Terme "Bruno Marazzita"
...dopo circa un secolo di varie vicissitudini umane, di passaggi di proprietà e di cambi di gestione ...lo stabilimento termobalneare di Galatro tornava ad essere di proprietà del comune grazie all'opera instancabile del Sindaco Bruno Marazzita... Anche il nuovo palazzo delle Terme è stato ideato e voluto dall’amministrazione con a capo il Sindaco Bruno Marazzita ... che resterà nella storia di Galatro come il più importante ed il più rappresentativo amministratore di tutto il secolo appena concluso ...  il Sindaco Bruno Marazzita disinteressato e coraggioso “difensore civico”.

 

 

 

 

 

VII Incontro Mondiale Famiglie, Milano, 2012: «La Famiglia: il lavoro e la festa» :
DISCORSI BENEDETTO XVI

Sito ufficiale www.family2012.com
 

 

 

 

Benedetto XVI

> Libano, 14-16.09.12

> VII Incontro Mondiale Famiglie, Milano, 1-3.06.12

> Assemblea CEI: Il dono prezioso della fede, 24.05.12

> Arezzo: Nuovo sapore all'intera società civile, 13.05.12
> Educare i giovani alla giustizia e alla pace, 12.01.12
> Laici, cioè cristiani
, 25.11.11
>
In Calabria
9.10.11

> In Germania, 22-25.09.11
Brani scelti

> XXVI Giornata Mondiale della Gioventù, Madrid (Spagna), 18-21.08.11 

> B16 - XXVI Giornata Mondiale Gioventù: L'uomo è veramente creato per ciò che è grande , 06.09.10

> B16 in Gran Bretagna 16-19.09.10

> B16 a Torino  2.05.10

> B16, REGINA CÆLI,  Piazza San Pietro,  16.05.2010

> B16 ai Cattolici D'Irlanda, 19.03.10

> Più grande del peccato , Tracce, Aprile 2010

> Quei peccati dei preti, ferita profonda bisogna tornare alla lezione di Cristo, J. Carron La Repubblica, 4.04.10

 

 

Giuliano Ferrara

RADIO LONDRA

 

 

 

Why not

> Fango. Quando la macchina va in panne
Intervista ad Antonio Saladino, il principale indagato, la «nuova Tangentopoli» italiana risoltasi in un clamoroso flop 29.10.10

> Perché De Magistris non ci crede più
Il giornalista del Corriere sedotto e abbandonato dal giustiziere di Catanzaro rievoca la sua misteriosa metamorfosi. «Iniziata in campagna elettorale» 29.10.10
> Una Bufala finita nel nulla02.03.10
>L’accusatore finisce sotto accusa 16.03.10
 

 

 

 

 

 

 

 

Pellegrinaggio Papa BXVI
in Terrasanta,
8-15 Maggio 2009

Il programma

Servizi di Tempi.It

Servizi di Avvenire

Brani dei discorsi

 

 

 

 

Zibaldone

 

 Editoriale

      

 

 

Santa Pasqua

«La gente che gli andava dietro, i discepoli che gli sono andati dietro, erano dei poveretti come me e come te, ma tutta la novità della speranza, la certezza assolutamente nuova, la realtà nuova che furono era quella Presenza lì. La contemporaneità di quella Presenza a me, ai figli, a quelli che verranno dopo, fra cento milioni di anni: questa è la vittoria che vince il mondo, questa è la novità assoluta, questo è il divino nella storia! Io resto quel povero cristo che sono, ma con Cristo sono certo, ricco. La mia persona, come fascino, cioè la possibilità di amare la mia persona, è che esista questa Presenza. E, infatti, è soltanto nella compagnia con Lui che uno ama se stesso, l’affezione a sé la può dire soltanto chi porta questo messaggio; amore a sé e quindi amore agli altri».
Luigi Giussani

 

 

 In evidenza

 

 

Domenica 21 Aprile 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Egli doveva risuscitare dai morti» New York, La Liturgia di Domenica 21 Aprile 2019; DOMENICA DI PASQUA - RISURREZIONE DEL SIGNORE (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

Sabato Santo - " Disceso all'inferno", Domenica 21 Aprile 2019 
" Disceso all'inferno":
questa confessione del Sabato santo sta a significare che
Cristo ha oltrepassato la porta della solitudine,
che è disceso nel fondo irraggiungibile e insuperabile
della nostra condizione di solitudine.
Questo sta a significare però che anche nella notte estrema
nella quale non penetra alcuna parola,
nella quale noi tutti siamo come bambini cacciati via,
piangenti, si dà una voce che ci chiama,
una mano che ci prende e ci conduce.
La solitudine insuperabile dell'uomo è stata superata
dal momento che Egli si è trovato in essa.
L'inferno è stato vinto dal momento in cui l'amore
è anche entrato nella regione della morte
e la terra di nessuno della solitudine è stata abitata da lui.
Joseph Ratzinger - Benedetto XVI

(cit. in "Il Foglio" 20 - 21 Aprile 2019 Inserto.)

 

 


 

 

            RinoCammilleri.com


 

 

 

                  Robi Ronza

 

 

 

Domenica 14  Aprile 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «La passione del Signore» New York, La Liturgia di Domenica 14 Aprile 2019; DOMENICA DELLE PALME (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

trovo la vita ugualmente ricca di significato, Domenica 14 Aprile 2019
 Bene, io accetto questa nuova certezza:
vogliono il nostro totale annientamento.
Ora lo so.
Non darò più fastidio con le mie paure,
non sarò amareggiata se altri non capiranno
cos'è in gioco per noi ebrei.
Una sicurezza non sarà corrosa o indebolita dall'altra.
Continuo a lavorare e a vivere con la stessa convinzione
e trovo la vita ugualmente ricca di significato,
anche se non ho quasi più il coraggio di dirlo
quando mi trovo in compagnia
Etty Hillesum

(cit. in "Diario 1941 - 1943" ed. Gli Adelphi pag.138 )

 

 

Domenica 7 Aprile 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei» New York, La Liturgia di Domenica 7 Aprile 2019; V DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

Avversione per noi stessi; Domenica 7 Aprile 2019
Ho capito pian piano che nei giorni in cui proviamo avversione per il prossimo, in fondo proviamo avversione per noi stessi. << Ama il prossimo tuo come te stesso>>. [...] Quando vogliamo plasmare un altro secondo le nostre idee andiamo sempre a sbattere contro un muro e siamo sempre delusi, non dall'altra persona, ma dalle nostre pretese insoddisfatte. Etty Hillesum (cit. in "Diario 1941-1943" ed. Gli Adelphi pag.76 €11)

 

 


 

Io, ateo, ho incontrato l’uomo più felice del mondo. Un monaco del Monte Athos

Il reportage per il New York Times di Simon Critchley: «Sveglia all'1 e niente abbuffate di Netflix. Eppure padre Ioanikios è l'uomo più felice che abbia mai visto»

Il terremoto senza fine di Giustino Parisse

di Caterina Giojelli

«Sono passati dieci anni di sisma, non dal sisma». La polvere, la paura, il perdono. Ecco cosa resta di Onna e della notte del 6 aprile 2009 in cui il giornalista perse due figli e un padre

L’apparente normalità di Damasco dopo la guerra. Reportage dalla Siria

di Rodolfo Casadei

Famiglie devastate, abitazioni distrutte, economia al collasso. Il racconto del nostro inviato

Altro che risarcimento. Ecco qual è il debito della Lombardia nei confronti di Formigoni

I Cinquestelle chiedono i danni dall'ex governatore. Ma dovrebbero ringraziarlo. Respinta dal consiglio regionale la mozione M5s

Parolin: «La libertà religiosa va difesa. Anche dai “nuovi diritti”»

Un discorso del cardinale segretario di Stato vaticano che sembra anche una risposta indiretta alle polemiche scoppiate intorno al convegno sulla famiglia di Verona

 

La pistola o la croce
Intervista a Giovanni Gasparro, il pittore che sfida il nichilismo dell’arte contemporanea con la carnalità dell’annuncio cristiano

Guida al numero di Tempi di marzo 2019: l’intervista a un pittore controcorrente, il servizio sul caso dell’ex governatore lombardo, il sesso spiegato ai ragazzi e molto altro ancora
 

I testimoni eroici della fede in Ruanda, a 25 anni dal genocidio

di Rodolfo Casadei

Il 6 aprile 1994 iniziava la mattanza nel paese africano che causò la morte di un milione di persone. Qui alcune storie di quei santi e demoni d'Africa

Tutti si bevono la fake news della diocesi spagnola che «cura i gay»

di Leone Grotti

Un giornalista di eldiario.es si finge gay e chiede aiuto alla Chiesa per cambiare orientamento sessuale. Invitato a un corso di «educazione all'amore», denuncia la Chiesa per aver cercato di «curarlo»

Giulia Ligresti assolta. Chissà se Renzi e Boschi hanno imparato la lezione

di Emanuele Boffi

Assolta la figlia di Salvatore. Ma il suo caso portò alla richiesta di sfiducia del ministro Cancellieri. Ricostruzione

«La prescrizione è l’àncora di salvezza dei delinquenti». Come Grillo?

Il caso del professor Battaglia che querelò il comico che non pagherà dazio grazie alla prescrizione. Che dirà Bonafede?

