Terme "Bruno Marazzita"
...dopo circa un secolo di varie vicissitudini umane, di passaggi di proprietà e di cambi di gestione ...lo stabilimento termobalneare di Galatro tornava ad essere di proprietà del comune grazie all'opera instancabile del Sindaco Bruno Marazzita... Anche il nuovo palazzo delle Terme è stato ideato e voluto dall’amministrazione con a capo il Sindaco Bruno Marazzita ... che resterà nella storia di Galatro come il più importante ed il più rappresentativo amministratore di tutto il secolo appena concluso ...  il Sindaco Bruno Marazzita disinteressato e coraggioso “difensore civico”.

 

 

 

 

 

VII Incontro Mondiale Famiglie, Milano, 2012: «La Famiglia: il lavoro e la festa» :
DISCORSI BENEDETTO XVI

Sito ufficiale www.family2012.com
 

 

 

 

Benedetto XVI

> Libano, 14-16.09.12

> VII Incontro Mondiale Famiglie, Milano, 1-3.06.12

> Assemblea CEI: Il dono prezioso della fede, 24.05.12

> Arezzo: Nuovo sapore all'intera società civile, 13.05.12
> Educare i giovani alla giustizia e alla pace, 12.01.12
> Laici, cioè cristiani
, 25.11.11
>
In Calabria
9.10.11

> In Germania, 22-25.09.11
Brani scelti

> XXVI Giornata Mondiale della Gioventù, Madrid (Spagna), 18-21.08.11 

> B16 - XXVI Giornata Mondiale Gioventù: L'uomo è veramente creato per ciò che è grande , 06.09.10

> B16 in Gran Bretagna 16-19.09.10

> B16 a Torino  2.05.10

> B16, REGINA CÆLI,  Piazza San Pietro,  16.05.2010

> B16 ai Cattolici D'Irlanda, 19.03.10

> Più grande del peccato , Tracce, Aprile 2010

> Quei peccati dei preti, ferita profonda bisogna tornare alla lezione di Cristo, J. Carron La Repubblica, 4.04.10

 

 

Giuliano Ferrara

RADIO LONDRA

 

 

 

Why not

> Fango. Quando la macchina va in panne
Intervista ad Antonio Saladino, il principale indagato, la «nuova Tangentopoli» italiana risoltasi in un clamoroso flop 29.10.10

> Perché De Magistris non ci crede più
Il giornalista del Corriere sedotto e abbandonato dal giustiziere di Catanzaro rievoca la sua misteriosa metamorfosi. «Iniziata in campagna elettorale» 29.10.10
> Una Bufala finita nel nulla02.03.10
>L’accusatore finisce sotto accusa 16.03.10
 

 

 

 

 

 

 

 

Pellegrinaggio Papa BXVI
in Terrasanta,
8-15 Maggio 2009

Il programma

Servizi di Tempi.It

Servizi di Avvenire

Brani dei discorsi

 

 

 

 

Zibaldone

 

 Editoriale

      

 

 

 In evidenza

 

 

Domenica 6 Ottobre 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Se aveste fede!» New York, La Liturgia di Domenica 6 Ottobre 2019, XXVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Memorare, di Pino Mulone

Il cristianesimo è l'annuncio che Dio è diventato un uomo, 6 Ottobre 2019
Il cristianesimo è l'annuncio che Dio è diventato un uomo, nato da donna, in un determinato luogo e in un determinato tempo.
Il Mistero che è alla radice di tutte le cose ha voluto farsi conoscere dall'uomo.
E' un Fatto accaduto nella storia, è l'irrompere nel tempo e nello spazio di una Presenza umana eccezionale.
Dio si è fatto conoscere svelandosi, prendendo Lui l'iniziativa di collocarsi come fattore dell'esperienza umana, in un istante decisivo per la vita tutta del mondo.
 

Luigi Giussani
(cit. in "Generare tracce nella storia del mondo"pag.5 ed. Rizzoli )

 

 

 

 

Grillo, il Corriere e il fine vita. Autodeterminazione un corno

Un post di Beppe Grillo e una nuova sentenza di "stop alle cure" dimostrano perfettamente che la confusione sul fine vita è destinata solo ad aumentare. Anche grazie alla Corte costituzionale

«La scuola ha reso i miei figli dei pazzi paurosi di tutto»

di Caterina Giojelli

New York, un padre progressista racconta le peripezie dei figli nella scuola gender neutral, anti-Trump, ecologica e antirazzista

Francia. La strage di Parigi non è un fulmine a ciel sereno

di Leone Grotti

Mickael Harpon, 45enne di Martinica, ha ucciso ieri quattro agenti nella prefettura della polizia di Parigi. Si era convertito all'islam e la notte prima dell'attentato ha gridato due volte «Allahu Akbar», secondo un vicino

«Il vero che cerco ancora e sempre è il vero del reale»

di Rodolfo Casadei

Il nuovo (grande) libro di Alain Finkielkraut: "À la première personne". «La delucidazione dell’essere e degli avvenimenti resta, ai miei occhi, prioritaria»

Perché tutti dovrebbero difendere Formigoni

di Vittorio Feltri

Feltri ci spiega le tre ragioni del suo sostegno totale e pubblico all’ex governatore lombardo, condannato e «vergognosamente abbandonato da troppi»

Cina. Settant’anni di comunismo e 40 milioni di morti

di Leone Grotti

Il regime festeggia oggi i 70 anni della Repubblica popolare. Xi Jinping elogia i successi del comunismo senza ricordarne le stragi

 

Toglietevi dalla testa di salvare 
il Pianeta 

Cosa c'è nel nuovo numero di Tempi

L’uomo non è il padrone del mondo e nemmeno il suo cancro: per difendere davvero l'ambiente serve più umiltà e meno ideologia. Guida ai contenuti del numero di agosto del mensile.

L’invasione dei fascisti a San Donà del Piave. Un caso di scuola (di fake news)

di Pietro Piccinini

Così una rievocazione storica degli Arditi delle Grande Guerra divenne una «notitia criminis» con annessa polemica sui presunti «saluti romani». Inutile provare a smentire i sospetti con i fatti

Canada. Alan, depresso, ucciso con l’eutanasia: avverrà anche in Italia

di Leone Grotti

I paletti imposti dalla Corte Suprema, proprio come in Italia, non hanno retto neanche tre anni. Un caso terribile che ci riguarda

Crocifisso via dalle aule. La laicità (fra)intesa del ministro

di Aldo Vitale

Il grillino Fioramonti vuole togliere il crocifisso dalle aule scolastiche. Tre motivi per contrastare una (ricorrente) idea

Burkina Faso, 35 cristiani uccisi solo negli ultimi 10 giorni

di Leone Grotti

I jihadisti arrivano nei villaggi armati e minacciano i cristiani: «Convertitevi all'islam o andatevene entro tre giorni». Decine di migliaia in fuga

 

 

 

l 12 Settembre a Milano si è tenuto un incontro, organizzato in collaborazione con Esserci, dal titolo 
"Il diritto di essere uccisi: verso la morte del diritto?"
La tematica è di stringente attualità. La Corte costituzionale con la decisione del 25 settembre scorso ha, purtroppo e prevedibilmente, depenalizzato il reato di aiuto al suicidio, e contestualmente ha chiesto al legislatore di disciplinare nel dettaglio la materia.
Esserci a riguardo ha formulato un volantino di giudizio, visibile sulla pagina Facebook dell'associazione o su Tempi on line. 
Seguiremo lo svolgersi del dibattito pubblico sul fine vita, dando il nostro contributo. 
Intanto sul nostro canale YouTube è disponibile la registrazione dell'incontro: 
link video.
www.youtube.com/watch?v=e98177tplkM&feature=youtu.be

 

 

 

                  Robi Ronza

 

 

            RinoCammilleri.com

QATAR

Posted: 03 Oct 2019 03:31 AM PDT

«Svenimenti, barelle e 30 sulle 68 atlete ai nastri di partenza finite al pronto soccorso. Un bilancio catastrofico per i Mondiali di atletica leggera in corso in Qatar. Un fallimento annunciato per via delle condizioni climatiche, semplicemente impossibili» (Souad Sbai, Lnbq, 3.10.19).

POPE

Posted: 01 Oct 2019 11:10 AM PDT

– Qual’ è la temperatura ideale o normale del pianeta?
– Quando vi è troppo ghiaccio ai poli e quando non ve ne è abbastanza?
– Come spiegare i cambiamenti piuttosto drammatici del clima molto prima che l’uomo avesse una reale influenza?
– Perché un pianeta più caldo è necessariamente un pianeta peggiore? Nel caso in cui i livelli del mare aumentassero un po’, le terre arabili della Siberia e del Canada settentrionale non rappresenterebbero una buona compensazione?
– Come si fa a sapere per davvero che accadranno tutte le cose terribili che prevedi e che accadranno all’improvviso, in un colpo solo, nel giro di 12 anni?
In genere, quando faccio queste domande, non ottengo risposte. Invece, mi rimproverano con una specie di fervore religioso ritenendomi non solo stupido, ma anche pericoloso e moralmente malvagio. Come oso avere dubbi o domande? È una specie di dibattito proibito e dovrei vergognarmi di me stesso (già mi è stato detto) anche per aver suggerito che potrebbero esserci delle incertezze in una qualsiasi delle previsioni (Mons. Charles Pope, National Catholic Register, in PanAmazonSynodWatch, 1.10.19).

 

BRIGIDA

Posted: 30 Sep 2019 07:28 AM PDT

«A (santa) Brigida, in una delle tante rivelazioni, Gesù indica le radici stesse della corruzione che regna nella Chiesa: “Suo fondamento è la fede, e cioè il credere che io sono Giudice giusto e misericordioso. Ma ora è scavato il fondamento, perché tutti mi credono e predicano misericordioso, però quasi nessuno predica e crede che io sono giusto Giudice. Essi mi ritengono quasi un giudice iniquo. Iniquo infatti sarebbe il giudice che per misericordia mandasse impuniti gli iniqui, sicché opprimano ancora più i giusti”» (Francesco Agnoli, Lnbq, 30.9.19).

 

MALTA

Posted: 25 Sep 2019 07:42 AM PDT

«Nonostante i toni trionfalistici del governo amplificati dalla grancassa acritica di molti media, l’accordo di Malta di fatto non esiste perché si tratta solo di una “base d’accordo” da proporre per l’approvazione o meno ai 28 membri della Ue e dalla validità limitata a sei mesi eventualmente rinnovabili, come sottolinea Le Figaro citando fonti diplomatiche francesi» (Gianandrea Gaiani, Lnbq, 25.9.19)

 

PETRO

Posted: 24 Sep 2019 04:19 AM PDT

«Nonostante a Riad, Londra e Washington si dicano certi che ci sia l’Iran dietro l’attacco con missili e droni alle installazioni petrolifere saudite del 14 settembre scorso, nessuno è ancora riuscito a produrre prove certe circa l’entità e l’origine degli attacchi che sembra abbiano devastato due grandi siti petroliferi della compagnia di Stato saudita Aramco, bloccando oltre la metà dell’export di greggio saudita» (Gianandrea Gaiani, La Nuova Bussola Quotidiana, 24.91.9). Di sicuro c’è, però, il conseguente aumento del prezzo del petrolio, prima in picchiata. I sauditi ringraziano e anche gli americani, il cui shale-oil torna competitivo. E pure le compagnie petrolifere, che subito hanno adeguato il prezzo alla pompa (dalla quale esce però benzina di prima dell’aumento).

