiungeva anche la notizia che qualche madre prendeva la percentuale sui proventi della prostituzione della propria figlia quindicenne. Era troppo. Tutto diventava insopportabile e rinasceva spontanea la domanda: "Qual' è il valore della nostra vita?"» Galatro, Sabato 9 Novembre 2013

@  am: «Il Papa spiato, San Nicola! Il Papa, gli spionaggi e i social network» Galatro, Sabato 2 Novembre 2013

@  am: «La chiave che apre la porta alla fede, San Nicola.  Immaginate una chiesa chiusa nella quale la gente, che passa davanti non può entrare e da dove il Signore che è dentro non può uscire. Ecco sovente molti cristiani hanno in mano la chiave e la portano via, non aprono la porta; o peggio, si fermano alla porta e non lasciano entrare» Galatro, Sabato 26 Ottobre 2013

Don Giuseppe Calimera: «“Beato l'uomo che confida nel Signore”... è con questa esclamazione che voglio salutare il Professore Cordiani. Ho voluto scegliere questa frase del Salmo 1 perchè così mi piace ricordare il professore, uomo timorato di Dio, uomo che confidava in Dio, uomo che aveva sempre il pensiero alle cose di Dio. Posso confermarlo sopratutto pensando a qualche mese fa quando lui stesso mi chiamò che voleva confessarsi e ricevere il sacramento dell'unzione. Non poteva essere diversamente essendo uscito da una formazione Salesiana dove ha ricevuto i principi cristiani, i valori umani, la conoscenza di Dio, che lui non ha mai smesso di trasmettere a chiunque lo incontrava. Galatro oggi perde un altro dei suoi figli che ha segnato le pagini di questo paese e ha servito questo paese formando diverse generazioni di ragazzi. Avendo studiato pedagogia non poteva che uscirne un uomo, un maestro di vita di valori fondati. La pagina della storia di Galatro da un lato è ricca di figli che hanno dato la vita per questo paese, da un altro lato è povera perché perde un suo figlio che poteva essere ancora strumento di crescita», Omelia per il Funerale di Carmelo Cordiani, Galatro, Domenica 20 Ottobre 2013

Gli amici di Carmelo Cordiani: «QUANDO NOI VEDREMO TUTTO, SAN NICOLA! Era da qualche giorno che il banco davanti a San Nicola era vuoto. Eppure Carmelo non aveva fato altro che raccomandarsi con i suoi amici di andare a trovare il suo Santo protettore, specialmente ora che doveva continuamente rifare il tagliando. Così gli piaceva ricordare i suoi continui viaggi della speranza per rimettere in sesto il suo corpo martoriato. Pieni di dolore e tristezza ci sedemmo al solito posto, ma neanche il tempo di aprire bocca che subito il Santo sbottò.», Galatro, Sabato 19 Ottobre 2013

@ Cordiani Carmelo: «QUANTA MISERICORDIA, SAN NICOLA!. Mi alzai piano piano perché volevo spendere ancora due parole davanti al Tabernacolo. Mi venne a mente di dire a Gesù che, senza la sua presenza nella nostra vita, ci sentiamo vuoti e inutili. Gli dissi anche di scuoterci, quando persistiamo in un atteggiamento orgoglioso che ci tiene distaccati e ci fa credere autosufficienti. Ma anche qui intervenne San Nicola…», Galatro, Domenica  22  Settembre 2013

@ Cordiani Carmelo: «COSA VUOLE IL SIGNORE, SAN NICOLA? Lo sai che, a volte, ci mandi fuori strada? Nel libro della Sapienza riconosci Tu stesso che il nostro corpo corruttibile appesantisce l’anima e la tenda d’argilla opprime una mente piena di preoccupazioni. Affermi, inoltre, che a stento immaginiamo le cose della terra, scopriamo con fatica quelle a portata di mano. Come possiamo, allora, conoscere il tuo volere? Come possiamo stabilire una relazione con Te se non sappiamo chi sei e cosa vuoi? Addirittura, tramite Luca ci dici che se amiamo il padre, la madre, la moglie, i figli, i fratelli… più di Te non possiamo essere tuoi discepoli. E di chi, allora? Rimaniamo chiusi nel nostro vaso d’argilla, come si è espresso anche il tuo servo Francesco, continuamente in ansia che quella piccola fiammella che abbiamo ereditato, o ci hai dato, si spenga e restiamo al buio?», Galatro, Domenica  15  Settembre 2013