Hai fatto politica? Allora sei un corrotto

Ilaria Borletti Buitoni denuncia sul Corriere l'articolo illiberale della spazzacorrotti che non permette a chi ha fatto politica di far parte di associazioni di volontariato

 

            RinoCammilleri.com


 

DONNE

Posted: 31 Mar 2019

Già: i partiti “femministi” hanno, tutti, maschi ai vertici. L’unico partito che ha una donna è di destra, con la Meloni. In Francia invece…

FAMIGLIA

Posted: 25 Mar 2019 09:59 AM PDT

Per la sinistra e il suo braccio operativo sul territorio, i centri sociali, «la famiglia è un luogo opprimente (a meno che a convivere non siano due persone dello stesso sesso, allora diventa un luogo allegrissimo, e magicamente qualcosa per cui vale la pena combattere strenuamente), e i suoi difensori sono fascisti, omofobi e via dicendo» (Costanza Miriano).

RICICLO

Posted: 23 Mar 2019 07:30 AM PDT

Copio da «Il Giornale» del 23 marzo 2019: «Il Ministero della Salute ha deciso di avviare un’indagine per capire di che portata è il fenomeno e quali sono i reali rischi per i consumatori. Ha dunque commissionato una ricerca sulle presenza di bisfenolo e altri contaminanti nei cartoni riciclati utilizzati per il trasporto di cibo». Si stava meglio quando si stava peggio?

LOBBIA

Posted: 18 Mar 2019 11:44 AM PDT

La sera del 14 giugno 1869 a Firenze, temporanea capitale italiana, il deputato Cristiano Lobbia, ex garibaldino, venne aggredito da un sicario armato di pugnale. L’uomo politico, che aveva messo in moto lo scandalo della privatizzazione dei tabacchi, riuscì a mettere in fuga il suo aggressore. Il fatto passò alla storia, sì, ma della moda, perché un colpo del sicario aveva deformato il suo cappello, dandogli quella forma che finì col prendere il nome del deputato: Lobbia (cfr. G. Fasanella e A. Grippo, «Italia oscura», Sperling&Cupfer).

 

                  Robi Ronza

 

 

 

Domenica 31 Marzo 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita» New York, La Liturgia di Domenica 31 Marzo 2019; IV DOMENICA DI QUARESIMA - LAETARE (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

TUtto è casuale, Domenica 31 Marzo 2019
 O tutto è casuale, o niente lo è.
Se io credessi nella prima affermazione
non potrei vivere,
ma non sono ancora convinta della seconda [...]
Etty Hillesum

(cit. in "Diario 1941 - 1943" ed Gli Adelfi pag.48 €11)

 

 

Domenica 24 Marzo 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo» New York, La Liturgia di Domenica 24 Marzo 2019; III DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

Per "agitazione antisovietica", Domenica 24 Marzo 2019
.....Anche la prima condanna se l'era beccata in modo goffo.
All'inizio della guerra era finito dentro per "agitazione antisovietica",
denunciato da vicini che bramavano il suo appartamento
( e poi lo avevano ottenuto).
Vero, si era chiarito che lui una simile agitazione non l'aveva fatta,
ma avrebbe potuto,
visto che ascoltava la radio tedesca.
Vero, la radio tedesca lui non l'ascoltava,
ma avrebbe potuto,
visto che aveva in casa un'apparecchiatura proibita.
Vero, una simile apparecchiatura lui non l'aveva nemmeno.
ma avrebbe potuto,
visto che era un ingegnere radio
e dopo la denuncia in una scatoletta gli avevano trovato due valvole.
Aleksandr Solzenicyn

(cit. in "Nel primo cerchio" pag.747 ed. Voland €26)

 

 

Domenica 17 Marzo 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Mentre Gesù pregava, il suo volto cambiò d’aspetto» New York,La Liturgia di Domenica 17 Marzo 2019, II DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

I FIGLI, i padri E IL SENSO TOTALE DELLA VITA, Domenica 17 Marzo 2019
"A nulla varrebbe aver dato la vita, senza aiutare instancabilmente i figli a riconoscere il senso totale di essa"
Luigi Giussani - Il rischio educativo

 

 


Educate Greta Thunberg al pensiero critico (e salvatela dal Nobel)
di Caterina Giojelli
Non stupisce che la ragazzina svedese con sindrome di Asperger dia voce ai peggiori luoghi comuni sul clima, stupisce l'autismo di una società che si rinchiude in un adorante mutismo selettivo

 Leggi l'articolo

 

Cosa sono i cambiamenti climatici? «Non ci sono più le mezze stagioni»
I giornali esaltano gli studenti scesi in piazza a protestare per l'ambiente. Ma quanto ne sanno davvero di cambiamenti climatici?

Leggi l'articolo

«Cari amici, grazie per i vostri messaggi commoventi». Lettera di Formigoni

di Roberto Formigoni

«Qui è dura, ma vi assicuro che tutto ciò che ci è stato insegnato si dimostra vero in questa durezza»

Servirebbe un Formigoni a Reggio Calabria

di Emanuele Boffi

Il Corriere descrive l'esodo sanitario italiano: tutti si curano in Lombardia. Chissà come mai. Tre osservazioni

«Omofobi? Razzisti? A Verona per parlare della bellezza della famiglia»

di Emanuele Boffi

«È in atto una poderosa campagna contro i partecipanti al World Congress Of Families». Intervista a Elena Donazzan

No, una donna perbene non può crescere un figlio con un «becero papà» salviniano

di Correttore di bozze

Una lettrice scrive a Internazionale «terrorizzata» dalle discussioni sui migranti con il suo compagno, un uomo «pieno di luoghi comuni» leghisti. Risponde il Correttore di bozze

 

La pistola o la croce
Intervista a Giovanni Gasparro, il pittore che sfida il nichilismo dell’arte contemporanea con la carnalità dell’annuncio cristiano

Guida al numero di Tempi di marzo 2019: l’intervista a un pittore controcorrente, il servizio sul caso dell’ex governatore lombardo, il sesso spiegato ai ragazzi e molto altro ancora
 

Il decreto che strappa «l’educazione» dei bambini ai genitori (e cancella l’autonomia)

di Caterina Giojelli

Il decreto legislativo 65 istituisce un "sistema integrato di istruzione e educazione per i bambini dalla nascita ai 6 anni”, cancellando con un colpo di spugna l'autonomia regionale in materia

Si è conclusa la fase diocesana della causa di beatificazione di padre Jacques Hamel

Il sacerdote francese di 85 anni era stato sgozzato da due estremisti islamici il 26 luglio 2016 mentre stava celebrando Messa nella chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray

In Germania vivono 1.475 bambini sposati e una sentenza rischia di legalizzare la sharia

di True Numbers

Sono costrette a sposarsi soprattutto bambine provenienti dalla Siria, entrate in Germania con la recente ondata migratoria

Nuova via della seta cinese. L’attacco schizofrenico e sospetto dell’Ue all’Italia

di Leone Grotti

Il mastodontico progetto del regime cinese è imperialista ed egemonico, vero, ma per l'Italia può essere un buon affare (per Germania, Olanda e altri paesi europei invece lo è già)

 

 

            RinoCammilleri.com

 

CASANOVA

Posted: 15 Mar 2019
«Era positivo da una decina di anni, lo sapeva ma continuava ad avere rapporti sessuali non protetti. Potrebbero essere 228 le donne contagiate dall’autotrasportatore di Montecarotto (Ancona), Claudio Pinti, che ieri è stato condannato a 16 anni e 8 mesi di carcere per omicidio volontario aggravato dell’ex moglie e lesioni personali gravissime nei confronti dell’ex fidanzata, alle quali ha consapevolmente trasmesso il virus dell’Hiv» (Il Giornale, 15.3.19). Duecentoventotto! Il fascino dell’autotrasportatore.

 

                  Robi Ronza

Come rifare l’Europa: continuando a perdere con i benpensanti o confrontandosi con i barbari della Lega? Questo è il problema, di Robi Ronza
L’Europa, o meglio l’Unione Europea, non va demolita, ma nemmeno aggiustata. Va semplicemente rifatta. Sarebbe ora di cominciare Leggi il resto dell'articolo

 

Bene la Via della Seta, ma non  come ce la sta proponendo la Cina: con l’Italia ai margini e  l’India tagliata fuori, di Robi Ronza
La nuova Via della Seta è stata già riaperta cinque anni fa, da quando iniziò il collegamento ferroviario regolare fra la città cinese di Chongqing e la città tedesca di Duisburg. Per Leggi il resto dell'articolo

 

La Tav, la Svizzera e i tormenti del governo giallo-verde, di Robi Ronza
La TAV e le turbolenze nel governo di Roma, Corriere del Ticino*, 13 marzo 2019

Riuscirà la coalizione Lega – Movimento 5 Stelle attualmente al governo in Italia a durare almeno fino alle votazioni per il rinnovo del Parlamento europeo in programma Leggi il resto dell'articolo

 

 

 

Domenica 10 Marzo 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Gesù fu guidato dallo Spirito nel deserto e tentato dal diavolo» New York, La Liturgia di Domenica 10 Marzo 2019, I DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

Prepararsi alla morte, Domenica 10 Marzo 2019
Non è che uno debba prepararsi alla morte con qualche tecnica particolare, si prepara alla morte vivendo la comunione con Dio in Cristo.
E così, davanti alla morte di una persona cara come la mamma, uno può sorprendersi con questa autocoscienza, e non perché sia un superman o una persona particolarmente capace.
No, semplicemente perché la familiarità con Cristo è diventata così decisiva che che non c'è più possibilità di guardare il reale, di vedere le cose  se non riferite a questo mistero della comunione con Dio; per questo uno non può non pensare alla morte se non come possibilità di partecipare di più - totalmente - a quel rapporto con Cristo che ha già cominciato a vivere nell'aldiquà.
Perciò l'unico mio dispiacere è di non potere andare subito con lei, e non per un qualche tipo di mortificazione, ma per l'esperienza che vivo nel presente.
Juliàn Carròn

(cit. in " Appunti dalla Scuola di comunità con Juliàn Carròn 20/02/2019" in www.clonline .org )

 


 

Dopo Pell, Barbarin. Anche la Francia ha il suo capro espiatorio

di Leone Grotti

L'arcivescovo di Lione è stato condannato a sei mesi di carcere per non avere denunciato abusi sessuali. Ma un primo procedimento per gli stessi fatti era stato archiviato

Perché la bocciofila deve essere trasparente e la Casaleggio associati no?

di Emanuele Boffi

Grazie alla spazzacorrotti, l'associazione di paese diventerà una casa di vetro, mentre la scietà grillina potrà operare in maniera opaca

Caro Roberto Formigoni, come stai?