 

VIRIPROBATI

Posted: 23 Sep 2019 07:25 AM PDT

“Alla morte di Matteo Ricci, c’erano soltanto 16 gesuiti in tutta la Cina: otto fratelli cinesi e otto padri europei. Con l’arrivo dei francescani e dei domenicani, intorno al 1630, e con un lieve incremento dei gesuiti nello stesso periodo, il numero dei missionari stranieri arrivò a più di 30, e rimase costante tra i 30 e i 40 nell’arco dei successivi trent’anni (…). Quando Matteo Ricci morì a Pechino nel 1610, dopo trent’anni di missione, c’erano circa 2.500 cristiani cinesi. Nel 1665 i cristiani cinesi erano diventati probabilmente circa 80.000, e intorno al 1700 erano circa 200.000” (cfr. «Il missionario arrivava una o due volte l’anno», di Nicolas Standaert, gesuita, su «La Civiltà Cattolica» del 10.12.16, cit. da Sandro Magister, blog «Settimo Cielo» 23.9.19). I cristiani giapponesi rimasero senza sacerdoti per ben due secoli, dal 1638 alla metà del secolo XIX.

 

EU

Posted: 22 Sep 2019 07:17 AM PDT

“Su oltre 100mila medici presenti in Canada, meno di 30 hanno dato la loro disponibilità ad eseguire eutanasie, questi in pratica sono diventati dei boia che girano tutto il Paese, andando dove è richiesto il loro servizio” (dott. Paul Saba della Coalition of Physicians for Social Justice al convegno internazionale “Eutanasia e suicidio assistito; una sfida globale” tenutosi a Roma nel settembre 2019). “Do not kill me. I oppose euthanasia and assisted suicide” (specie di tesserino che molti canadesi tengono addosso in caso di incidente; c’è chi se lo fa tatuare sul braccio).

 

CUTUGNO

Posted: 22 Aug 2019 08:35 AM PDT

Visto uno spezzone del tour di Jovanotti sulle spiagge. Duetto con Toto Cutugno. Alle ultime parole dell’ultima strofa («sono un italiano») Jovanotti stoppa e conclude lui: «Sono un cittadino del mondo». Eh, il povero Cutugno la sua canzone sovranista l’aveva fatta al tempo del socialismo craxiano tricolore, mica poteva prevedere…

 

AMAZZONIA2

Posted: 30 Aug 2019 06:55 AM PDT

«Mons. José Luis Azcona, vescovo emerito della Prelatura di Marajó, nella regione amazzonica di Belém do Pará, ha lanciato un grido di allarme: “L’Amazzonia, almeno quella brasiliana, ormai non è cattolica”, visto che conta con “una maggioranza pentecostale” che, in certi luoghi, “raggiunge l’80%”. La ragione? Ebbene, i missionari cattolici non battezzano più né evangelizzano, perché prediligono il “dialogo interculturale”. Gli evangelici invece lo fanno e con fervore. Mentre i pastori protestanti visitano le comunità con la Bibbia in mano, i missionari cattolici parlano agli indios di “deforestazione”, “riscaldamento climatico” ed “ecologia integrale” (…). “La Chiesa Cattolica ha optato per i poveri, ma i poveri hanno optato per gli evangelici”, disse anni fa a Time Magazine Nilson Fanini, un importante leader battista del Brasile» (Osservatorio Sinodo sull’Amazzonia, Tfp Roma, 30.8.19).

 

AMAZZONIA

Posted: 24 Aug 2019 06:47 AM PDT

Si riparla di internazionalizzare l’Amazzonia, «patrimonio dell’umanità», sottraendola al Brasile (che ha pure un presidente cattivo). Be’, a nostro sommesso avviso anche il petrolio serve all’umanità, e anche di più. Che ne dice l’Unesco?

 

EXEMPLA

Posted: 26 Aug 2019 06:40 AM PDT

Nei secoli cristiani, quali esempi da imitare venivano additati il santo e il cavaliere, i quali tanto più erano ammirati quanto più si sacrificavano per gli altri. Oggi gli exempla sono gli uomini e le donne di successo, che però la loro fama, e i loro soldi, se li godono alla faccia degli altri, e anzi invocano i rigori della legge contro le invidie che loro stessi hanno scatenato. Da qui, anche, la lotta a coltello di tutti contro tutti per il famoso posto al sole.

 

FARINOTTI

Posted: 19 Aug 2019 06:31 AM PDT

«Esistono codici inderogabili. I migranti sono sempre migliori di noi. E altri ingredienti politico-sociali imprescindibili per i produttori che altrimenti non sganciano». Così, Pino Farinotti, critico cinematografico, intervistato da Stefano Giani («Il Giornale, 19.8.19), il quale replica: «E i registi non lavorano». Farinotti: «In una parola, manca la libertà».

 

 

 

Domenica 29 Settembre   2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Nella vita, tu hai ricevuto i tuoi beni, e Lazzaro i suoi mali; ma ora lui è consolato, tu invece sei in mezzo ai tormenti» New York, La Liturgia di Domenica 29 Settembre 2019, XXVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Memorare, di Pino Mulone

differenza fondamentale tra la concezione greca dell'uomo e quella biblica, Domenica 29 Settembre 2019
Ecco una differenza fondamentale tra la concezione greca dell'uomo e quella biblica: secondo la mentalità greca, l'uomo è anzitutto un essere razionale, e la sua razionalità lo mette in rapporto con il cosmo; secondo la mentalità biblica, l'uomo è anzitutto un essere comandato, a cui si possono rivolgere domande. Il problema centrale non è <<Che cosa è l'essere?>>, bensì: <<Che cosa mi viene richiesto?>>.
D'altra parte la filosofia greca è sorta in un mondo privo di un Dio supremo, vivente, unico, e non poteva accettare al suo posto gli dèi pagani. Quando Platone si liberò degli dèi e si chiese: <<Che cosa è il bene?>>, nacque il problema dei valori.
E fu l'idea dei valori a prendere il posto di Dio.
Platone fa domandare a Socrate: <<Che cosa è buono?>>. Ma la domanda di Mosè era stata: <<Che cosa richiede Dio da te?>>.

Abraham Joshua Heschel

(cit. in :" Chi è l'uomo?" ed. Rusconi pag.150)
 

 

 

Domenica 22 Settembre   2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Non potete servire Dio e la ricchezza» New York, La Liturgia di Domenica 22 Settembre 2019, XXV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Memorare, di Pino Mulone

L'incontro con Cristo è il vero spartiacque della nostra vita, Domenica 22 Settembre 2019
[San Paolo]Rimarrà turbato ogni volta che ripenserà a quello che gli è capitato: Cristo ha giudicato me degno di fiducia, chiamandomi al suo servizio! Io, che prima ero un bestemmiatore, un persecutore, un violento, un assassino.
Questa è dunque la prima molla che fa di un cristiano un missionario: lo stupore per ciò che gli è successo, che diventa bisogno impellente di dirlo a tutti. Sta qui la forza della nostra comunicazione, se possiamo dire sinceramente a un altro:" Ho scoperto qualcosa che devi assolutamente vedere!".
Se l'incontro con Cristo è il vero spartiacque della nostra vita, sarà per noi imprescindibile che tutti lo conoscano.
Questa è l'unica vera strategia missionaria: non un piano da attuare, ma una scoperta che non possiamo non condividere.
Paolo Sottopietra
(cit. in "Fraternità e Missione " mensile della fraternità sacerdotale dei missionari di San Carlo Borromeo Luglio/agosto 2019)

 

 

 

Domenica 15 Settembre   2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Ci sarà gioia in cielo per un solo peccatore che si converte» New York, La Liturgia di Domenica 15 Settembre 2019, XXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Memorare, di Pino Mulone

deve essere per forza accaduto <<qualcosa>>, Domenica 15 Ottobre 2019
Persino Strauss, lo storico razionalista, che nega la storicità della resurrezione, per spiegarsi la svolta verificatasi nei discepoli è costretto ad ammettere che deve essere per forza accaduto <<qualcosa>>: una bugia inventata dai discepoli non avrebbe infatti potuto dare ragione adeguata di quanto era accaduto in loro nel volgere di così poco tempo. << Una tale menzogna inventata dagli Apostoli non avrebbe potuto ispirare il coraggio di annunciare con tanta costanza e in mezzo ai più gravi pericoli la resurrezione di Gesù.
A ragione, gli apologisti insistono ancora oggi nell'osservare che la straordinaria rivoluzione operatasi nell'animi degli Apostoli, dal più profondo scoraggiamento, dalla perdita di ogni speranza al momento della morte di Gesù fino alla fede e all'entusiasmo con cui l'annunciarono quale Messia nella Pentecoste successiva, tale rivoluzione non si potrebbe spiegare se nel frattempo [cioè  appena poche settimane dopo la Sua crocifissione] non fosse sopravvenuto qualcosa di straordinariamente consolante, e in particolare qualcosa che li avesse convinti della resurrezione di Gesù crocifisso>>

Juliàn Carròn

(cit. in "Esercizi della Fraternità di Comunione e Liberazione 2019" dal libretto pag.46)

 

 

 

Domenica 8 Settembre  2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Chi non rinuncia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo» New York, La Liturgia di Domenica 8 Settembre 2019, XXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Memorare, di Pino Mulone

Lo sconcerto degli apostoli, Domenica 8 Settembre 2019
Leggendo i testi dei vangeli, che non hanno taciuto nulla dello sconcerto degli apostoli [dopo la crocifissione], ci troviamo davanti a questo paradosso: tutti i suoi Lo hanno abbandonato e sono fuggiti, ma dopo qualche giorno li troviamo uniti, entusiasti, disponibili a tutto; questo gli storici proprio non riescono a spiegarselo.
Eppure tale cambiamento deve avere una spiegazione! [...] deve essere successo <<qualcosa>>, per cui delle persone smarrite, deluse, che erano tornate scettiche perché la promessa non si era compiuta, sono di nuovo unite, entusiaste, disponibili a qualsiasi cosa, con una energia traboccante.