@ Cordiani Carmelo: «PERCHE’ ULTIMI, SAN NICOLA? “Senti un po’, San Nicola, la faccenda degli ultimi non mi convince. Possibile che tra i tanti guai che ci affliggono dobbiamo metterci da parte se ci siamo sacrificati per un posto in prima fila? Se i primi diventano ultimi e questi i primi, mi sai dire che fine faranno i primi diventati ultimi?”», Galatro, Sabato 7  Settembre 2013

@ Cordiani Carmelo: «QUANT’E’ STRETTA, SAN NICOLA ? “Abbi pazienza, mio Signore. Non solo hai ristretto la porta, ma non si passa nemmeno sforzandosi per entrare. E allora, cosa ci resta?  Prima hai dichiarato di essere venuto a gettare fuoco sulla terra, poi ci inviti alla conversione, altrimenti periremo tutti allo stesso modo, concludi restringendo la porta … mi sai dire cos’altro ci aspetta? Già è difficile capire il tuo messaggio d’amore, di perdono; quando fai queste dichiarazioni, scusami, ci scoraggi. Possibile che tutta la partita tra Te e noi debba svolgersi sul filo della fede? E chi non ce l’ha? Non ci lasci un po’ di spazio anche per capirti quando il discorso diventa, per noi, assurdo?”», Galatro, Martedì  27 Agosto 2013

@ Cordiani Carmelo: «CHE SPLENDORE, SAN NICOLA! Un tunnel di luci, via Garibaldi di Galatro. Infondo, la chiesetta della Madonna del Carmine, con il portone spalancato. Vigilia della festa e, come per tradizione, la statua era stata portata al “catafalco”, una mini processione nell’altra parte del paese, la sezione Montebello. Suoni, canti, preghiere e un commento del giovane parroco. Poi il ritorno nella chiesetta, uno spazio ricco di ricordi per chi è nato a soli cinquanta metri. Nel fiume Metramo uno spettacolo insolito, un brulicare di fiammelle al passaggio della processione... Quello che conduce alla Madonna è un percorso di luce in cui, più ti immergi, più senti il profumo di cielo .... la madre di Gesù è più onorata, sia sotto il titolo di Madonna del Carmine che quello di Maria SS. Della Montagna. E’ la madre e, con le mamme, si ha più confidenza. Anche per i pellegrinaggi è così: La Salette, Fatima, Lourdes, Loreto…luoghi sacri alla Madonne, dove apri il tuo cuore pieno di rughe e di pieghe sclerotiche, un vero labirinto in cui trovi di tutto», Galatro, Venerdì 16 Agosto 2013

@ Cordiani Carmelo: «SOLO SODOMA, SAN NICOLA? “Ma perché questo uomo, questo capolavoro uscito dalla tue mani, ha combinato e continua a combinare guai?», Galatro, Mercoledì 31 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «PORRO UNUM”! RICORDI, SAN NICOLA? D’altra parte, una sola cosa è necessaria», Galatro, Giovedì 25 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «"CHE FIGURACCIA, SAN NICOLA!". Il levita ed il sacerdote passarono indifferenti. E mi ritorna ancora la riflessione di papa Francesco quando ha parlato della “globalizzazione dell’indifferenza”. Sagge parole che, un padre passionista nell’omelia di domenica, ha  allargato aggiungendo che l’indifferenza è peggiore dell’odio, perché l’odio ha un avversario di fronte. L’indifferenza annienta ogni cosa, spegne la coscienza, annulla ogni legame, isola sempre di più spingendo l’uomo verso l’egoismo squallido. Ecco, allora, che si spezza il legame tra marito e moglie, tra padri, madri e figli, al punto di cancellare ogni traccia di rapporto umano», Galatro, Giovedì 18 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «"PERCHE’ DUE, SAN NICOLA?". Ci hanno pensato i nemici interni a mettere tutto in crisi ... recentemente ha sottolineato Papa Francesco, una “globalizzazione dell’indifferenza” in materia di fede, come se credere significa solo accettare quello che fa comodo ... Francesco ha detto che, quando vede suore e preti con macchine di ultima moda, sente una fitta al cuore. La macchina serve, ma se ne compri una più modesta, pensando a quanti bambini muoiono di fame. E se alle macchine aggiungiamo le ville al mare, in montagna, gli appartamenti in città?», Galatro, Venerdì 12 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «"CHE RETATA, SAN NICOLA!" La fede è un grosso libro in cui si legge una parola sola: Credo», Galatro, Venerdì 5 Luglio 2013<