Altre lettere per l'ex governatore lombardo detenuto nel carcere di Bollate

Un abbraccio a Formigoni

Altre lettere per l’ex governatore lombardo detenuto nel carcere di Bollate

Menti adulte in corpi bambini e “maneggevoli”. È l’era dei pharma-cyborg

di Caterina Giojelli

Bloccare la pubertà in adolescenti con disforia di genere, accelerarla in bambini gravemente disabili. Così abbiamo creato l'uomo indifferente alla manipolazione dell'umano. Un grande saggio di Assuntina Morresi

Per un’Europa fedele alla dignità umana

di Elisa Grimi

Lanciata a Parigi la piattaforma culturale della federazione europea “Uno di noi”, che riunisci organizzazioni pro-life e pro-family di tutta Europa

La Chiesa di Norvegia si scusa per essere stata anti-abortista

di Caterina Giojelli

Al piccolo passo del governo scandinavo contro l'aborto si contrappone il grande balzo dei vescovi luterani a favore della causa pro-choice: «L'aborto rende migliore la società»

 

Leggera come la peste 
Perché l'Italia ha smesso di combattere la droga (e la pagherà cara)

Guida al numero di Tempi di febbraio 2019: il servizio di copertina dedicato alla droga, il giudizio sulle elezioni europee, la teologia dell’amicizia di don Giussani e molto altro ancora

«Non ci sono mai stati così tanti atti anticristiani in Francia»

di Leone Grotti

Chiese profanate, crocifissi spezzati, cappelle bruciate, statue della Madonna decapitate. A febbraio i vandalismi contro le chiese sono aumentati del 25 per cento rispetto al 2018

Agacinski: una delle principali minacce per le donne oggi è la teoria del gender

La celebre intellettuale socialista e filosofa francese mette in guardia dall'ideologia che vuole cancellare l'alterità sessuale uomo/donna e dal «militantismo gay»

Parte la damnatio memoriae di John Wayne. «Era razzista e omofobo»

di Caterina Giojelli

«Levate il suo nome dall'aeroporto di Orange County». Pare che il rude cowboy, classe 1907, non ragionasse come un columnist del Los Angeles Times nel 2019

«In Albania non è in atto uno scontro tra due ideologie»

di Leone Grotti

Le manifestazioni di piazza a Tirana contro il governo nascondono una verità: tutti i partiti si sono macchiati di corruzione e si sta cercando di far saltare la fondamentale riforma della giustizia

 

 

            RinoCammilleri.com

 

MIRIANO

Posted: 07 Mar 2019 11:00 AM PST
«Leggo di ghanesi che hanno venduto il taxi o le proprie piccole mandrie per venire in Europa e ritrovarsi su una strada a elemosinare o a guadagnare 3 euro all’ora se gli va bene, trattati come bestie, e che non riescono neanche a mettere ovviamente da parte un capitale come era nei loro progetti. E anche se desiderano tornare non lo faranno mai per la vergogna perché non saprebbero cosa dire al villaggio, non saprebbero come giustificare quei soldi spesi per arrivare in Europa, anzi alimentano altre partenze facendosi selfie su facebook fingendo che tutto vada bene per non dire la verità, per vergogna. Risultato: altri giovani (…) cercano di venire qui perché pensano che sia facile arricchirsi.» (Costanza Miriano, 18 luglio 2018).

 

PROGRESSISTI

Posted: 04 Mar 2019 10:19 AM PST
«I cattolici progressisti del Concilio Vaticano II si sentirono più vicini ai progressisti non cattolici che ai cattolici non progressisti. Una scelta di campo in cui l’essere cattolici diventava una variabile secondaria rispetto all’essere progressisti» (Marcello Veneziani, Il Tempo, 5 settembre 2018).

 

 

                  Robi Ronza

 


Bene Conte a Belgrado, ma quando ad Algeri non per mietere allori ma per tagliare reticolati?,
di Robi Ronza
L’odierna visita del premier Conte a Belgrado è una buona notizia. Significa che almeno ogni tanto questo governo riesce ad alzare la testa al di sopra 
Leggi il resto dell'articolo

 

 

Dopo tutti gli squilli di tromba su Milano e su Zingaretti riscoprire Boccia: non fa notizia, ma ha ragione, di Robi Ronza
Cascano le braccia nel vedere come la proposta per far ripartire l’economia del presidente della Confindustria, Vincenzo Boccia -- che l’incauto 
Leggi il resto dell'articolo

 

 

Incontro in Vaticano sulla protezione dei minori nella Chiesa: qualche salutare confronto tra quanto il Papa ha detto e come ne è stato riferito, di Robi Ronza
Un’ulteriore prova di quanto il circo massmediatico internazionale censuri e distorca le parole di papa Francesco, e di quanto poco la Sala Stampa Vaticana sia oggi capace di contrastare tale distorsione, ci è stata 
Leggi il resto dell'articolo

 

8 marzo: gli equivoci, la realtà e il mito, di Robi Ronza
Lo  scorso 6 febbraio, circa un mese fa, in tempo per non dare l’impressione di voler profanare l’intoccabile odierna Giornata internazionale della Donna, BBC News 
Leggi il resto dell'articolo

 

 

Domenica 3 Marzo 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «La bocca esprime ciò che dal cuore sovrabbonda» New York, La Liturgia di Domenica 3 Marzo 2019, VIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

"Perché gli uomini dovrebbero amare la chiesa? Domenica 3 Marzo 2019
"Perché gli uomini dovrebbero amare la chiesa?
Perché dovrebbero amare le sue leggi?/
Essa ricorda loro la Vita e la Morte,
e tutto ciò che vorrebbero scordare./
E' gentile dove sarebbero duri, e dura dove
essi vorrebbero essere teneri./
Ricorda loro il Male e il Peccato,
e altri fatti spiacevoli"
(T.S. Eliot "Cori da 'La Rocca'"

La chiesa va divelta dalle fondamenta perché rappresenta qualcosa, un mondo  o un modo "altro" nel mondo, rispetto a quello che la modernità occidentale ha deciso per sé: la monogamia, l'eterosessualismo e non l'indifferentismo sessuale , il celibato come condizione che contraddice l'inevitabilità della condizione umana e "altri fatti spiacevoli" su cui la modernità non sopporta di essere contraddetta.
Maurizio Crippa

(cit. "Il Foglio" 28/02/19 pag.1)

 


 

“Carissimi amici”. Lettera di Formigoni dal carcere

di Roberto Formigoni

«Ringrazio tutti gli amici e le persone che in questi giorni mi stanno facendo pervenire lettere, telegrammi, cartoline, mail di sostegno e di stima»

Vorrei rassicurare tutti: Formigoni è vivo

di Luigi Amicone

Formigoni ha voluto dire governo della libertà, della sussidiarietà e della competenza

Altro che prove. Formigoni dovrebbe ringraziare per il “martirio”

di Correttore di bozze

Doppia esibizione di impareggiabile forcaiolitudine del Fatto quotidiano sulla condanna del Celeste. Il Correttore di bozze, ammutolito, applaude

Altre lettere per Formigoni

Pubblichiamo di seguito altre lettere giunte in redazione dopo la condanna di Roberto Formigoni

Vivere come automi al tempo della “libertà coatta”

di Caterina Giojelli

«Le nuove libertà, proprio come al mercato, prima o poi si pagano». Intervista allo psicanalista Giancarlo Ricci

Il cardinale Pell condannato per abusi sessuali. Ma il processo è pieno di falle

di Leone Grotti

L'allora arcivescovo di Melbourne avrebbe abusato di due ragazzini in sacristia. Una delle due presunte vittime, morto nel 2014, disse di non avere subito molestie. Oltre 20 testimoni l'hanno scagionato

«George Pell ha buone possibilità di essere prosciolto in appello»

Secondo l'esperto di Diritto australiano, Jeremy Gans, «la difesa ricorrerà in appello perché la sentenza di condanna è stata irragionevole. E ha basi solide per sostenerlo»

Sì all’Europa, per farla. Manifesto e incontro a Milano

di Giancarlo Cesana - Carlo Costalli

Venerdì 8 marzo alle ore 18.30 si svolgerà a Milano l'incontro "Sì all'Europa, per farla", promosso dal Mcl e da Esserci. Partecipano: Costalli, Cesana, Salini, Parisi, Tajani

Erode vive in America. E in punto di diritto legittima l’infanticidio

di Caterina Giojelli

I senatori dem bloccano la legge che tutela i bambini nati da un aborto fallito. Straparlando di libera scelta e casi trascurabili. Ma la verità è un'altra

Il giorno in cui Alexa chiamerà la polizia

di Caterina Giojelli

Secondo gli esperti è l'ora di dotare gli assistenti digitali di una intelligenza artificiale “etica”. E questa sarebbe un'idea intelligente?