Juliàn Carròn

(cit. in "Esercizi della Fraternità di Comunione e Liberazione 2019" dal libretto pag.46)

 

 

Domenica 1 Settembre  2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Chiunque si esalta sarà umiliato, e chi si umilia sarà esaltato» New York, La Liturgia di Domenica 1 Settembre 2019, XXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Memorare, di Pino Mulone

La concezione cristiana del mondo, Domenica 1 Settembre
[...]Perché ha valore il comandamento? Perché ha valore il sabato?
Perché viene da Dio.
Ma considerate: Io dimentico Dio, smetto di vederLo, di amarLo come Padre, eppure con tutto il cuore applico le Sue parole e gli stessi comandamenti. Così essi diventano un male, per me, nonostante di per se stessi  siano un bene e non smettano di essere buoni. Allora la celebrazione del sabato si trasforma in un idolo, giacché per l'uomo in tal caso non resta nient'altro che il comandamento, privo del soffio della Forza divina.[...] Allora ogni regola morale e tutto il loro insieme acquisiscono valore in sé, in virtù e a causa del fatto che proprio io li ho riconosciuti come tali. In questo modo il comandamento diviene frutto della mia stessa creazione, e l'uomo dalla via del culto di Dio si sposta sulla via dell'idolatria, del culto di se stesso. [...] Quanto più si vive in modo pulito, tanto più profonda, rischiosa e inestricabile è la passione di un culto di se stessi. Al contrario, se si verifica una caduta, e per di più una caduta indubbia, per così dire, con la faccia nel fango, si presenta allora l'opportunità di rivolgersi debitamente a se stessi;  l'uomo smette di essere un idolo, e gli si offre la possibilità di aprire quella finestra attraverso la quale può comunicare con Dio.
Tutto ciò che non viene inteso in Dio, a che da Dio non proviene, è un lustrino che quanto più è brillante tanto più è pericoloso.
il lustrino dei farisei era davvero brillante. Abbagliati dalla sua lucentezza, molto presto si isolarono da Dio, e il cuore divenne indifferente alle azioni della Grazia divina. Perciò quando apparve Dio stesso, accecati dalle immagini degli idoli, non lo compresero, e Lo odiarono in quanto distruttore del loro regno di lustrini. Al contrario, le peccatrici e i peccatori non si consideravano di alcun valore, ma speravano soltanto in Dio. Non hanno lustrini, perciò entrano per primi nel Regno dei Cieli

Pavel Florenskij

(cit.in  "La concezione cristiana del mondo" pag.163  ed. Pendragon €18)

 

 

 

Domenica 25 Agosto 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Verranno da oriente a occidente e siederanno a mensa nel regno di Dio» New York, La Liturgia di Domenica 25 Agosto 2019, XXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Memorare, di Pino Mulone

Con chi ha dibattuto Gesù Cristo?, Domenica 25 Agosto 2019
[...] Con chi ha dibattuto Gesù Cristo?
Contro chi si è scagliato?
Non contro i peccatori, persino non contro il clero,completamente infettato dall'epicureismo. Egli polemizzava con i dotti e con i farisei. L'attuale concezione della parola "fariseo" non corrisponde al testo evangelico, al suo significato storico.
Attualmente con la parola "fariseo" intendiamo un ipocrita consapevole, un falso,uno che inganna gli altri. lo scontro con queste persone, tuttavia, avrebbe avuto poco interesse per l'umanità, non ci sarebbe stata nessuna tragicità se Gesù Cristo avesse avuto in odio gli uomini malvagi. Invece i farisei rappresentavano la parte migliore della società giudaica, i più intelligenti e devoti agli interessi dell'istruzione. [....]. Eppure, tra questi, Gesù Cristo non smaschera i sadducei, ma coloro che erano modello di rettitudine [...] D'altro canto è comprensibile e in qualche modo si giustifica l'odio dei farisei nei confronti di Cristo. Effettivamente, se già cerco di seguire la legge con tutte le forze, che altro mi si può chiedere?
[...] Se i comandamenti vengono da Dio, chi può dire che sia un male quella onesta aspirazione a comprendere il comandamento in tutta la sua ampiezza? Anche Cristo si considerava colui che conferma la legge, e allo stesso tempo smascherava i suoi più zelanti osservanti. Come comprendere questo? [...]

Pavel Florenskij

(cit in "la concezione cristiana del mondo" pag.161 ed.Pendragon €18)

 

 

Domenica 18 Agosto 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Non sono venuto a portare pace sulla terra, ma divisione» New York, La Liturgia di Domenica 18 Agosto 2019, XX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Memorare, di Pino Mulone

è un'epoca che nega l'importanza dell'esperienza personale, Domenica 18 Agosto 2019
Il razionalismo e la scienza moderni respingono sistematicamente questo mondo, lo annientano, lo degradano e lo diffamano, e al tempo stesso lo colonizzano.
E' un'epoca che nega l'importanza dell'esperienza personale, inclusa quella del mistero e dell'assoluto.
La scienza moderna uccide Dio e si insedia sul suo trono vacante per essere ormai la sola padrona dell'ordine dell'essere.

Vaclav Havel

(cit. in "Il potere dei senza potere. Interrogatorio a distanza con Vaclav Havel" mostra del Meeting di Rimini (18-24 Agosto ) Testo a cura di Ubaldo Casotto e Francesco Magni da "Il Foglio" del 17/8)

 

 

 

 

Fine di un anno «bellissimo» (e meno male)

di Emanuele Boffi

Questo governo non ci è mai piaciuto: troppo statalismo e decrescita felice. Che cosa vuole fare Salvini?

Comiche di governo. La dura legge del nulla grillino deve finire

di Luigi Amicone

Se non ci assumiamo la responsabilità politica del Paese decotto, magari finisce che nel 2026, come dice la famosa povera Greta, oltre alla neve non ci sarà più neanche l’Italia

Vieni a trovarci al Meeting. C’è un abbonamento a Tempi in omaggio per te

Ci trovi allo stand di Illumia nella Hall Sud. È un'occasione unica per conoscersi di persona, ma anche per abbonarsi a costo zero. Ecco come

Lo Stato se ne frega, mobilitiamoci noi. Raccolta fondi per Formigoni

L'amicizia è fatta di gesti concreti. Sosteniamo la raccolta fondi per l'ex senatore lombardo, oggi ai domiciliari senza pensione e possibilità di impiego

Perché la sinistra deve demonizzare i suoi avversari

di Rachele Schirle

Qualcuno s'accorge che denigrare Salvini è un boomerang. Ma la sinistra non può uscire dall'angolo in cui s'è cacciata

Tutti contro Salvini. Salvini batte tutti

Va avanti così da oltre un anno. Guardiamo i risultati: il Pd è fermo al palo, i grillini hanno dimezzato i consensi, lui li ha raddoppiati

Lo stato della giustizia 
Cosa c'è nel nuovo numero di Tempi

Come ci libereremo dal cappio di una magistratura che si crede onnipotente? Guida ai contenuti del numero di luglio del mensile

Fuori dal tunnel dell’ideologia No Tav

di Marco Margrita

Intervista a Paolo Foietta, ex commissario per la Torino-Lione, che rinfaccia al ministro Toninelli e ai suoi esperti tutte le contraddizioni di una opposizione antieconomica e antiecologica

La Turchia minaccia di invadere la Siria curda

di Rodolfo Casadei

Scongiurata (per ora) la terza campagna militare, ma i siriani settentrionali temono che Erdogan si farà di nuovo avanti

L’India vieta l’utero in affitto (ma non la “scelta altruistica”)

Il paese limita la maternità surrogata a fini commerciali, ma lascia aperte alcune possibilità sulla barbara pratica

«Disastro ecologico» in Centrafrica per colpa della Cina alla ricerca di oro

di Leone Grotti

L'analisi scientifica delle acque del fiume Ouham conferma livelli altissimi di mercurio. Il missionario padre Aurelio Gazzera l'aveva denunciato ad aprile e il governo in cambio l'aveva arrestato e accusato di essere un trafficante d'oro


 

 

 

                  Robi Ronza

 


Lega e Movimento 5 Stelle: le ragioni della fine della loro solida alleanza provvisoria

di Robi Ronza, 10 agosto 2019

Con l'apertura, proclamata ieri, della crisi del governo giallo-verde o governo Lega-5 Stelle, si compie la prima fase di un'esperimento politico che ho seguito attentamente sin dalla mia nota del Leggi il resto dell'articolo

 


La crisi della lingua italiana: un problema che sarebbe meglio non trascurare

di Robi Ronza

Anglicismi: quando il troppo stroppia, Corriere del Ticino*, 7 agosto 2019

Sorprende quanto  passivamente in Italia la cultura e i ceti dirigenti stiano subendo l’ingiustificata invasione di parole in inglese che hanno ormai trasformato l’italiano corrente quasi in una lingua creola. Leggi il resto dell'articolo

 

La presunta origine antropica del riscaldamento globale: un’ipotesi non provata con fragili basi scientifiche ma solidi obiettivi politici

di Robi Ronza, 31 luglio 2019

Ci mancava solo l’astronauta. "Dalle foto mie e dei miei colleghi negli ultimi sei anni ho visto i cambiamenti nel pianeta, con i deserti che avanzano e i ghiacci che Leggi il resto dell'articolo

 

            RinoCammilleri.com

TRAME

Posted: 17 Aug 2019 04:07 AM PDT

Spesso nei thriller che passano al cinema e poi in tivù ci sono personaggi a cui riemerge il ricordo di un padre abusatore. Il trauma infantile, infatti, è un ottimo plot su cui sviluppare una trama. Ormai, data la pletora di film, fiction, serie, telefilm e telenovelas, è una forsennata catena di montaggio planetaria che quasi non sa più dove prendere nuove idee. Ma mi chiedo: una ragazzina o un ragazzino che vedono sullo schermo trame con padri almeno sospettati di abusi, come guarderanno i loro, di padri? Non è un subdolo attacco alla famiglia anche questo? Anche se inconsapevole.

 

POSTE

Posted: 13 Aug 2019 09:05 AM PDT

C’è la crisi della carta stampata, i giornali sono a picco, la previdenza dei giornalisti non sa più come pagare le pensioni. Ebbene, le Poste Italiane che fanno? Per risparmiare sui postini portano la posta a domicilio non più ogni giorno ma ogni due. Così, gli abbonati ai quotidiani disdicono, perché nessuno vuole, ovvio, il quotidiano del giorno prima. Sistema Italia. Geniale.

 

 

 

Domenica 11 Agosto 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Anche voi tenetevi pronti» New York, La Liturgia di Domenica 11 Agosto 2019, XIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

La principale colpa della contemporaneità, Domenica 11 Agosto 2019
La principale colpa della contemporaneità non consiste solamente nell'assenza di una concezione ecclesiale del mondo, ma anche - in particolare - nell'idea che una comune concezione del mondo sia un lusso, o perfino del tutto inutile.
Ecco ad esempio le parole dell'apostolo Paolo:
"La fede senza le opere è morta" e così via.
Qui, solitamente, per opere alcuni intendono la filantropia; altri - in numero minore rispetto ai primi - vi aggiungono il perfezionamento morale di sé; una parte ancora più piccola, la minoranza, include nel concetto di opera anche l'atto eroico dell'ascesi.
Ma gli uni e gli altri, così come i terzi, perdono di vista il fatto che tutto questo può divenire vivo nel momento in cui comprendiamo il mondo in Gesù Cristo e attraverso Gesù Cristo.
Altrimenti rimarrà per noi come qualcosa di esteriore, periferico.
Così tra questa periferia e il nostro cuore si formerà il vuoto, ora occupato dagli spiriti malvagi, desiderosi di assottigliare le opere e di demolire la nostra fede.

Pavel Florenskij

(cit. in "La concezione cristiana del mondo" pag.41 ed.Pendragon €18)

 

 

Domenica 4 Agosto 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Quello che hai preparato, di chi sarà?» New York, La Liturgia di Domenica 4 Agosto 2019, XVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

La Gamba Vincenzo - America: «FIORENTINA: IL NUOVO PRESIDENTE DELLA VIOLA SI È PRESENTATO COSÌ AI TIFOSI GIGLIATI. «Chiamatemi Rocco»», New York-Brooklyn, Oggi america sport, Sabato 20 luglio 2019

Memorare, di Pino Mulone

LA giovinezza è l'unica cosa che rimane, anche con il passare degli anni, Domenica 4 Agosto 219
<<La giovinezza è l'unico vizio che si perde con l'età>>, diceva qualcuno.
In realtà, è vero il contrario: la giovinezza è l'unica cosa che rimane, anche con il passare degli anni.
Perché si perdono i capelli, aumentano le rughe, cresce, magari, la maturità del giudizio assieme agli acciacchi fisici, ma c'è una cosa che non smette di essere se stesso: il cuore rimane giovane tutta la vita.
Puoi anche essere costretto, senza muoverti, senza poter dire nulla....Ma gli occhi parlano di un cuore vivo, che pulsa, che desidera quello che voleva quando era piccolo, quando era giovane.
Che cosa desidera?
Innanzitutto, essere amato, essere voluto bene.
Forte di questa certezza, è ancora curioso, desideroso di conoscere il senso ultimo della realtà.
In questo senso, si è giovani sempre se si tiene aperto quel desiderio, se non lo si censura, se non lo si soffoca.
[....]Il nostro cuore non smette di aspettare qualcuno che ci aiuti a cogliere il Tutto dentro l'infimo aspetto della realtà, che ci porti a credere che questa realtà è una porta aperta verso qualcosa di ancora più grande.
E questa attesa non diminuisce con l'età, anzi cresce con l'approssimarsi di quella parola "fine" che è, in verità solo un nuovo inizio.

Emmanuele Silanos

(cit. in ""Fraternità e missione" mensile della Fraternità sacerdotale dei missionari

di San Carlo Borromeo Luglio 2019 pag.2)

 

 

 


 

 

Che cosa è a rischio davvero nello scontro sull’Istituto Giovanni Paolo II

Il vicepreside José Granados critica apertamente i cambiamenti imposti da monsignor Paglia e spiega (bene) perché secondo lui «l’identità dell’Istituto è seriamente minacciata»

Formigoni. L’unica parola che ci viene in mente è persecuzione

di Emanuele Boffi

Non bastano la condanna e il carcere a 72 anni. Giornali e grillini rivendicano il suo scalpo, la procura fa ricorso contro i domiciliari, il Senato lo priva della pensione. Deve morire di fame?

Fine vita. «I grillini si sono fatti l’alibi per lasciare tutto in mano ai giudici»

di Caterina Giojelli

Intervista a Antonio Palmieri dopo il mancato accordo in commissione sul testo base da presentare per scongiurare l'intervento della Consulta sul suicidio assistito

A che punto è la causa di beatificazione di Enzo Piccinini

La relazione della postulatrice sullo stato di avanzamento del processo. Il servizio di Tempi sul medico emiliano da scaricare in pdf. Le foto della targa sul monte Cusna

 

Lo stato della giustizia 
Cosa c'è nel nuovo numero di Tempi

Come ci libereremo dal cappio di una magistratura che si crede onnipotente? Guida ai contenuti del numero di luglio del mensile

Bello lo “slow travel” alla Greta (se sei ricco e non hai un tubo da fare)

di Rodolfo Casadei

Impazzano i viaggi ecocompatibili. Ma quanti comuni mortali posso investire un sacco di soldi e un sacco di tempo in spostamenti green?

Mega yacht, aerei, jet privati. Lo sbarco in Sicilia dei vip contro i cambiamenti climatici

Obama, il principe Harry, Leonardo di Caprio. Ma come fanno a farci le paternali sugli stili di vita e l'impatto ambientale da un Google Camp costato 20 milioni di dollari per suite e servizi all inclusive e 100 tonnellate di CO2 per i trasporti?

Parmitano è meglio come astronauta che come novello Greta Thunberg

di Leone Grotti

AstroLuca tiene ramanzine sul clima dallo spazio, «da qui la Terra sembra molto peggiorata». E che ci dice dei suoi viaggi in orbita a bordo di razzi che riscaldano il pianeta e distruggono l’ozonosfera?

Cina. Il regime rimuove “Dio” dai classici della letteratura per bambini

di Leone Grotti

Nei libri di testo per la quinta elementare sono inseriti riassunti di classici come "La piccola fiammiferaia" o "Robinson Crusoe", ma i termini "Dio, Bibbia, chiesa, preghiera" sono stati censurati

 

Può un magistrato dire che «CL ha preferito salvare un barbaro assassino che una vergine accoltellata»?

di Luigi Amicone

Il virgolettato che leggete nel titolo è di Gemma Gualdi, il sostituto pg che ha condotto il processo sull’omicidio di Lidia Macchi. Davvero pensa questa cosa? È accettabile che possa dirla?

Non si è mai troppo vecchi per un’eterologa. Lo ha deciso il Tar

di Caterina Giojelli

Per i giudici il limite di 43 anni fissato da Regione Lombardia per accedere alla fecondazione assistita «è discriminante». Ma la natura non si cambia con una sentenza

«Anche noi, suoi amici, “abbiamo capito” la lezione di Miłosz». Lettere a Formigoni

Pubblichiamo alcune lettere giunte in redazione dopo la concessione dei domiciliari a Roberto Formigoni

India, in 132 villaggi non nascono più bambine

di Caterina Giojelli

In un'area dello stato di Uttarakhand in tre mesi sono nati 216 bambini, tutti maschi. Qualcuno nega l’emergenza aborto selettivo ma nel paese sono più di 63 milioni le femmine abortite, lasciate morire o abbandonate subito dopo il parto

 

In nome del popolo, cioè delle correnti. Il Csm e il caso Tarfusser

di Maurizio Tortorella

L'amara vicenda di un procuratore elogiato da tutti per i suoi “miracoli” e però sempre escluso dagli uffici che contano. Perché non ha una banda

Troppa politica nella magistratura? Se mai troppo poca

di Stefania Craxi

Il problema non è, come dicono, la permeabilità del sistema giudiziario alla politica, è l’esatto opposto. L'appello di Stefania Craxi per una riforma radicale

Tav, presto il treno dell’opposizione grillina si schianterà con la realtà

L'ex commissario per la Torino-Lione demolisce su Tempi di luglio la narrazione del ministro Toninelli e il lavoro della sua Commissione

Davvero vogliamo finire a brindare a Nembutal coi dottor Morte?

di Caterina Giojelli

Michael Irwin ha 88 anni, la responsabilità di cinque decessi «molto facili e felici» in Svizzera e decine di eutanasie. La sua storia ha molto da dire all'Italia chiamata a legiferare sul suicidio assistito

Il regime augura gloria eterna al “Macellaio di Pechino”

Il 22 luglio è morto Li Peng l'ex primo ministro che ordinò il massacro di piazza Tienanmen. Diecimila morti che nella narrazione del partito diventano «misure decisive per il futuro del paese»

 

 

                  Robi Ronza

 

 

 

            RinoCammilleri.com

 

PAINTITBLACK

Posted: 31 Jul 2019 08:48 AM PDT

«Nel 2009 la Banca Mondiale, una delle agenzie dell’Onu, ha finanziato con 200mila dollari un progetto sperimentale per evitare o almeno rallentare la scomparsa dei ghiacciai a causa del global warming: dipingere le montagne di bianco, colore che riflette le radiazioni solari. Con quel finanziamento sei persone hanno dipinto 70 ettari del Chalon Hat, una montagna delle Ande peruviane alta 4.700 metri: a mano, senza macchinari, applicando una vernice ecologicamente compatibile fatta di calce, acqua e bianco d’uovo per rispetto verso Apu, lo spirito tutelare che vive nelle montagne» (Anno Bono, La Nuova Bussola Quotidiana, 2.7.19). Risultati dell’esperimento? Boh. Forse dovevano dipingere tutti gli altri ettari…

 

GIROMENTALE

Posted: 30 Jul 2019 07:26 AM PDT

Ennesimo africano pluripregiudicato trattato con clemenza dai tribunali: poverino, è richiedente asilo (come se i reati non fossero giusta causa per negarglielo). Carola, assolta (e poi premiata) perché “umanitaria”. Formigoni, galera senza se senza ma. Sono solo esempi. Alcuni. Perciò, non è una contraddizione, ma esito di un preciso giro mentale. E quando il giro mentale è preciso e reiterato si chiama ideologia.

 

FOLLOWERS

Posted: 20 Jul 2019 08:14 AM PDT

«-14mila followers dopo che abbiamo mostrato il nostro “pride”. Grazie». Tradotta dall’inglese suona suppergiù così la scritta sulla foto della Diesel. Con questo post su Instagram la ditta di abbigliamento praticamente dice «grazie di esservene andati» a quelli che non hanno apprezzato la sua posizione pro-Lgbt a livello mondiale. Avrà fatto i suoi conti…

 

TEOLOGIA

Posted: 15 Jul 2019 09:57 AM PDT

«Risulta evidente, infatti, contrariamente alle parole d’ordine che, ancora oggi, si fanno circolare anche nel mondo cattolico sul conto della teologia della liberazione, che: non si trattava di un fenomeno religioso spontaneo, perché, se così fosse stato, sarebbe stato diverso da paese a paese ed avrebbe assunto caratteristiche diverse le une dalle altre a seconda delle situazioni politiche, economiche e sociali locali; non nasceva da esigenze religiose e spirituali della cosiddetta base, in quanto la diffusione contemporanea, simultanea ed “a comando” di certi slogan e di certi leit-motiv univoci presupponeva, viceversa, una rete capillare di operatori pastorali, di attivisti, di organizzazioni e di mezzi finanziari di notevole entità; non attecchì, esclusivamente in zone agricole e tra le popolazioni indie o sottosviluppate, ma viceversa con più virulenza nelle periferie dei grossi centri urbani, tra il proletariato più sindacalizzato e politicizzato» (Riccardo Pedrizzi, Formiche.net , 14.7.19).

 

OSTILITA’

Posted: 14 Jul 2019 07:09 AM PDT

“Un’ostilità certo diffusa anche in Italia un po’ per ragioni ideologiche e un po’ perchè la politica dei “porti chiusi” del ministro Matteo Salvini funziona così bene che il business delle coop e Caritas sta andando a rotoli dopo anni di vacche grasse garantite dai governi di centro-sinistra” (Gianandrea Gaiani, LaNuovaBussolaQuotidiana, 14.7.19).