 

 

RinoCammilleri.com

 

ASSISI

Posted: 25 Feb 2019 10:19 AM PST
Dal seminario “Le parole non sono pietre” sulla Carta di Assisi, manifesto del giornalismo delle buone pratiche promosso da Articolo 21 e Sacro Convento di Assisi insieme a Federazione nazionale della stampa, Usigrai, Ordine dei giornalisti e Tavola della Pace: «Durante l’incontro di Assisi è stato conferito il premio di Articolo 21 alla cooperativa Auxilium da padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, per “il coraggio e l’umanità di chi ha saputo aprire le braccia anziché mostrare i pugni ai migranti della Nave Diciotti” si legge nella motivazione del riconoscimento consegnato. “Lo spartiacque per noi che lavoriamo nel settore dell’accoglienza è stato il viaggio di Papa Francesco a Lampedusa” ha dichiarato Angelo Chiorazzo il fondatore della cooperativa Auxilium» (Articolo 21, 6.10.18).

 

 Robi Ronza

 

 

La condanna di Formigoni, la realtà delle cose, e quello che nella Chiesa si farebbe  bene a capire

di Robi Ronza
“Sono amareggiato e dispiaciuto per Roberto Formigoni che per diciotto anni ha contribuito a sviluppare una incontestabile 
Leggi il resto dell'articolo

 

Abruzzo, Sardegna: riuscirà l’alleanza strategica Lega / 5 Stelle a sopravvivere alle continue vittorie tattiche del centrodestra a guida Salvini?

di Robi Ronza
Se Salvini vince e Di Maio continua a perdere, Corriere del Ticino*, 26 febbraio 2019
L’alleanza strategica “anti-sistema” di Lega e dei 5 Stelle -- le due forze politiche insieme al governo a Roma benché abbiano culture e progetti politici opposti -- è stata di nuovo messa a dura prova dall’ esito 
Leggi il resto dell'articolo

 

Il Paese delle due comete e il Grande formaggio
di Robi Ronza
La cagnara che si è scatenata contro l’eventualità di un’ulteriore autonomia chiesta da tre regioni del Nord (la Lombardia, il Veneto e l’Emilia-Romagna), a norma 
Leggi il resto dell'articolo

 

Domenica  24 Febbraio 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso» New York, La Liturgia di Domenica 24 Febbraio 2019, VII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

Un seme isolato non cresce più, Domenica 24 Febbraio 2019
La novità viene sempre dall'incontro con l'altro;
è la regola con cui è nata la vita:
noi esistiamo perché altri ci hanno dato vita.
Un seme isolato non cresce più;
ma messo in condizioni di essere sollecitato da altro,
allora si sprigiona.
L'<<altro>> è essenziale perché la mia esistenza
si sviluppi, perché quello che io sono sia dinamismo e vita.
Dialogo è questo rapporto con l'<<altro>>,
chiunque o comunque sia.
Luigi Giussani

(cit. in "Il cammino al vero è un'esperienza, ed. Rizzoli pag.193)

 

Domenica  19 Febbraio 2019

   
 

Domenica  17 Febbraio 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Beati i poveri. Guai a voi, ricchi» New York, La Liturgia di Domenica 17 Febbraio 2019, VI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

La concezione cristiana del vivere, Domenica 17 Febbraio 2019
La concezione cristiana del vivere afferma proprio
che <<nulla è profano>>, che nulla è senza valore,
che tutto può diventare sacro, cioè cruciale, decisivo per vivere.
[....]
Indipendentemente da ciò che uno fa nella vita
e da ciò che vuole [....] non può non interessargli
che ogni circostanza abbia valore!
Juliàn Carròn

cit. in "Appunti dalla Scuola di Comunità con Juliàn Carròn 23/1/2019 in www.clonline.org )

 


 

«Dopo l’Isis sunnita, adesso abbiamo l’Isis sciita in Iraq»

di Rodolfo Casadei

I cristiani di Bartella non rientrano nelle loro case per le minacce subite dagli sciiti Shabak. Intervista a un residente: «Ci odiano, vogliono cacciarci dalla nostra terra»

Il processo a Formigoni in Cassazione. Riassunto per i distratti

Ultimo grado di giudizio per l'ex governatore lombardo, condannato in secondo grado a sette anni e sei mesi. Cosa non torna nelle accuse

Autonomia. Non ci guadagnano i ricchi, ci guadagnano tutti

di Caterina Giojelli

La frenata dei grillini, il nodo delle risorse, l’equivoco “allarme secessione”. Ma sulle richieste di Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna è in gioco la responsabilità di tutto il paese

Tav. L’analisi costi-benefici è una buffonata

La relazione della commissione voluta dal M5s sulla Tav riporta molte cifre sbagliate, ne omette altre e utilizza un metodo a dir poco discutibile. Il miraggio dell'oggettività e l'unica verità: il nodo è politico

Lo sconvolgente mercato nero dell’utero in affitto in Francia

di Leone Grotti

Trovare una madre surrogata su internet in Francia è facilissimo e i prezzi sono modici: da 20 a 40 mila euro. «Bastano due clic e un incontro di mezz'ora per comprare un bambino»

 Leggera come la peste

Leggera come la peste 
Perché l'Italia ha smesso di combattere la droga (e la pagherà cara)

Guida al numero di Tempi di febbraio 2019: il servizio di copertina dedicato alla droga, il giudizio sulle elezioni europee, la teologia dell’amicizia di don Giussani e molto altro ancora

I temi dei bambini, massiccio contraltare al pensiero unico

di Peppino Zola

"Io e i miei nonni: considerazioni ed esperienze”. Una lettura veloce dei primi componimenti fornisce già qualche utile insegnamento

Venezuela, Maduro è ancora in sella. E adesso?

Sono passate tre settimane da quando Juan Guaidó si è proclamato presidente ad interim del Venezuela. «Le sanzioni Usa rischiano di peggiorare le cose»

John Henry Newman sarà santo

Con il riconoscimento di un nuovo miracolo sarà canonizzato il grande teologo che mise in guardia i cristiani da una fede ridotta a «religione del mondo»

Ma come fa Cotelo ad avere successo con quei film così cattolici?

di Monica Mondo

Oggi la presentazione a Roma de "Il miglior regalo", il film sul perdono cristiano del regista de "L'ultima cima". La recensione dell'Osservatore Romano

 

RinoCammilleri.com

ALGERIA

Posted: 17 Feb 2019 10:29 AM PST

«Nel 1962, alla fine della guerra (d’Algeria), il governo di Parigi abbandonò alle vendette dei vincitori i suoi soldati musulmani (c.d. harkis). Fu una mattanza (…). Solo pochi trovarono scampo nella patria di adozione». Gli altri, «tra i 30mila e 150mila», furono trucidati «nei modi più atroci: costretti a scavarsi la fossa e a ingoiare le decorazioni prima dell’esecuzione, bruciati vivi, dati in pasto ai cani, evirati, legati ai camion e squartati. Intere famiglie, anche con i figli piccoli, vennero eliminate» (Marco Valle, «Il Giornale» 12.10.18).

FOIBE

Posted: 10 Feb 2019 08:16 AM PST

Rai3 ha trasmesso il film sulle foibe non nel giorno del ricordo ad esse dedicato, ma prima, quando in contemporanea c’era Sanremo. Magari, per esigenze di programmazione, chissà… E, ora che ci penso, perché proprio Rai3 e non 1, 2, 4, 5, Premium? Boh.

SOGNO

Posted: 09 Feb 2019 08:07 AM PST

A giudicare da quel che vedo nella mia città, il sogno di molti africani, per il quale sogno si indebitano e affrontano rischi in mare, è di fare i mendicanti in Italia. Chissà se qualcuno di loro lo riferisce ai compaesani rimasti a casa…

MURRAY

Posted: 06 Feb 2019 08:55 AM PST

«Tendo a discordare con quella che viene definita la nuova Messa. Penso che abbandonando il latino abbiamo perso qualcosa» (Bill Murray, attore; cfr. Aleteia.org 1.2.19).

PAKISTAN

Posted: 31 Jan 2019 09:27 AM PST

«In Pakistan la comunità transgender comprende dalle 350mila alle 500mila persone». «Il Paese asiatico vanta (…) l’agghiacciante primato di essere il primo stato al mondo per il consumo di eroina. All’anno vengono consumate 44 tonnellate di sostanza e i tossicodipendenti sono oltre 800mila» (Daniele Bellocchio, «Il Giornale» 25 gennaio 2019).

 

 Robi Ronza


L’Italia, la crisi, i cauti ruggiti di Salvini e di Di Maio, e la Chiesa mater et magistra

di Robi Ronza

Sarebbe stato più bello se a suo tempo Lega e 5 Stelle non avessero preteso che con loro al governo tutti i problemi Leggi il resto dell'articolo


Banca d’Italia: i buoni motivi di un difficile redde rationem

di Robi Ronza

Tra Banca d’Italia e governo “rien ne va plus”, Corriere del Ticino*, 14 febbraio 2019

"Per Bankitalia serve discontinuità. Non possiamo pensare di confermare le stesse persone che sono state nel direttorio di Bankitalia, se pensiamo a tutto quel che è accaduto in questi anni", ha detto qualche giorno fa Leggi il resto dell'articolo


Il governo, Toninelli, Montale e  il sogno di una politica estera che non c’è

di Robi Ronza

Purtroppo pare che sia vero: il ministro Toninelli avrebbe fatto avere a Parigi il famoso esame costi-benefici Leggi il resto dell'articolo

Amicizia e preghiera per Roberto Formigoni

di Robi Ronza

Su iniziativa di un Comitato Amici di Roberto Formigoni -- recentemente sorto in segno diLeggi il resto dell'articolo

L’aperto impegno a favore della vita del pessimo Trump e la bocca chiusa dell’ottimo “Avvenire”

di Robi Ronza

“Non ci potrebbe essere maggior contrasto tra la bella immagine di una madre con il suo bambino in braccio e le agghiaccianti  esibizioni Leggi il resto dell'articolo

Migranti: le incongrue accuse a Salvini e gli equivoci da cui sarebbe ora di liberarsi

di Robi Ronza

Sulla natura prettamente politica dell’accusa per cui si sta richiedendo l’autorizzazione a procedere contro Matteo Salvini nessuna persona di buon senso Leggi il resto dell'articolo

 

 

Domenica  10 Febbraio 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Lasciarono tutto e lo seguirono» New York, La Liturgia di Domenica 10 Febbraio 2019, V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

Uno potrà fregarsene della santità, Domenica 10 Febbraio 2019
A chi di noi, qualsiasi immagine di santità abbia,
può non interessare che la propria vita sia piena?
Uno potrà fregarsene della santità [....]
Ma a chiunque interessa che tutto possa essere trasformato
in pienezza di vita, [...]
Proprio questo è la santità.
La questione è che spesso
non sappiamo come raggiungere tale pienezza,
e allora ci incastriamo.
Juliàn Carròn

(cit.in "Appunti dalla Scuola di Comunità con Juliàn Carròn 23/1/2019 in www.clonline.org)

 

Domenica  3 Febbraio 2019

   

La Gamba Vincenzo  - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Gesù come Elia ed Eliseo è mandato non per i soli Giudei» New York, La Liturgia di Domenica 3 Febbraio 2019, IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

uno vive tutto presente a se stesso, Domenica 3 Febbraio 2019
 La maggioranza delle volte noi,
invece di essere tutti presenti a noi stessi in quel che viviamo,
stiamo solo aspettando che qualcosa finisca per cominciare
a sperimentare ciò che, secondo le nostre immagini,
dovrebbe essere la vita.
Invece quando uno vive tutto presente a se stesso,
cioè con la consapevolezza di sé tutta spalancata
a quanto sta capitando, allora respira;
anche se si stanca fisicamente, può riposare perché
sta vivendo pienamente.
In questo senso, si capisce cos'è la santità e perché
la vera personalità è chi <<realizza se stesso>>,
cioè <<compie l'idea per cui è stato creato>>.
Qual è l'idea per cui siamo stati fatti?
La felicità.
Juliàn Carròn

(cit. in " Appunti dalla Scuola di comunità con Julian Carròn 23 /1/2019" in www.clonline.org )

 

Domenica  27 Gennaio 2019

   

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni 
«Oggi si è compiuta questa Scrittura» New York, La Liturgia di Domenica 27 Gennaio 2019, III DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

E' nella realtà che si compie la nostra vita, Domenica 27 Gennaio 2019
E' nella realtà che si compie la nostra vita,
la realtà così com'è,
a volte misteriosa, ma sempre amabile e bella
perché così il Padre l'ha voluta.
Nel rapporto vivo con Dio tutto può essere accolto,
fino all'accoglienza più difficile:
quella di noi stessi,
Noi stessi ammalati, limitati o semplicemente diversi
da come vorremmo.
Accetto chi sono perché tu, Signore, mi ami e mi chiami ora.
Francesco Ferrari

(cit. in "Fraternità e missione" mensile della Fraternità sacerdotale dei Missionari di San Carlo Borromeo maggio 2018)

 


 


I «razzisti bianchi trumpiani cattolici» di Covington? La madre di tutte le fake news

di Leone Grotti

Così tutti gli Stati Uniti (dai media alla Chiesa cattolica) hanno insultato per 48 ore un gruppo di studenti che ha partecipato alla Marcia per la vita in base a un video di 60 secondi. Poi si è scoperta la verità

Tutti i punti di domanda sul reddito di cittadinanza

di Caterina Giojelli

Coperture, funzionamento, utilità dei navigator. L'assessore al lavoro del veneto, Elena Donazzan, fa la radiografia al Rdc: «Pare irrealizzabile»

Tutti a ridere di Lino Banfi quando ci sarebbe da piangere per il reddito di cittadinanza

Si perde tempo a ironizzare sulla nomina del comico all'Unesco, e nessuno s'accorge che il Rdc si configura sempre più come una mancia elettorale

Aprire un processo (culturale) al #MeToo

di Emanuele Boffi

Adesso che è finita anche la vicenda Brizzi, è il caso di dire che la visione femminista hollywoodiana è sfuocata

Olanda. Migliaia muoiono con l’eutanasia, eppure qualcosa comincia a scricchiolare

di Leone Grotti

Nel 2017 oltre un quarto di tutti i decessi in Olanda sono stati indotti dall'uomo stesso. Ma sempre più persone pensano che «forse abbiamo oltrepassato il limite con la morte on demand»

 

Chip ergo sum 
Ecco come sarà l'uomo dopo l'uomo. Guida al numero di Tempi di gennaio

Nel numero di Tempi di gennaio 2019 un'intervista al prof che si è hackerato dopo essersi impiantato un microchip nella mano e altri racconti dalla transumanità futura

L’accordo di Aquisgrana tra Merkel e Macron è una photo-opportunity

di Rodolfo Casadei

La firma del trattato è puramente a uso di politica interna per Macron e Merkel, due leader indeboliti che avevano bisogno di rifarsi l'immagine

Venezuela. Sarà l’esercito a decidere se è iniziata la “primavera di Caracas”

Il leader dell'opposizione Juan Guaidó si è autoproclamato «presidente» al posto di Maduro. Ma il dittatore controlla le forze armate, che lucrano sulla povertà del paese e finora non gli hanno mai voltato le spalle

Pakistan. Martedì l’esame del ricorso islamista contro l’assoluzione di Asia Bibi

di Leone Grotti

Il 29 gennaio la Corte Suprema valuterà l'istanza del mullah Qari Muhammad Sallam, ultimo ostacolo che impedisce alla cristiana perseguitata di lasciare il paese dopo quasi 10 anni di carcere ingiusto

Leggi l'articolo 

Chi è davvero Matthew, il santo che ha ricevuto il battesimo del sangue in Libia

Lo scrittore Martin Mosebach ha indagato sull'identità dell'uomo dell'Africa occidentale ucciso dall'Isis in Libia nel 2015 insieme ad altri 20 martiri copti: «Non è un santo per caso, è un novello Adautto»

Perché il don Orione non vuole più la Monterosso?

di Emanuele Boffi

A Bergamo la storica opera vuole interrompere il contratto con una cooperativa di servizi senza spiegazioni plausibili. E la gente scende in strada per protestare

Cosa insegna la vicenda Monterosso: «Il lavoro non è solo il posto di lavoro»

di Emanuele Boffi

«Ciò che sta accadendo a Bergamo ci mostra la vera natura delle cooperative sociali». Intervista a Giuseppe Guerini, presidente di Confcooperative

Robert Spaemann non aveva paura della verità

di Martin Mosebach

Lo scrittore tedesco Martin Mosebach racconta il grande filosofo cattolico scomparso un mese fa. «Il suo mondo è stato fin da subito un contro-mondo»

Abbonatevi a Tempi perché è un giornale che guarda in faccia la realtà

di Roberto Perrone

Qui non si ricicla, si raccontano storie che altri non raccontano. Perché non fanno notizia, perché non interessano o perché sono scandalose, cioè approfondiscono quello che siamo

Chip ergo sum 
Ecco come sarà l'uomo dopo l'uomo. Guida al numero di Tempi di gennaio

Nel numero di Tempi di gennaio 2019 un'intervista al prof che si è hackerato dopo essersi impiantato un microchip nella mano e altri racconti dalla transumanità futura

La scoperta dell’America? «Incompatibile» con la “missione cattolica” di Notre Dame

di Caterina Giojelli

In ossequio alla follia iconoclasta dei mozzatori di statue l'università cattolica dell'Indiana, dopo averli commissionati, oscura gli affreschi su Cristoforo Colombo. Usando un testimonial d'eccezione: Giovanni Paolo II

#NoJovaBeachParty. Il cantante eco-sostenibile impallinato dagli ambientalisti

di Rodolfo Casadei

Dopo la tappa di Ladispoli del tour di Jovanotti, ora rischia di saltare anche quella di Lido degli Estensi. «Quello scelto è un sito riproduttivo per il povero Fratino»

Cina. «La bandiera rossa a cinque stelle sventoli alta nei cortili delle chiese»

di Leone Grotti

Si è tenuto un incontro a Pechino tra il potente funzionario comunista Wang Zuoan e il capo della Conferenza episcopale, Joseph Ma, vescovo scomunicato e perdonato dal Papa: «I cattolici studino il pensiero di Xi Jinping. La Chiesa cinese sia indipendente»

Forse è ora di controllare come controlla il controllore della Rai, dicono in viale Mazzini

di Rachele Schirle

Le domande dei nuovi consiglieri (e le maldicenze di corridoio) sul direttore dell'Internal Auditing e "responsabile prevenzione della corruzione", Delia Gandini

 

 

 Robi Ronza

Governo giallo-verde: che cosa manca alla maggioranza, e che cosa all’opposizione

di Robi Ronza
Solo la totale mancanza di qualsiasi realistica e ragionevole alternativa può spiegare lo stabile consenso di cui il governo giallo-verde continua a godere pur non 
Leggi il resto dell'articolo

 

Le frecciate di Macron, le sparate di Di Maio e il nocciolo della questione

di Robi Ronza

 La politica dell’Italia nel Mediterraneo, Corriere del Ticino*, 24 gennaio 1019

Tra i due vice-premier dell’attuale governo italiano, il leader dei 5 Stelle Luigi di Maio e il leader della Lega Matteo Salvini, ormai è una corsa a chi la spara Leggi il resto dell'articolo

 