 

FATIMA

Posted: 13 Jul 2019 07:37 AM PDT

Il 13 luglio 1917 la Madonna a Fatima mostrò ai pastorelli l’Inferno, poi, tra le altre cose, disse anche: «Ma se gli uomini non smetteranno di offendere Dio, sotto il regno di Pio XI comincerà una guerra ancora peggiore. Quando vedrete un cielo notturno illuminato da una luce sconosciuta sappiate che è il grande segno che Dio vi dà per avvertire che punirà il mondo per i suoi crimini attraverso la guerra, la carestia e le persecuzioni contro la Chiesa e il Santo Padre». Le ultime parole mi hanno sempre lasciato perplesso. Se Dio intendeva punire il mondo per i suoi crimini, che c’entravano le persecuzioni alla Chiesa e al papa? Si puniscono i cattivi, mica i buoni. O no? Boh.

 

SVERSAMENTO

Posted: 08 Jul 2019 06:32 AM PDT

«La raffineria di Banyas si trova sulla costa mediterranea siriana in un’area iper controllata, una quarantina di chilometri a sud c’è la base navale russa di Tartus e a nord quella aerea di Latakia. È di proprietà dallo Stato ed è posta sotto sanzioni dall’Ue. Il 22 giugno la raffineria è stata luogo di un fatto misterioso: mentre un’altra petroliera iraniana, la “Stark I” (che il 12 maggio aveva caricato greggio sull’isola di Larak, distributore iraniano davanti a Hormuz, e poi ha risalito Suez col trasponder spento) era in fase di scarico, le condotte sottomarine che collegano il terminal siriano alle navi si sono rotte. Secondo le dichiarazioni dei funzionari locali si è trattato di un sabotaggio: ordigni esplosivi hanno spaccato le tubazioni e prodotto uno sversamento in mare del petrolio. Un’operazione che il vice capo della compagnia siriana per il trasporto del petrolio ha definito “professionale”. La rottura delle condotte ha prodotto un danno che ha portato la raffineria a bloccare le attività per diversi giorni successivi. Non ci sono colpevoli, e come nel caso delle petroliere colpite davanti all’Oman e agli Emirati, si tratta di missioni a plausible deniability. In quelle zone ci sono incursori di diversi attori in grado di compiere certe operazioni». (Emanuele Rossi, Formiche.net, 5.6.19). Qualcuno lo dica a Greta.

 

Politicalcorrect

Posted: 05 Jul 2019 06:07 AM PDT

L’unico partito che ha in parlamento un africano, il nigeriano Jwobi, è la Lega. L’unico partito che ha al suo vertice una donna, la Meloni, è Fratelli d’Italia.

 

ARTIGIANI

Posted: 03 Jul 2019 08:21 AM PDT

Nella casa sul Lago Maggiore che ho da una decina d’anni il mio incubo peggiore sono gli artigiani. Se si rompe qualcosa, di qualsiasi natura, o non rispondono al telefono, o ti danno appuntamenti che non hanno alcuna intenzione di rispettare, né ti avvisano che non verranno. L’unico corretto è il giardiniere. Infatti, è l’unico che vedo sempre a messa. Gli altri, evidentemente, sono tutti ricchi. Li segnalo perciò al M5S: carichino loro di tasse, tanto i soldi li hanno.

 

CALDO

Posted: 30 Jun 2019 07:21 AM PDT

Oggi, festa patronale. Chiesa stracolma. Bolla di calore. I più sono anziani. Il prete, imperterrito, saluta le autorità, fa la prefazione al vangelo, ad accorciare l’omelia non ci pensa proprio. Complesse canzoni a ogni passaggio. La processione coi «doni» è smisurata: prodotti locali, vasi di fiori, dolci, liquori (di ognuno di essi viene spiegato il «simbolo»). Come previsto, un anziano si accascia. Viene portato fuori. Nessun medico in sala. The show must go on. Esco e il poveraccio è disteso sull’asfalto, all’ombra, mentre alcuni attorno a lui si affannano col cellulare. A cento metri in linea d’aria c’è una sede della Croce Rossa, con ambulanza. Ma non può intervenire finché non ha il via dal «numero unico», 118. E’ il protocollo, bellezza. Dopo un po’ me ne vado, tanto non posso farci niente. Quello è sempre in terra.

 

HO

Posted: 24 Jun 2019

Ho studiato otto anni il latino, poi il Concilio lo ha abolito. Ho studiato otto anni il francese ché era la lingua internazionale e, quando ho finito, serviva l’inglese. Laureato, ho partecipato ai concorsi pubblici quando per dieci posti eravamo in cinquantamila. Ho cominciato a lavorare ed è partita la crisi, così che mi sono ritrovato a guadagnare meno di mio padre che aveva solo la terza media. Mi sono dirottato sul giornalismo ed è esploso internet, così che il settore è crollato. Mi sono messo a scrivere libri, ma è crollata anche l’editoria. Infine, mi sono convertito al cattolicesimo ed è andato a picco pure quello, surclassato dalla teologia della liberazione. Quale sarà la prossima sfiga?

 

 

Domenica 28 Luglio 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Chiedete e vi sarà dato» New York, La Liturgia di Domenica 28 Luglio 2019, XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

La legge del Signore è seguire la comunità, Domenica 28 Luglio
La legge del Signore è seguirlo, è seguire Cristo, il Mistero reso carne.
Vale a dire: la legge del Signore è seguire il Suo mistero nella storia, il Suo corpo misterioso, la Chiesa.
Ma la Chiesa ti tocca attraverso una compagnia vocazionale indicata da Dio; questo è per noi la nostra compagnia.
La legge del Signore è seguire la comunità.
Non perché abbia valore chi la guidi o chi la componga, ma perché nella sua concretezza si rende esistenzialmente presente Cristo: da riconoscere, così che mobiliti la nostra vita, pensieri e azioni, e che il cuore si pieghi o si apra alla carità, a quell'amore senza confini che è la perfezione dell'Essere, la perfezione del Padre, a quella imitazione di Cristo, che può giungere - lo si capisce bene - anche fino ad amare i propri nemici e pregare, offrire la propria vita per i propri persecutori

Luigi Giussani

(cit. in "La verità nasce dalla carne" pag.70 ed. Bur-Rizzoli €14)
 

 

 

Domenica 21 Luglio 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Marta lo ospitò. Maria ha scelto la parte migliore» New York, La Liturgia di Domenica 21 Luglio 2019, XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

un Cristo ridotto a esempio morale, Domenica 21 Luglio
<<Questa è l'orrenda radice del vostro errore: voi pretendete di far consistere il dono di Cristo nel suo esempio mentre quel dono è la Sua persona stessa>>, rinfacciava sant'Agostino ai pelagiani.
Perché?
Perché un Cristo ridotto a esempio morale è incapace di far penetrare il dono che Lui é nelle viscere del vivere.
Soprattutto oggi, ci vuole ben altro per smuovere il cuore dal suo torpore

Juliàn Carròn

(cit. in "Luigi Giussani - La verità nasce dalla carne" Prefazione di pag.II ed. BUR Rizzoli €14)
 

 

 

Domenica 14 Luglio 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Chi è il mio prossimo?» New York, La Liturgia di Domenica 14 Luglio 2019, XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

Trovarsi a lavorare nel posto dove la malattia ti ha mangiato un figlio, Domenica 14 Luglio 2019

Trovarsi a lavorare nel posto dove la malattia ti ha mangiato un figlio, ripercorrere i luoghi, i ricordi, le speranze divenute morte.
Quale peccato può aver commesso un uomo per vedersi infliggere una pena simile?
Celso cammina al mio fianco, non sa di essere la personificazione di tutto quello che da sempre ho imputato alla vita, al punto da disprezzarla, di volerla finire il prima possibile.
La gioia interrotta.
L'amore alla prova della morte e del dolore.
Non sa , Celso, quanto darei per poterlo abbracciare, dirgli in un orecchio di stare tranquillo, perché suo figlio si è reso solo invisibile agli occhi, ma è qui, in un sonno di attesa, pronto a riabbracciarsi col padre, la famiglia intera, e non per una parentesi di tempo, ma per sempre.
Avere certezza di quel sempre che di tanto in tanto mi si presenta, vorrei prometterlo a Celso, a me stesso, ma non per me: per quei pochi amori che nella vita ho sempre tentato di difendere, e che invece non ho fatto altro che far soffrire.

Daniele Mencarelli

(cit. in " La Casa Degli Sguardi" pag. 66 ed Mondadori €19)

 

 

Domenica 7 Luglio 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «La vostra pace scenderà su di lui» New York, La Liturgia di Domenica 7 Luglio 2019, XIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

Il martirio, Domenica 7 Luglio 2019
[ Il martirio] è il gesto supremo della libertà come amore: in esso il rapporto con la verità di Gesù non esclude nessuno, neanche il boia. E' un tipo di affermazione del legame con Dio  che tiene dentro anche chi uccide: il testimone consegna tutto se stesso alla verità vivente, che è amore, fino al punto che anche chi gli toglie la vita non è rifiutato, non è condannato dal martire. Egli muore perdonando, in un modo talmente gratuito che la nostra mediocrità a malapena riesce ad assecondare. Ma possiamo sempre riconoscere che rimane il punto più alto  di un rapporto libero, amoroso, con il vero, e che diventa seme di libertà per tutti.

Javier Prades


(cit in "Tracce Luglio - Agosto" pag. 18)

 

 

Domenica 30 Giugno 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme. Ti seguirò ovunque tu vada» New York, La Liturgia di Domenica 30 Giugno 2019, XIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

 

Memorare, di Pino Mulone

lo stupore assoluto, Domenica 30 Giugno 2019
 La meraviglia, o lo stupore assoluto,
è un modo di trascendere ciò che è dato
nella cosa e nel pensiero,
è il rifiuto di considerare una qualsiasi cosa
come scontata o come conclusiva.
E' la nostra onesta risposta
alla grandiosità e al mistero della realtà,
il nostro modo di affrontare
ciò che trascende la realtà data.
Abraham Joshua, Heschel

(cit. in "Chi è l'uomo?" ed. Rusconi pag.111)

 

 

Domenica 23 Giugno 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Tutti mangiarono a sazietà» New York, La Liturgia di Domenica 23 Giugno 2019, SANTISSIMO CORPO E SANGUE DI CRISTO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

qualcosa che ha dimostrato di reggere all'urto del tempo, Domenica 23 Giugno 2019
Allora la grande questione che abbiamo davanti, amici, è questa: c'è qualcosa, è accaduto qualcosa nella nostra vita che si distingue da tutto ciò che non dura e perde la sua presa su di noi?
<<Ecco - scrive Kierkegaard nel suo Diario - , l'importante nella vita:  aver visto una volta qualcosa, aver sentito una cosa tanto grande, tanto magnifica che che ogni altra sia un nulla al suo confronto e anche se si dimenticasse tutto il resto, quella non la si dimenticherebbe mai più>>.
[....]
E' mai accaduto qualcosa, qualcuno nella nostra vita
che ha dimostrato di reggere all'urto del tempo?
Juliàn Carròn

(cit. in "Esercizi della Fraternità di Comunione e Liberazione 2019 "pag.13 in www.clonline.org )

 

 

 

Zeffirelli: «Occorre una Chiesa che difenda la verità con tutta la forza che Dio le ha dato»
di Franco Zeffirelli
Il commento a Tempi del regista appena scomparso a proposito del discorso a Ratisbona di papa Benedetto XVI

Leggi il commento 

 

La censura di Scruton e il suo giudizio sulla Cina che ci riguarda sempre di più
di Sergio Belardinelli
Esiste ancora la libertà d’opinione o dobbiamo tutti sottometterci a una cultura illiberale e per giunta fallimentare proprio sui temi toccati dal filosofo nell'intervista dello scandalo?

Leggi il commento 

 

L’errore dell’elemosiniere del papa
di Emanuele Boffi
Il cardinale Konrad Krajewski è certamente una grande persona, ma il suo gesto inaudito di riattaccare la corrente agli abusivi è sbagliato

Leggi l'articolo 

 

“Il vostro articolo sul cardinale Krajewski non mi è piaciuto”. Risposta
di Filippo Ciantia - Emanuele Boffi
Lettera di contestazione al nostro commento al gesto dell'elemosiniere del papa. La miglior risposta è nel riportare i dati di cronaca

Leggi l'articolo

 

Lambert, vescovo di Reims: «Non fatelo morire di fame e di sete»
di Leone Grotti
L'appello di monsignor Eric de Moulins-Beaufort su Vincent Lambert: «È impossibile non essere sbalorditi dalla decisione di togliergli alimentazione e idratazione»

Leggi l'articolo 

 

«In Burkina Faso è in atto una guerra dichiarata contro Gesù Cristo»
L'intervista di Acs al vescovo di Kaya, monsignor Théophile Nare: «La situazione si aggrava sempre di più. È chiaro che si vuole eliminare la presenza cristiana»
Leggi l'intervista 
 

 

 

 

                  Robi Ronza


La battaglia attorno ai mondiali di Doha, e l’urgenza d riscoprire il valore educativo del calcio. Il caso promettente del «Precettore Sportivo»

di Robi Ronza

La battaglia politico-giudiziaria intercontinentale in corso attorno alla vicenda della scelta di Doha, capitale del Qatar, quale sede dei campionati mondiali di calcio 2022 sta portando all’attenzione di chiunque quali e quanti Leggi il resto dell'articolo

 

 

            RinoCammilleri.com

 

PROFETICO

Posted: 15 Jun 2019 10:01 AM PDT

«Ma per quello che ne so io sono ormai più di due secoli che la Chiesa ha abbandonato la pratica dell’esorcismo. Mi è stato insegnato che la meteorologia ha ormai preso il posto degli “spiriti e delle potenze dell’aria” e che la neurofisiologia ha sostituito egregiamente l’ossessione». Così parla il gesuita Ramon Ruiz-Sanchez in «Guerra al grande nulla» (fantascienza) di James Blish, 1960.

 

BAND&CHEF

Posted: 10 Jun 2019 07:19 AM PDT

Chissà perché le rock-band sono, e sempre sono state, esclusivamente maschili. Altri ambienti analoghi sono quello delle corse auto e dei grandi chef. Ovviamente, si danno le eccezioni. Ma sono appunto tali. Si noti che non si tratta di ambiti in cui c’erano, prima, preclusioni. Come i carabinieri, per intenderci. Concerti heavy metal: tantissime donne in platea, nessuna sul palco. Mai. Boh.

 

LIBANO

Posted: 03 Jun 2019 09:31 AM PDT

«I giornali libanesi (…) hanno dato grande rilievo al finanziamento da parte ungherese della ristrutturazione di 38 chiese libanesi» (Formiche.net, 26.5.19). I giornali italiani, invece…

 

TOLKIEN

Posted: 29 May 2019 04:34 AM PDT

«Le difficoltà provengono spesso da dove meno ce le aspettiamo… perfino dal Signore degli Anelli! Non sai l’ultima? Ebbene: gli eredi del grande Maestro Tolkien ci hanno chiesto migliaia di euro di risarcimento per… aver citato una sola frase del Signore degli Anelli nel contesto del Congresso Mondiale delle Famiglie!» (Jacopo Coghe, newsletter ProVita&Famiglia 29.5.19).

 

CROCIATE

Posted: 25 May 2019 10:46 AM PDT

«Eleonora d’Aquitania accompagna il marito re Luigi VII nella seconda crociata. Lo storico coevo Niceta Coniata annota come al seguito di questa “dama dagli speroni d’oro” vi siano nobildonne in abiti maschili, e per giunta abili nel maneggiare la lancia e l’ascia da guerra. Non basta, troviamo donne fin sui campi di battaglia, come nella battaglia di Dorileo, durante la prima crociata, dove rischiano la vita per portare l’acqua ai combattenti spossati dal caldo di giugno; i cronachisti arabi, soprattutto durante la terza crociata, riportano perfino di nobildonne a cavallo, rivestite della cotta di maglia, armate di tutto punto, che si gettano nella mischia, combattendo come uomini e a fianco di uomini» (cfr. F. Agnoli, M.C. Del Poggetto, «L’altra metà del cielo. Breve storia alternativa delle donne», La Vela, pp. 39-40).

 

TOGLIATTI

Posted: 18 May 2019 06:33 AM PDT

“Palmiro Togliatti, segretario del Pci, era ancora a Mosca in esilio, dove si faceva chiamare Ercoli. In una serata fredda prenatalizia si intrattiene a discutere con la sua segretaria Nina Bocenina, che nelle sue memorie scrive, riferendosi a Togliatti: “Si è dilungato a spiegarmi le caratteristiche particolari della fede e l’organizzazione della Chiesa cattolica. Mi sono sentita smarrita nell’affrontare questi problemi, di cui so così poco. Ho domandato ad Ercoli quando finalmente sarebbero finite queste sciocchezze, e subito dopo mi sono pentita di averlo detto. Infatti il mio capo si è arrabbiato. ‘Non sono sciocchezze, cara compagna Nina! Il cattolicesimo in Italia non è semplicemente la Chiesa. È un modo di pensare, è un complesso intreccio tra la storia e la politica, tra la cultura e la filosofia. Chi non è capace di discutere alla pari con gli attivisti cattolici può essere paragonato ad un agente dei servizi segreti che va nelle retrovie del nemico senza conoscere la sua lingua e il suo regolamento’”
(Raffaele Reina, Formiche.net 11.5.19).

 

Domenica 16 Giugno 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Tutto quello che il Padre possiede è mio; lo Spirito prenderà del mio e ve lo annuncerà» New York, La Liturgia di Domenica 16 Giugno 2019, SANTISSIMA TRINITA' (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

La vera tragedia è ottenere quello che si desidera, Domenica 16 Giugno 2019
Immaginiamo una condizione di vita in cui siano state raggiunte tutte le mete:
dopo aver vinto la malattia, eliminato la povertà, ottenuto la longevità, dopo aver fondato delle comunità urbane su Marte e su altri pianeti, dopo aver ridotto la luna a una parte del nostro impero, avremo raggiunto la beatitudine?
<< In questo mondo>>, disse Oscar Wilde, << vi sono soltanto due tragedie: l'una è non ottenere quello che si desidera, l'altra è di ottenerlo.
La vera tragedia è quest'ultima>>.
Abraham Joshua Heschel

(cit. in "Chi è l'uomo?""pag.123 ed Rusconi )

 

 

Domenica 9 Giugno 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Lo Spirito Santo vi insegnerà ogni cosa» New York, La Liturgia di Domenica 9 Giugno 2019, DOMENICA DI PENTECOSTE - MESSA DEL GIORNO (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

La fede è riconoscere una Presenza , Domenica 9 Giugno 2019
La fede è riconoscere una Presenza che è oltre il limite della mia ragione, perché non vedo Cristo come vedo te, tranne casi straordinari di visioni mistiche. Non Lo vedo, eppure non posso non riconoscere che è vero e ragionevole aderire a quello che tu mi proponi per rendere ragione di quello che vivo con te.
Basta essere semplici: io non vedo Cristo, vedo te e tutti i tuoi limiti, ma ciò che mi interessa di te è questo fuoco che è in te e che va oltre te. Tu mi dici che è Cristo, allora, per questo fuoco che vedo e che non mi so spiegare, io di te mi fido, sto con te perché Lo riconosco presente in te

Pierluigi Banna
Triduo gs 2019

 

 

Domenica 2 Giugno 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Mentre li benediceva veniva portato verso il cielo» New York, La Liturgia di Domenica 2 Giugno 2019, ASCENSIONE DEL SIGNORE (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

a compagnia è l'avvenimento che rende presente Cristo, Domenica 2 Giugno 2019
Non è un giudizio quello che convince gli uomini, non è un discordo, ma una compagnia, è l'avvenimento d'una altrimenti impossibile compagnia umana.
Una compagnia che ha come test il perdono, che ha come anima e spinta, anche se appena balbettata, il desiderio del destino dell'altro, come una madre ha il desiderio della felicità per il figlio.
[...]
La compagnia è l'avvenimento che rende presente Cristo, [...] è la forma di Cristo per i nostri occhi e il nostro cuore, e per gli occhi e il cuore degli altri.
Luigi Giussani

( cit in "La verità nasce dalla carne" pag.241 ed. Bur- Rizzoli €14)

 

 

Domenica 26 Maggio 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
 

La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Lo Spirito Santo vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto» New York, La Liturgia di Domenica 26 Maggio 2019, VI DOMENICA DI PASQUA (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

A tutti sarà dato, ma non a tutti è dato, Domenica 26 Maggio 2019
Fa scandalo che Dio diventato uomo penetri la storia, si renda udibile e toccabile attraverso pochi, relativamente pochi uomini, attraverso uomini scelti, chiamati.<< Noi ben sappiamo, fratelli amati da Dio, che siete stati eletti da lui>>
Ben lo so, fratelli amati da Dio, che siete stati eletti da lui, eletti a riconoscere ciò che è accaduto>>
E non a tutti è dato.
A tutti sarà dato, ma non a tutti è dato.
Luigi Giussani

(cit. in " La verità nasce dalla carne" pag.213 ed Bur-Rizzoli €14)

 

 

Domenica 19 Maggio 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri» New York, La Liturgia di Domenica 19 Maggio 2019; V DOMENICA DI PASQUA (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

Il desiderio senza risposta, Domenica 19 Maggio 2019
Un ragazzo era andato da Enzo a dirgli che un suo amico era morto
e gli chiedeva se l'avrebbe rivisto.
<<Lo desideri?>>. <<Si>>. <<Allora lo rivedrai.
O sei fatto male, oppure lo rivedrai.
Perché non c'è desiderio che Dio mette nel cuore
che non abbia risposta>>.
Commenta Cesana:
<<Ecco, questo è il centro della questione.
Il desiderio senza risposta o si appiattisce o diventa lussuria.
Il desiderio esiste perché c'è la risposta.
E' la risposta che fa vivere, sostiene e indirizza il desiderio.
Senza risposta il desiderio muore o impazzisce>>.

cit. in "Enzo Piccinini. Cosa non si spegne??" In www.clonline.org

 

 

Domenica 12 Maggio 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Alle mie pecore io do la vita eterna» New York, La Liturgia di Domenica 12 Maggio 2019, IV DOMENICA DI PASQUA (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

Ciò di cui abbiamo bisogno, Domenica 12 Maggio 2019
Ciò di cui abbiamo soprattutto bisogno
in questo momento della storia sono uomini che,
attraverso una fede illuminata e vissuta,
rendano Dio credibile in questo mondo.
La testimonianza negativa di cristiani
che parlavano di Dio e vivevano contro di Lui,
ha oscurato l'immagine di Dio
e ha aperto la porta all'incredulità.
Joseph Ratzinger - Benedetto XVI

(cit. in "L'Europa di Benedetto nella crisi delle culture" pag.63 ed.Cantagalli €8,80)

 

 

Domenica 5 Maggio 2019

   

La Gamba Vincenzo - Meditazioni 
La Gamba Vincenzo M. - Meditazioni: «Viene Gesù, prende il pane e lo dà loro, così pure il pesce» New York, La Liturgia di Domenica 5 Maggio 2019, III DOMENICA DI PASQUA (ANNO C)

 

 

Memorare, di Pino Mulone

La capacità di darci la vita?, Domenica 5 Maggio 2019
<<senza di me non potete fare niente>>.