Censure e manipolazioni del “Servizio pubblico radiotelevisivo”: il caso della Marcia per la Vita di Washington secondo il Tg di Rai 2

di Robi Ronza

Una vergognosa manipolazione: in altro modo non si potrebbe definire il servizio da Washington che ieri sera il telegiornale delle 20,30 di Rai2  ha dedicato, Leggi il resto dell'articolo


Cesare Battisti finalmente in carcere, e le cose ben più importanti cui pensare

di Robi Ronza

C’è qualcosa di schizofrenico nella cronaca italiana di questi giorni su cui occorrerebbe cominciare seriamente a interrogarsi. Le pessime notizie sull’andamento dell’economia, pubblicate qualche giorno fa dall’Istituto Centrale di Statistica, Istat, Leggi il resto dell'articolo

 

Piccolo particolare ma sintomatico di un clima

di Robi Ronza

Dando oggi ulteriori particolari sulla tragica vicenda della bambina morta qualche giorno fa in un incidente su una pista da sci nell’Alto Adige - SüdTirol Leggi il resto dell'articolo

La Lega di Salvini: un partito che ormai non ha più nulla da temere, se non se stesso

di Robi Ronza

 L’alleanza di governo tra due forze come il Movimento 5 Stelle e la Lega – che sono unite dal comune interesse a spazzar via il vecchio ordine costituito della politica italiana, ma hanno poi due filosofie e due progetti opposti -- non Leggi il resto dell'articolo

 

 

RinoCammilleri.com

 

GAIANI

Posted: 24 Jan 2019 09:26 AM PST

«Gli Usa sono in posizione dominante nella produzione e nell’esportazione di armamenti. Ma anche perché sono estremamente protezionisti nei confronti delle produzioni degli alleati, da cui non comprano nulla. In compenso non esitano a colpire con sanzioni quei paesi che provano a comprare armi dagli avversari, soprattutto dalla Russia» (Gianandea Gaiani, La Nuova Bussola Quotidiana 29.10.18).

 

 

LEO

Posted: 08 Jan 2019 10:35 AM PST

Intervistato da Cinzia Romani per «Il Giornale» l’8 gennaio 2019, l’attore Edoardo Leo ha risposto, tra le altre, a questa domanda: «Quali sono, per lei, le scene più difficili da girare?». Risposta: «Quelle di sesso. Ho sempre fatto fatica: a volte passa solo un’ora da quando conosci l’attrice con cui lavorerai, a quando ti metti lì… Bisogna annullare in fretta i rispettivi pudori. Non è facile». Eh, è duro guadagnarsi il pane…

 

 

Domenica  20 Gennaio 2019

   

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni
 «Questo, a Cana di Galilea, fu l’inizio dei segni compiuti da Gesù» New York, La Liturgia di Domenica 20 Gennaio 2019, II DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 


Memorare, di Pino Mulone

L'alternativa di ogni momento è tra l'amore all'istante e la fuga nel sogno, Domenica 20 Gennaio 2019
L'alternativa di ogni momento è tra l'amore all'istante e la fuga nel sogno.
Se il mio lavoro fosse diverso,
se non avessi commesso quello sbaglio,
se quella persona cambiassi,
se io potessi........
Sono tante le forme che può prendere la nostra fuga,
ma è sempre un fuggire dal sacrificio, dal dolore, dal Mistero,
per andare dietro a una certa immagine di sé e della vita.
Immagini belle, positive, a volte eroiche, anche sante.
Ma, purtroppo, sempre immagini false.
False, perché rifiutano qualcosa della realtà.
False, perché la verità è che noi non sappiamo come
la nostra vita si debba compiere.
Abbiamo desideri e progetti, ma la felicità rimane un dono e non una conquista.
Il compimento della mia vita posso solo riceverlo, e -vertigine immensa -
non so come e quando lo riceverò.
C'è allora una sola posizione che dà veramente pace:
l'abbandono, la disponibilità ad amare l'istante presente,
accolto come parte di una strada misteriosa, ma buona,
perché voluta da un Padre.
Francesco Ferrari

(cit. in " Fraternità e missione" mensile della Fraternità Sacerdotale dei Missionari di San Carlo Borromeo maggio 2018 )

 

Domenica  13 Gennaio 2019

   

@ La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni
 «Mentre Gesù, ricevuto il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì» New York, La Liturgia di Domenica 13 Gennaio 2019, BATTESIMO DEL SIGNORE (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

La virtù è una inclinazione stabile alla realizzazione di un valore, Domenica 13 Gennaio 2019
La virtù è una inclinazione stabile
alla realizzazione di un valore,
e implica una facilità a tale realizzazione:
l'umiltà è questa familiarità virtuosa
a concepire se stessi dentro il contesto totale,
a sentire che il proprio vivere è un essere
continuamente creati, ma più clamorosamente
a riconoscere l'esistenza come un
essere instancabilmente ripresi.
Luigi Giussani

(cit. in "Santi" di Cyril Martindale ed. Jaca Book pag.12 €13)

 

 


E anche stavolta le trivelle non c’entrano niente

di Emanuele Boffi

«Una tempesta in un bicchiere d'acqua», dice Gianfranco Borghini a proposito delle polemiche tra ambientalisti e cinquestelle

La disobbedienza dei sindaci anti-Salvini è una sceneggiata

Viviamo in uno Stato di diritto, Orlando e De Magistris non possono non applicare una legge. Lo sanno anche loro, ma recitano una parte. E il leader della Lega ringrazia

«Cari ragazzini, abortire è come andare dal dentista»

di Caterina Giojelli

La nuova frontiera dell'emancipazione adulta e femminile ora è "confrontarsi" in video con dei bambini. Amelia Bonow, ad esempio, spiega sulla tv americana che interrompere la gravidanza fa parte del piano di Dio

Repubblica scopre che «la marijuana fa male»

Il New York Times pubblica un articolo sulla prossima uscita di un saggio che spiega tutti i danni legati alla legalizzazione della marijuana. E Repubblica cade dal pero

La curiosità dei Magi che li spinse a cercare il cielo sotto terra

di Gilbert Keith Chesterton

«Essi non cercavano fiabe ma verità, e poiché la loro sete di verità era per se stessa sete di Dio, anch’essi hanno avuto il loro premio». Un grande Chesterton racconta il primo atto del dramma divino

Finkielkraut: «L’immigrazione è l’ultimo rifugio dell’antirazzismo ideologico»

Il filosofo francese spiega perché la Francia si sta «disintegrando», anche a causa dell'immigrazione, e perché il malessere espresso dai gilet gialli «va ascoltato»

 

Ed eccoci al Te Deum 
Che cosa c'è nel numero di Tempi di dicembre

Come da tradizione, ecco il numero dedicato ai motivi per cui essere grati dell’anno che si chiude. Stavolta anche noi ne abbiamo uno. Per niente scontato

Inaugurata in Egitto la cattedrale della Natività, la più grande del Medio Oriente

Il 6 gennaio è stata celebrata a mezzanotte la Messa solenne del Natale dei copti-ortodossi. Il giorno precedente un artificiere musulmano ha perso la vita per sventare un attacco a una chiesa vicino al Cairo

E se fossero le culle vuote ad abbattere il regime comunista in Cina?

di Leone Grotti

A 30 anni da Piazza Tienanmen, il partito di Xi Jinping non deve più difendersi dai giovani. A causa della crisi demografica, nel giro di 80 anni la Cina si troverà con un miliardo di abitanti in meno e l'economia crollerà

 

   

Governo 5 Stelle-Lega: è la politica estera il vero tallone d’Achille

di Robi Ronza

Il tallone d’Achille del governo italiano, Corriere del Ticino*, 11 gennaio 2019

E’ la politica estera il tallone d’Achille del governo Lega – 5 Stelle che malgrado ogni difficoltà continua imperterrito in Italia il proprio cammino verso Leggi il resto dell'articolo

 

 

La “fronda” nella Chiesa e la lezione di padre Lepori

di Robi Ronza

“Provo tanta pena per coloro che passano il loro tempo a scrutare la vita della Chiesa, dal Papa al più semplice fedele, come si guarda con un telescopio Leggi il resto dell'articolo

 

 

Domenica  6 Gennaio 2019

   

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Siamo venuti dall’oriente per adorare il re» New York, La Liturgia di Domenica 6 Gennaio 2019, EPIFANIA DEL SIGNORE

 

Memorare, di Pino Mulone

L'indifferenza, Domenica 6 Gennaio 2019
<<Chi non ama rimane nella morte (1Gv 3,14) chi non accoglie l'esistenza con un amore corrispondente all'amore da cui essa proviene, percepisce ogni cosa come vana non appena le preoccupazioni mondane smettono di stordirlo.
[.....]
Il fiore che ti è offerto da qualcuno che ti è indifferente non vale niente ai tuoi occhi.
Se è il Creatore a esserti indifferente, allora è tutta la creazione a non valere niente, compresa la tua persona.
Fabrice Hadjadj

(cit. in "Farcela con la morte" pag. 245 ed. Cittadella Editrice € 29,50)

 

 

   
@ «AUGURISSIMI, SAN NICOLA. Il sei dicembre prossimo tutti i calendari sono d’accordo: San Nicola di Bari. San Nicola è il Santo protettore di Galatro e si spera che resti a lungo il Patrono di Galatro per guidarlo, proteggerlo, dare alla gente pace e serenità, confortare gli ammalati, far crescere buoni ed onesti i bambini, raddrizzare qualche testa storta, frenare l'esodo che sta spopolando il paese, dare entusiasmo ai pochi rimasti, ispirare a chi di dovere idee per fatti concreti e non per bla, bla, bla ...»,
Cordiani
Carmelo, Galatro (RC),  4 Dicembre  2010
 

 


@ «Il Maestro, il Sindaco Bruno Marazzita. Ciao, Galatrese Bruno. Ricreatore di entusiasmo. Per farisei sei il “mostro”, per i pubblicani, ancora in vita, sei stato e resti il benefattore di Galatro»,
 di Carmelo Cordiani, Galatro (RC), 7 Dicembre 2007
 

 

@  Il Santo del giorno:
  -Tracce
   -santi, Beati, Testimoni

@  PAPI NELLA STORIA

@  MAGISTERO

 

 

News

 

Brooklyn  News

Rete 4 - Il terzo indizio: Terza puntata
La ragazza del Lago - Anguillara
Federica Mangiapelo
Venerdì 16 Dicembre 2016

Da Mediaset On Demand clicca qui

Archivio

 

Galatro Blog


@
«In Memoria della Signora Franca Cannatà. Zia Franca. Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli,
ma non avessi la carità,
sarei un bronzo risonante o un cembalo squillante.
», Galatro, Giovedì 28 Aprile2016

@ San Pio da Pietralcina:  «Padre Pio nella mia vita, quando lo straordinario era quotidiano. Appunti della vita del Dottor Francesco Lotti, collaboratore e figlio spirituale di San Pio da Pieltralcina» di Angelo Marazzita, Galatro, 16 Agosto 2015 Festa di San Rocco

@ am: «Italia il bancomat dei terroristi, San Nicola! La generosità di Gianna e gli stravanti aiuti di Greta e Vanessa» Galatro, Sabato 24 Gennaio 2015

am: «Parigi val bene una messa, San Nicola! In margine all'attentato al giornale “Charlie Hebdo” di Parigi il 7 Gennaio 2015» Galatro, Sabato 10 Gennaio 2015

am: «L'Europa rinascerà? San Nicola! L’Europa ha perso per strada molti dei suoi ideali. La vera emergenza odierna» Galatro, Sabato 24 Maggio 2014

am: «Suicidarsi a 13 anni, San Nicola! Sabato mattino una leggera ed esile pioggia, quasi reverenziale, ha accompagnato il funerale di una giovanissima ragazza, una tredicenne. La cronaca nera di una cittadina a ridosso di Torino questa volta è generosa di dettagli» Galatro, Lunedì 21 Aprile 2014

am: «La primavera, San Nicola! Tutto è diverso, tutto è nuovo. Il Destino non ha lasciato solo l’uomo. Il Destino si è reso incontrabile, verificabile» Galatro, Giovedì 10 Aprile 2014

@ am: «La notte degli Oscar, San Nicola! Era una giornata bellissima, primaverile e tiepida. Gli amici sbucavano all’improvviso e alla spicciolata. La compagnia si ricomponeva. Uno degli amici aveva lo sguardo sospeso in aria e a tratti sembrava che calpestasse qualcosa per terra. Di punto in bianco esordì: “Avete visto domenica scorsa gli Oscar?"» Galatro, Mercoledì 12 Marzo  2014

@ am: «La Bulla e le Nuove Periferie, San Nicola! Un timido sole di metà febbraio ci ha invogliato a spingerci a fare una lunga passeggiata sino alle Terme, quelle che Bruno “Il Sindaco” considerava l'oro del Paese. Le poche macchine che intercettavamo lasciavano inalterato tutto l'ambiente, non alteravano la tranquillità che ci invadeva e ci permetteva di parlare con trasporto senza doverci urlare addosso, come invece vediamo accadere sistematicamente in tutte le trasmissione televisive. Ma la questione della “Bulla” di Bollate non ci lasciava tranquilli. “Avete visto cosa ha fatto la bulla ai primi di febbraio, fuori dalla scuola, con la sua tuta grigia e la borsetta a tracolla? Ha insultato e picchiato una ragazza, che forse le ha soffiato il ragazzo, con una semplicità disarmante”, ci raccontava un amico» Galatro, Domenica 16 Febbraio  2014

@ am: «Cannabis … per avere giovani storditi e passivi, San Nicola! Qualche giorno addietro approfittando di un pomeriggio ancora soleggiato ma freddo, con il solito gruppo di amici, facemmo una passeggiata lungo la strada che porta alle Terme, quella strada che “'u Sindacu” fece costruire proprio per agevolare l'accesso alle terme. Si chiacchierava sui festeggiamenti a Montevideo in Uruguay per la liberalizzazione del consumo di marijuana» Galatro, Domenica 2 Febbraio  2014

@ am: «Buon Anno, San Nicola! Le feste di Natale sono appena finite e si ricomincia con le passeggiate in piazza. Un anno nuovo non è diverso dal precedente. I pochi emigranti che erano venuti al paese, per ritrovare i loro cari, sono ormai andati via e pochi sparuti gruppetti hanno ripreso le salutari consuetudini. Da alcune sere si riesce a passeggiare piacevolmente. Non c'è un freddo eccessivo. Si conversa amabilmente ma gli argomenti toccati agitano sempre gli animi» Galatro, Domenica 12 Gennaio 2014

@ am: «L'invidia, San Nicola! Parlare delle vicende sportive ha un effetto: infiammare gli animi. Nelle fredde serate invernali questo è un grande beneficio. Le passeggiate  diventano sempre più corte, come i giorni, mente l’invidia per il successo riportato dalla squadra avversaria, cresce. Nelle vicende politiche nazionali e locali, l’invidia è padrona sovrana. Per non parlare dell’invidia sul luogo di lavoro, pubblico o privato che sia, … e l’elenco potrebbe continuare… ché a tutte un fil di ferro il ciglio fora/ e cuce si come a sparvier selvaggio …» Galatro, Lunedì 16 Dicembre 2013

@  am: «La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, che splendore San Nicola!"  Che c'è d'allegro in questo maledetto paese?" gridò l'Innominato di Manzoniana memoria. Questa battuta infiammò la discussione serale in piazza. Il commento dei fatti politici, degli scioperi nelle varie città italiane, non dava adito a possibili vie di fuga. Il disagio, l’ intolleranza, l’ insofferenza verso tutto ciò che non andava bene, prendeva il sopravvento» Galatro, Martedì 10 Dicembre 2013

@  am: «John Fitzgerald Kennedy un mito o il nuovo, San Nicola? Ripercorrere quanto stava sucedendo cinquant'anni fa in america, con quegli gli occhi di un bambino o di un adolescente, rende ancora oggi struggente il ricordo vivissimo di quelle sbiadite immagini in bianco e nero che arrivavano su quell'unico canale televisivo che esisteva. Arrivavano da un mondo lontanissimo che un'improvvisa tragedia rese incredibilmente e dolorosamente vicino. Il mondo era certamente molto diverso. Quelle vicende si fissarono molto più facilmente nel cuore e nella mente, sebbene i mezzi di comunicazione fossero quelli che erano» Galatro, Sabato 30 Novembre 2013

@ am: «Bomba d’acqua, San Nicola! Non erano passati che pochi giorni dalla chiacchierata su “Piove, governo ladro!” che una vera bomba d’acqua si stava abbattendo sulla Sardegna e su di noi. “Una bomba d’acqua sulla Sardegna”, “Un inferno d’acqua sulla Sardegna”, “Il ciclone Cleopatra fa una strage” , “Il ciclone Cleopatra semina morte, terrore e distruzione in Sardegna”, “Sardegna in ginocchio” ... questi i titoli dei vari giornali che leggevamo per capire cosa stesse succedendo» Galatro, Martedì 26 Novembre 2013

@ am: «Piove, governo ladro! San Nicola. Sino a pochi giorni orsono ero fermamente convinto che “Piove, governo ladro!” fosse un’imprecazione inventata nell’era della Prima repubblica, ma in questi giorni mi sono ricreduto. Visitando la mostra “Casimiro Teja, sulla vetta dell’umorismo”. Con mio grande stupore ho scoperto che correva l’anno 1861 quando Casimiro Teja usò questa espressione a corredo di una vignetta che illustrava un comizio indetto dai mazziniani ed interrotto a causa della pioggia. Per certi versi i mazziniani dell’epoca si potrebbe dire sono i grillini di oggi: ai mazziniani ieri, come ai grillini oggi, non andava mai bene nulla. L’imprecazione, però, andava bene allora come va bene oggi per la Prima, la Seconda e la Terza repubblica» Galatro, Sabato 16 Novembre 2013 ... continua a leggere

@  am: «Ognuno ha un prezzo, San Nicola! Quando muore un amico e viene celebrato il funerale ti accorgi che non tutti i funerali sono tristi. La chiesa è piena zeppa delle persone più diverse, gente del popolo, ex colleghi di lavoro, amici e nemici. Tutti hanno bisogno di ringraziarlo per aver reso migliore la propria vita. Il valore di quell’amico lo si vede lì. Poi nei  giorni scorsi leggendo i giornali, ascoltando i telegiornali, si restava sbigottiti nel sentire che alcune minorenni offrivano prestazioni sessuali in cambio di una ricarica telefonica. Per complicare il tutto si aggiungeva anche la notizia che qualche madre prendeva la percentuale sui proventi della prostituzione della propria figlia quindicenne. Era troppo. Tutto diventava insopportabile e rinasceva spontanea la domanda: "Qual' è il valore della nostra vita?"» Galatro, Sabato 9 Novembre 2013

@  am: «Il Papa spiato, San Nicola! Il Papa, gli spionaggi e i social network» Galatro, Sabato 2 Novembre 2013

@  am: «La chiave che apre la porta alla fede, San Nicola.  Immaginate una chiesa chiusa nella quale la gente, che passa davanti non può entrare e da dove il Signore che è dentro non può uscire. Ecco sovente molti cristiani hanno in mano la chiave e la portano via, non aprono la porta; o peggio, si fermano alla porta e non lasciano entrare» Galatro, Sabato 26 Ottobre 2013