Occorre avere questa coscienza e questo sentimento,
che sono dati dalla cosa più sconcertantemente evidente:
noi potevamo non esserci;
non ci siamo perché ne abbiamo avuto il diritto,
perché abbiamo avuto la forza
o la capacità di darci la vita.
Luigi Giussani
(cit.in “La verità nasce dalla carne” pag. 105 ed. But Rizzoli €14)

 

 

 

   
@ «AUGURISSIMI, SAN NICOLA. Il sei dicembre prossimo tutti i calendari sono d’accordo: San Nicola di Bari. San Nicola è il Santo protettore di Galatro e si spera che resti a lungo il Patrono di Galatro per guidarlo, proteggerlo, dare alla gente pace e serenità, confortare gli ammalati, far crescere buoni ed onesti i bambini, raddrizzare qualche testa storta, frenare l'esodo che sta spopolando il paese, dare entusiasmo ai pochi rimasti, ispirare a chi di dovere idee per fatti concreti e non per bla, bla, bla ...»,
Cordiani
Carmelo, Galatro (RC),  4 Dicembre  2010
 

 


@ «Il Maestro, il Sindaco Bruno Marazzita. Ciao, Galatrese Bruno. Ricreatore di entusiasmo. Per farisei sei il “mostro”, per i pubblicani, ancora in vita, sei stato e resti il benefattore di Galatro»,
 di Carmelo Cordiani, Galatro (RC), 7 Dicembre 2007
 

 

@  Il Santo del giorno:
  -Tracce
   -santi, Beati, Testimoni

@  PAPI NELLA STORIA

@  MAGISTERO

 

 

News

 

Brooklyn  News

Rete 4 - Il terzo indizio: Terza puntata
La ragazza del Lago - Anguillara
Federica Mangiapelo
Venerdì 16 Dicembre 2016

Da Mediaset On Demand clicca qui

Archivio

 

Galatro Blog


@
«In Memoria della Signora Franca Cannatà. Zia Franca. Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli,
ma non avessi la carità,
sarei un bronzo risonante o un cembalo squillante.
», Galatro, Giovedì 28 Aprile2016

@ San Pio da Pietralcina:  «Padre Pio nella mia vita, quando lo straordinario era quotidiano. Appunti della vita del Dottor Francesco Lotti, collaboratore e figlio spirituale di San Pio da Pieltralcina» di Angelo Marazzita, Galatro, 16 Agosto 2015 Festa di San Rocco

@ am: «Italia il bancomat dei terroristi, San Nicola! La generosità di Gianna e gli stravanti aiuti di Greta e Vanessa» Galatro, Sabato 24 Gennaio 2015

am: «Parigi val bene una messa, San Nicola! In margine all'attentato al giornale “Charlie Hebdo” di Parigi il 7 Gennaio 2015» Galatro, Sabato 10 Gennaio 2015

am: «L'Europa rinascerà? San Nicola! L’Europa ha perso per strada molti dei suoi ideali. La vera emergenza odierna» Galatro, Sabato 24 Maggio 2014

am: «Suicidarsi a 13 anni, San Nicola! Sabato mattino una leggera ed esile pioggia, quasi reverenziale, ha accompagnato il funerale di una giovanissima ragazza, una tredicenne. La cronaca nera di una cittadina a ridosso di Torino questa volta è generosa di dettagli» Galatro, Lunedì 21 Aprile 2014

am: «La primavera, San Nicola! Tutto è diverso, tutto è nuovo. Il Destino non ha lasciato solo l’uomo. Il Destino si è reso incontrabile, verificabile» Galatro, Giovedì 10 Aprile 2014

@ am: «La notte degli Oscar, San Nicola! Era una giornata bellissima, primaverile e tiepida. Gli amici sbucavano all’improvviso e alla spicciolata. La compagnia si ricomponeva. Uno degli amici aveva lo sguardo sospeso in aria e a tratti sembrava che calpestasse qualcosa per terra. Di punto in bianco esordì: “Avete visto domenica scorsa gli Oscar?"» Galatro, Mercoledì 12 Marzo  2014

@ am: «La Bulla e le Nuove Periferie, San Nicola! Un timido sole di metà febbraio ci ha invogliato a spingerci a fare una lunga passeggiata sino alle Terme, quelle che Bruno “Il Sindaco” considerava l'oro del Paese. Le poche macchine che intercettavamo lasciavano inalterato tutto l'ambiente, non alteravano la tranquillità che ci invadeva e ci permetteva di parlare con trasporto senza doverci urlare addosso, come invece vediamo accadere sistematicamente in tutte le trasmissione televisive. Ma la questione della “Bulla” di Bollate non ci lasciava tranquilli. “Avete visto cosa ha fatto la bulla ai primi di febbraio, fuori dalla scuola, con la sua tuta grigia e la borsetta a tracolla? Ha insultato e picchiato una ragazza, che forse le ha soffiato il ragazzo, con una semplicità disarmante”, ci raccontava un amico» Galatro, Domenica 16 Febbraio  2014

@ am: «Cannabis … per avere giovani storditi e passivi, San Nicola! Qualche giorno addietro approfittando di un pomeriggio ancora soleggiato ma freddo, con il solito gruppo di amici, facemmo una passeggiata lungo la strada che porta alle Terme, quella strada che “'u Sindacu” fece costruire proprio per agevolare l'accesso alle terme. Si chiacchierava sui festeggiamenti a Montevideo in Uruguay per la liberalizzazione del consumo di marijuana» Galatro, Domenica 2 Febbraio  2014

@ am: «Buon Anno, San Nicola! Le feste di Natale sono appena finite e si ricomincia con le passeggiate in piazza. Un anno nuovo non è diverso dal precedente. I pochi emigranti che erano venuti al paese, per ritrovare i loro cari, sono ormai andati via e pochi sparuti gruppetti hanno ripreso le salutari consuetudini. Da alcune sere si riesce a passeggiare piacevolmente. Non c'è un freddo eccessivo. Si conversa amabilmente ma gli argomenti toccati agitano sempre gli animi» Galatro, Domenica 12 Gennaio 2014

@ am: «L'invidia, San Nicola! Parlare delle vicende sportive ha un effetto: infiammare gli animi. Nelle fredde serate invernali questo è un grande beneficio. Le passeggiate  diventano sempre più corte, come i giorni, mente l’invidia per il successo riportato dalla squadra avversaria, cresce. Nelle vicende politiche nazionali e locali, l’invidia è padrona sovrana. Per non parlare dell’invidia sul luogo di lavoro, pubblico o privato che sia, … e l’elenco potrebbe continuare… ché a tutte un fil di ferro il ciglio fora/ e cuce si come a sparvier selvaggio …» Galatro, Lunedì 16 Dicembre 2013

@  am: «La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, che splendore San Nicola!"  Che c'è d'allegro in questo maledetto paese?" gridò l'Innominato di Manzoniana memoria. Questa battuta infiammò la discussione serale in piazza. Il commento dei fatti politici, degli scioperi nelle varie città italiane, non dava adito a possibili vie di fuga. Il disagio, l’ intolleranza, l’ insofferenza verso tutto ciò che non andava bene, prendeva il sopravvento» Galatro, Martedì 10 Dicembre 2013

@  am: «John Fitzgerald Kennedy un mito o il nuovo, San Nicola? Ripercorrere quanto stava sucedendo cinquant'anni fa in america, con quegli gli occhi di un bambino o di un adolescente, rende ancora oggi struggente il ricordo vivissimo di quelle sbiadite immagini in bianco e nero che arrivavano su quell'unico canale televisivo che esisteva. Arrivavano da un mondo lontanissimo che un'improvvisa tragedia rese incredibilmente e dolorosamente vicino. Il mondo era certamente molto diverso. Quelle vicende si fissarono molto più facilmente nel cuore e nella mente, sebbene i mezzi di comunicazione fossero quelli che erano» Galatro, Sabato 30 Novembre 2013

@ am: «Bomba d’acqua, San Nicola! Non erano passati che pochi giorni dalla chiacchierata su “Piove, governo ladro!” che una vera bomba d’acqua si stava abbattendo sulla Sardegna e su di noi. “Una bomba d’acqua sulla Sardegna”, “Un inferno d’acqua sulla Sardegna”, “Il ciclone Cleopatra fa una strage” , “Il ciclone Cleopatra semina morte, terrore e distruzione in Sardegna”, “Sardegna in ginocchio” ... questi i titoli dei vari giornali che leggevamo per capire cosa stesse succedendo» Galatro, Martedì 26 Novembre 2013

@ am: «Piove, governo ladro! San Nicola. Sino a pochi giorni orsono ero fermamente convinto che “Piove, governo ladro!” fosse un’imprecazione inventata nell’era della Prima repubblica, ma in questi giorni mi sono ricreduto. Visitando la mostra “Casimiro Teja, sulla vetta dell’umorismo”. Con mio grande stupore ho scoperto che correva l’anno 1861 quando Casimiro Teja usò questa espressione a corredo di una vignetta che illustrava un comizio indetto dai mazziniani ed interrotto a causa della pioggia. Per certi versi i mazziniani dell’epoca si potrebbe dire sono i grillini di oggi: ai mazziniani ieri, come ai grillini oggi, non andava mai bene nulla. L’imprecazione, però, andava bene allora come va bene oggi per la Prima, la Seconda e la Terza repubblica» Galatro, Sabato 16 Novembre 2013 ... continua a leggere