Don Giuseppe Calimera: «“Beato l'uomo che confida nel Signore”... è con questa esclamazione che voglio salutare il Professore Cordiani. Ho voluto scegliere questa frase del Salmo 1 perchè così mi piace ricordare il professore, uomo timorato di Dio, uomo che confidava in Dio, uomo che aveva sempre il pensiero alle cose di Dio. Posso confermarlo sopratutto pensando a qualche mese fa quando lui stesso mi chiamò che voleva confessarsi e ricevere il sacramento dell'unzione. Non poteva essere diversamente essendo uscito da una formazione Salesiana dove ha ricevuto i principi cristiani, i valori umani, la conoscenza di Dio, che lui non ha mai smesso di trasmettere a chiunque lo incontrava. Galatro oggi perde un altro dei suoi figli che ha segnato le pagini di questo paese e ha servito questo paese formando diverse generazioni di ragazzi. Avendo studiato pedagogia non poteva che uscirne un uomo, un maestro di vita di valori fondati. La pagina della storia di Galatro da un lato è ricca di figli che hanno dato la vita per questo paese, da un altro lato è povera perché perde un suo figlio che poteva essere ancora strumento di crescita», Omelia per il Funerale di Carmelo Cordiani, Galatro, Domenica 20 Ottobre 2013

Gli amici di Carmelo Cordiani: «QUANDO NOI VEDREMO TUTTO, SAN NICOLA! Era da qualche giorno che il banco davanti a San Nicola era vuoto. Eppure Carmelo non aveva fato altro che raccomandarsi con i suoi amici di andare a trovare il suo Santo protettore, specialmente ora che doveva continuamente rifare il tagliando. Così gli piaceva ricordare i suoi continui viaggi della speranza per rimettere in sesto il suo corpo martoriato. Pieni di dolore e tristezza ci sedemmo al solito posto, ma neanche il tempo di aprire bocca che subito il Santo sbottò.», Galatro, Sabato 19 Ottobre 2013

@ Cordiani Carmelo: «QUANTA MISERICORDIA, SAN NICOLA!. Mi alzai piano piano perché volevo spendere ancora due parole davanti al Tabernacolo. Mi venne a mente di dire a Gesù che, senza la sua presenza nella nostra vita, ci sentiamo vuoti e inutili. Gli dissi anche di scuoterci, quando persistiamo in un atteggiamento orgoglioso che ci tiene distaccati e ci fa credere autosufficienti. Ma anche qui intervenne San Nicola…», Galatro, Domenica  22  Settembre 2013

@ Cordiani Carmelo: «COSA VUOLE IL SIGNORE, SAN NICOLA? Lo sai che, a volte, ci mandi fuori strada? Nel libro della Sapienza riconosci Tu stesso che il nostro corpo corruttibile appesantisce l’anima e la tenda d’argilla opprime una mente piena di preoccupazioni. Affermi, inoltre, che a stento immaginiamo le cose della terra, scopriamo con fatica quelle a portata di mano. Come possiamo, allora, conoscere il tuo volere? Come possiamo stabilire una relazione con Te se non sappiamo chi sei e cosa vuoi? Addirittura, tramite Luca ci dici che se amiamo il padre, la madre, la moglie, i figli, i fratelli… più di Te non possiamo essere tuoi discepoli. E di chi, allora? Rimaniamo chiusi nel nostro vaso d’argilla, come si è espresso anche il tuo servo Francesco, continuamente in ansia che quella piccola fiammella che abbiamo ereditato, o ci hai dato, si spenga e restiamo al buio?», Galatro, Domenica  15  Settembre 2013

@ Cordiani Carmelo: «PERCHE’ ULTIMI, SAN NICOLA? “Senti un po’, San Nicola, la faccenda degli ultimi non mi convince. Possibile che tra i tanti guai che ci affliggono dobbiamo metterci da parte se ci siamo sacrificati per un posto in prima fila? Se i primi diventano ultimi e questi i primi, mi sai dire che fine faranno i primi diventati ultimi?”», Galatro, Sabato 7  Settembre 2013

@ Cordiani Carmelo: «QUANT’E’ STRETTA, SAN NICOLA ? “Abbi pazienza, mio Signore. Non solo hai ristretto la porta, ma non si passa nemmeno sforzandosi per entrare. E allora, cosa ci resta?  Prima hai dichiarato di essere venuto a gettare fuoco sulla terra, poi ci inviti alla conversione, altrimenti periremo tutti allo stesso modo, concludi restringendo la porta … mi sai dire cos’altro ci aspetta? Già è difficile capire il tuo messaggio d’amore, di perdono; quando fai queste dichiarazioni, scusami, ci scoraggi. Possibile che tutta la partita tra Te e noi debba svolgersi sul filo della fede? E chi non ce l’ha? Non ci lasci un po’ di spazio anche per capirti quando il discorso diventa, per noi, assurdo?”», Galatro, Martedì  27 Agosto 2013

@ Cordiani Carmelo: «CHE SPLENDORE, SAN NICOLA! Un tunnel di luci, via Garibaldi di Galatro. Infondo, la chiesetta della Madonna del Carmine, con il portone spalancato. Vigilia della festa e, come per tradizione, la statua era stata portata al “catafalco”, una mini processione nell’altra parte del paese, la sezione Montebello. Suoni, canti, preghiere e un commento del giovane parroco. Poi il ritorno nella chiesetta, uno spazio ricco di ricordi per chi è nato a soli cinquanta metri. Nel fiume Metramo uno spettacolo insolito, un brulicare di fiammelle al passaggio della processione... Quello che conduce alla Madonna è un percorso di luce in cui, più ti immergi, più senti il profumo di cielo .... la madre di Gesù è più onorata, sia sotto il titolo di Madonna del Carmine che quello di Maria SS. Della Montagna. E’ la madre e, con le mamme, si ha più confidenza. Anche per i pellegrinaggi è così: La Salette, Fatima, Lourdes, Loreto…luoghi sacri alla Madonne, dove apri il tuo cuore pieno di rughe e di pieghe sclerotiche, un vero labirinto in cui trovi di tutto», Galatro, Venerdì 16 Agosto 2013

@ Cordiani Carmelo: «SOLO SODOMA, SAN NICOLA? “Ma perché questo uomo, questo capolavoro uscito dalla tue mani, ha combinato e continua a combinare guai?», Galatro, Mercoledì 31 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «PORRO UNUM”! RICORDI, SAN NICOLA? D’altra parte, una sola cosa è necessaria», Galatro, Giovedì 25 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «"CHE FIGURACCIA, SAN NICOLA!". Il levita ed il sacerdote passarono indifferenti. E mi ritorna ancora la riflessione di papa Francesco quando ha parlato della “globalizzazione dell’indifferenza”. Sagge parole che, un padre passionista nell’omelia di domenica, ha  allargato aggiungendo che l’indifferenza è peggiore dell’odio, perché l’odio ha un avversario di fronte. L’indifferenza annienta ogni cosa, spegne la coscienza, annulla ogni legame, isola sempre di più spingendo l’uomo verso l’egoismo squallido. Ecco, allora, che si spezza il legame tra marito e moglie, tra padri, madri e figli, al punto di cancellare ogni traccia di rapporto umano», Galatro, Giovedì 18 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «"PERCHE’ DUE, SAN NICOLA?". Ci hanno pensato i nemici interni a mettere tutto in crisi ... recentemente ha sottolineato Papa Francesco, una “globalizzazione dell’indifferenza” in materia di fede, come se credere significa solo accettare quello che fa comodo ... Francesco ha detto che, quando vede suore e preti con macchine di ultima moda, sente una fitta al cuore. La macchina serve, ma se ne compri una più modesta, pensando a quanti bambini muoiono di fame. E se alle macchine aggiungiamo le ville al mare, in montagna, gli appartamenti in città?», Galatro, Venerdì 12 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «"CHE RETATA, SAN NICOLA!" La fede è un grosso libro in cui si legge una parola sola: Credo», Galatro, Venerdì 5 Luglio 2013

@  Cordiani Carmelo: «SAN BRUNO 2011 ... come gli altri precedenti, quando Bruno Marazzita era il personaggio più amato e più odiato dai galatresi e dopo quel sette dicembre 2002 che fermò il suo tempo. Ma cosa si può augurare ad un amico ormai nell’eternità, al quale il nostro tempo è qualcosa così piccola e meschina che può anche non interessare?  Si è sempre tentati di parlare con un amico scomparso convinti che, vedendo le nostre cose da una dimensione immensa, le riporti al giusto valore, prive di quelle scorie che le appesantiscono, le inaspriscono, le intrecciano in maniera così complicata da rendercele incomprensibili », Galatro (RC),  Giovedì  6 Ottobre 2011

Archivio

 

Galatro

 

 

Meditazioni della Domenica

 

Memorare
Pino Mulone

 

lo Straniero
Il blog di Antonio Socci

 

 

Radio LONDRA: Giuliano Ferrara, guarda i video

SamizdatOnLine - Una via per ricominciare

 

Christmas Truce 1914
OPERATION PLUM PUDDINGS

«È meraviglioso che la tregua tra gli eserciti sia stata generata da un evento accaduto una notte di duemila anni fa». Tra gli orrori della Grande Guerra, un episodio di straordinaria umanità

 

 

Opportunità

 

Piepoli Vito

 

 

 

 

 

 


#Galatro

 ID
 

   

Tempi.  Settimanale di cronaca, giudizio, libera circolazione di idee  ... per abbonarsi a TEMPI