@  am: «Ognuno ha un prezzo, San Nicola! Quando muore un amico e viene celebrato il funerale ti accorgi che non tutti i funerali sono tristi. La chiesa è piena zeppa delle persone più diverse, gente del popolo, ex colleghi di lavoro, amici e nemici. Tutti hanno bisogno di ringraziarlo per aver reso migliore la propria vita. Il valore di quell’amico lo si vede lì. Poi nei  giorni scorsi leggendo i giornali, ascoltando i telegiornali, si restava sbigottiti nel sentire che alcune minorenni offrivano prestazioni sessuali in cambio di una ricarica telefonica. Per complicare il tutto si aggiungeva anche la notizia che qualche madre prendeva la percentuale sui proventi della prostituzione della propria figlia quindicenne. Era troppo. Tutto diventava insopportabile e rinasceva spontanea la domanda: "Qual' è il valore della nostra vita?"» Galatro, Sabato 9 Novembre 2013

@  am: «Il Papa spiato, San Nicola! Il Papa, gli spionaggi e i social network» Galatro, Sabato 2 Novembre 2013

@  am: «La chiave che apre la porta alla fede, San Nicola.  Immaginate una chiesa chiusa nella quale la gente, che passa davanti non può entrare e da dove il Signore che è dentro non può uscire. Ecco sovente molti cristiani hanno in mano la chiave e la portano via, non aprono la porta; o peggio, si fermano alla porta e non lasciano entrare» Galatro, Sabato 26 Ottobre 2013

Don Giuseppe Calimera: «“Beato l'uomo che confida nel Signore”... è con questa esclamazione che voglio salutare il Professore Cordiani. Ho voluto scegliere questa frase del Salmo 1 perchè così mi piace ricordare il professore, uomo timorato di Dio, uomo che confidava in Dio, uomo che aveva sempre il pensiero alle cose di Dio. Posso confermarlo sopratutto pensando a qualche mese fa quando lui stesso mi chiamò che voleva confessarsi e ricevere il sacramento dell'unzione. Non poteva essere diversamente essendo uscito da una formazione Salesiana dove ha ricevuto i principi cristiani, i valori umani, la conoscenza di Dio, che lui non ha mai smesso di trasmettere a chiunque lo incontrava. Galatro oggi perde un altro dei suoi figli che ha segnato le pagini di questo paese e ha servito questo paese formando diverse generazioni di ragazzi. Avendo studiato pedagogia non poteva che uscirne un uomo, un maestro di vita di valori fondati. La pagina della storia di Galatro da un lato è ricca di figli che hanno dato la vita per questo paese, da un altro lato è povera perché perde un suo figlio che poteva essere ancora strumento di crescita», Omelia per il Funerale di Carmelo Cordiani, Galatro, Domenica 20 Ottobre 2013

Gli amici di Carmelo Cordiani: «QUANDO NOI VEDREMO TUTTO, SAN NICOLA! Era da qualche giorno che il banco davanti a San Nicola era vuoto. Eppure Carmelo non aveva fato altro che raccomandarsi con i suoi amici di andare a trovare il suo Santo protettore, specialmente ora che doveva continuamente rifare il tagliando. Così gli piaceva ricordare i suoi continui viaggi della speranza per rimettere in sesto il suo corpo martoriato. Pieni di dolore e tristezza ci sedemmo al solito posto, ma neanche il tempo di aprire bocca che subito il Santo sbottò.», Galatro, Sabato 19 Ottobre 2013

@ Cordiani Carmelo: «QUANTA MISERICORDIA, SAN NICOLA!. Mi alzai piano piano perché volevo spendere ancora due parole davanti al Tabernacolo. Mi venne a mente di dire a Gesù che, senza la sua presenza nella nostra vita, ci sentiamo vuoti e inutili. Gli dissi anche di scuoterci, quando persistiamo in un atteggiamento orgoglioso che ci tiene distaccati e ci fa credere autosufficienti. Ma anche qui intervenne San Nicola…», Galatro, Domenica  22  Settembre 2013

@ Cordiani Carmelo: «COSA VUOLE IL SIGNORE, SAN NICOLA? Lo sai che, a volte, ci mandi fuori strada? Nel libro della Sapienza riconosci Tu stesso che il nostro corpo corruttibile appesantisce l’anima e la tenda d’argilla opprime una mente piena di preoccupazioni. Affermi, inoltre, che a stento immaginiamo le cose della terra, scopriamo con fatica quelle a portata di mano. Come possiamo, allora, conoscere il tuo volere? Come possiamo stabilire una relazione con Te se non sappiamo chi sei e cosa vuoi? Addirittura, tramite Luca ci dici che se amiamo il padre, la madre, la moglie, i figli, i fratelli… più di Te non possiamo essere tuoi discepoli. E di chi, allora? Rimaniamo chiusi nel nostro vaso d’argilla, come si è espresso anche il tuo servo Francesco, continuamente in ansia che quella piccola fiammella che abbiamo ereditato, o ci hai dato, si spenga e restiamo al buio?», Galatro, Domenica  15  Settembre 2013

@ Cordiani Carmelo: «PERCHE’ ULTIMI, SAN NICOLA? “Senti un po’, San Nicola, la faccenda degli ultimi non mi convince. Possibile che tra i tanti guai che ci affliggono dobbiamo metterci da parte se ci siamo sacrificati per un posto in prima fila? Se i primi diventano ultimi e questi i primi, mi sai dire che fine faranno i primi diventati ultimi?”», Galatro, Sabato 7  Settembre 2013

@ Cordiani Carmelo: «QUANT’E’ STRETTA, SAN NICOLA ? “Abbi pazienza, mio Signore. Non solo hai ristretto la porta, ma non si passa nemmeno sforzandosi per entrare. E allora, cosa ci resta?  Prima hai dichiarato di essere venuto a gettare fuoco sulla terra, poi ci inviti alla conversione, altrimenti periremo tutti allo stesso modo, concludi restringendo la porta … mi sai dire cos’altro ci aspetta? Già è difficile capire il tuo messaggio d’amore, di perdono; quando fai queste dichiarazioni, scusami, ci scoraggi. Possibile che tutta la partita tra Te e noi debba svolgersi sul filo della fede? E chi non ce l’ha? Non ci lasci un po’ di spazio anche per capirti quando il discorso diventa, per noi, assurdo?”», Galatro, Martedì  27 Agosto 2013

@ Cordiani Carmelo: «CHE SPLENDORE, SAN NICOLA! Un tunnel di luci, via Garibaldi di Galatro. Infondo, la chiesetta della Madonna del Carmine, con il portone spalancato. Vigilia della festa e, come per tradizione, la statua era stata portata al “catafalco”, una mini processione nell’altra parte del paese, la sezione Montebello. Suoni, canti, preghiere e un commento del giovane parroco. Poi il ritorno nella chiesetta, uno spazio ricco di ricordi per chi è nato a soli cinquanta metri. Nel fiume Metramo uno spettacolo insolito, un brulicare di fiammelle al passaggio della processione... Quello che conduce alla Madonna è un percorso di luce in cui, più ti immergi, più senti il profumo di cielo .... la madre di Gesù è più onorata, sia sotto il titolo di Madonna del Carmine che quello di Maria SS. Della Montagna. E’ la madre e, con le mamme, si ha più confidenza. Anche per i pellegrinaggi è così: La Salette, Fatima, Lourdes, Loreto…luoghi sacri alla Madonne, dove apri il tuo cuore pieno di rughe e di pieghe sclerotiche, un vero labirinto in cui trovi di tutto», Galatro, Venerdì 16 Agosto 2013

@ Cordiani Carmelo: «SOLO SODOMA, SAN NICOLA? “Ma perché questo uomo, questo capolavoro uscito dalla tue mani, ha combinato e continua a combinare guai?», Galatro, Mercoledì 31 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «PORRO UNUM”! RICORDI, SAN NICOLA? D’altra parte, una sola cosa è necessaria», Galatro, Giovedì 25 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «"CHE FIGURACCIA, SAN NICOLA!". Il levita ed il sacerdote passarono indifferenti. E mi ritorna ancora la riflessione di papa Francesco quando ha parlato della “globalizzazione dell’indifferenza”. Sagge parole che, un padre passionista nell’omelia di domenica, ha  allargato aggiungendo che l’indifferenza è peggiore dell’odio, perché l’odio ha un avversario di fronte. L’indifferenza annienta ogni cosa, spegne la coscienza, annulla ogni legame, isola sempre di più spingendo l’uomo verso l’egoismo squallido. Ecco, allora, che si spezza il legame tra marito e moglie, tra padri, madri e figli, al punto di cancellare ogni traccia di rapporto umano», Galatro, Giovedì 18 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «"PERCHE’ DUE, SAN NICOLA?". Ci hanno pensato i nemici interni a mettere tutto in crisi ... recentemente ha sottolineato Papa Francesco, una “globalizzazione dell’indifferenza” in materia di fede, come se credere significa solo accettare quello che fa comodo ... Francesco ha detto che, quando vede suore e preti con macchine di ultima moda, sente una fitta al cuore. La macchina serve, ma se ne compri una più modesta, pensando a quanti bambini muoiono di fame. E se alle macchine aggiungiamo le ville al mare, in montagna, gli appartamenti in città?», Galatro, Venerdì 12 Luglio 2013

@ Cordiani Carmelo: «"CHE RETATA, SAN NICOLA!" La fede è un grosso libro in cui si legge una parola sola: Credo», Galatro, Venerdì 5 Luglio 2013

@  Cordiani Carmelo: «SAN BRUNO 2011 ... come gli altri precedenti, quando Bruno Marazzita era il personaggio più amato e più odiato dai galatresi e dopo quel sette dicembre 2002 che fermò il suo tempo. Ma cosa si può augurare ad un amico ormai nell’eternità, al quale il nostro tempo è qualcosa così piccola e meschina che può anche non interessare?  Si è sempre tentati di parlare con un amico scomparso convinti che, vedendo le nostre cose da una dimensione immensa, le riporti al giusto valore, prive di quelle scorie che le appesantiscono, le inaspriscono, le intrecciano in maniera così complicata da rendercele incomprensibili », Galatro (RC),  Giovedì  6 Ottobre 2011

Archivio

 

Galatro

 

 

Meditazioni della Domenica

 

Memorare
Pino Mulone

 

lo Straniero
Il blog di Antonio Socci

 

 

Radio LONDRA: Giuliano Ferrara, guarda i video

SamizdatOnLine - Una via per ricominciare

 

Christmas Truce 1914
OPERATION PLUM PUDDINGS

«È meraviglioso che la tregua tra gli eserciti sia stata generata da un evento accaduto una notte di duemila anni fa». Tra gli orrori della Grande Guerra, un episodio di straordinaria umanità

 

 

Opportunità

 

Piepoli Vito

 

 

 

 

 

 


#Galatro

 ID
 

   

Tempi.  Settimanale di cronaca, giudizio, libera circolazione di idee  ... per abbonarsi a TEMPI 

 

 

yle="margin-top: -3px; margin-bottom: -3px;"> Links

 Meteo